lunedì 16 febbraio 2009

ULTIME NOTIZIE: EUTELIA CONFERMA CESSIONI E NOMINA NUOVO RESPONSABILE AMMINISTRATIVO.


La notizia è stata diffusa dall'Agenzia Radiocor del Sole 24 ore.
Il consiglio di amministrazione di Eutelia ha approvato oggi il documento preliminare propedeutico alla definizione del Piano d'impresa 2009-2011.
Lo comunica la società in una nota.
"Il gruppo - si legge nel comunicato - conferma la volontà di focalizzare il core business sul settore delle tlc, abbandonando progressivamente il comparto 'It', razionalizzando in questo modo i costi e rivedendo il perimetro aziendale, che nell'arco del prossimo triennio mutera' attraverso la cessione di assets, immobili e partecipazioni estere".
Il consiglio ha nominato Franco Pace nuovo responsabile amministrativo e finanziario e dirigente responsabile alla redazione dei documenti contabili societari.
(RADIOCOR) 16-02-09 20:40:55

188 commenti:

Anonimo ha detto...

COMUNICATO SINDACALE


IL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI



Nei mesi scorsi l’Azienda Eutelia aveva unilateralmente spostato le date dei pagamenti degli stipendi e dei rimborsi e negli incontri di Gennaio erano state evidenziate criticità economiche in termini generici.

Mercoledì 11 Febbraio, a fronte di specifica richiesta dei lavoratori, le RSU hanno chiesto alla Direzione aziendale la conferma degli avvenuti pagamenti delle competenze retributive del mese di Gennaio; la Direzione ha risposto che gli accrediti non erano ancora stati effettuati e non c’erano previsioni tempistiche sugli stessi.

Le RSU hanno immediatamente chiesto alla Direzione di accreditare tutte le competenze dovute e di informare immediatamente i lavoratori di quanto era avvenuto; in tarda serata la Direzione ha fatto sapere che è stato dato il mandato a bonificare.
Gli accrediti saranno quindi effettuati con valuta “10 Febbraio”, ma la disponibilità sui conti correnti sarà successiva.

Il Coordinamento Nazionale denuncia questa ulteriore ingiustificata azione illegittima da parte della Società; tale comportamento sarà denunciato agli organi istituzionali e tecnici investiti dalla problematica.

Invitiamo tutti i lavoratori a segnalare alle RSU qualsiasi azione illecita messa in atto dalla Società.



12 Febbraio 2009 Coordinamento Nazionale Eutelia

Anonimo ha detto...

Ora abbiamo finito con gli annunci di aziende che vogliono acquistarci per dare spazio a queste altre buffonate aziendali!

Buttatevi nel cesso buffoni!

Anonimo ha detto...

Ora abbiamo finito con gli annunci di aziende che vogliono acquistarci per dare spazio a queste altre buffonate aziendali!

Buttatevi nel cesso buffoni!

Anonimo ha detto...

Che fine hanno fatto i vari spugna/salpietro/boatrade/ecc. che inneggiavano al landi e lo portavano in palmo di mano?
Adesso ve ne state zitti zitti e il collega giano bifronte non spiaccica una parola nemmeno al coffe break, bravo, bravo, bravo!
Siete proprio una forza, una forza della natura ma al contrario.
Capo chino e via andare!!!

Anonimo ha detto...

Il consiglio ha nominato Franco Pace nuovo responsabile amministrativo e finanziario e dirigente responsabile alla redazione dei documenti contabili societari.

Ma chi è FRANCO PACE ???

Anonimo ha detto...

cosa vuole dire "abbandonando progressivamente il comparto it",
che ci venderanno a pezzi e in tempi diversi?,sindacato informatevi e fate chiarezza

Anonimo ha detto...

chissenefrega chi e' PACE a noi interessa che fine facciamo

Anonimo ha detto...

franco pace è un simpaticone ex amministratore delegato di TWC Italia operatore fallito alcuni anni fa

http://www.tariffe.it/operatori/operatori_desc.php?op=TWC

Anonimo ha detto...

EVVAI........... più sono falliti, più vengono in Eutelia a lavorare ed ad avanzare di carriera.
GRAZIE.

Anonimo ha detto...

In un comunicato ufficiale, Eutelia informa che “a seguito della scelta strategica di dismissione del comparto IT, comunicata ai mercati lo scorso 7 gennaio, sono state raccolte alcune manifestazioni di interesse, provenienti da importanti operatori del settore informatico, ad oggi in fase di ulteriore verifica”.

Secondo quanto riferito dalla società toscana, “il perimetro complessivo destinato alla cessione rappresenta un volume di affari annuo di circa 120 milioni di euro, presenta un portafoglio ordini di oltre 125 milioni di euro e impiega circa 2.000 risorse su tutto il territorio nazionale. Le aree di attività in cessione sono riconducibili principalmente alla gestione del punto di lavoro, allo sviluppo del software, alla gestione dei data center e all’area della sicurezza”.

Eutelia sottolinea che informerà tempestivamente i mercati in caso di sviluppi significativi delle trattative in corso, “che stanno procedendo con attenzione e rispondenza superiori alle aspettative, e che anche a motivo di ciò assorbiranno
ancora qualche settimana”.

Il quotidiano finanziario MF, a tale proposito, sottolinea che in lizza ci sarebbero, secondo quanto riferito da alcune sue fonti, Almaviva, Sirti e Itway.

http://www.cwi.it/notizia/16918/2009-02-17/Almaviva-interessata-a-Eutelia.html

Anonimo ha detto...

Franco Pace, vattene da dove kazzo sei venuto che qui troverai la "GUERRA".

Non c'è più pace......

Anonimo ha detto...

Potevano prendere 'Mister X', Raffaele Ciucciariello almeno lui aveva 100 milioni do € in dote

Anonimo ha detto...

Perchè salpy ha scelto il 6 giugno del 2000 come data del suo sito

Che non ci sia la coda di Satanasso?

Anonimo ha detto...

Dove sei Salpy:

www.google.it
cerca Daniele Salpietro

Pubblicità progresso

Anonimo ha detto...

qualcuno sa qualcosa dei rimborsi spese? motorizzazione e altro? che facciamo finanziamo l'azienda!!!????!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Dal sito RINNOVATO del giano bifronte salpietro spugna:"E' disponibile una nuova sezione dedicata ai futuri piloti privati di aeromobili, ma anche ampio spazio sarà dato alla sezione per il volo virtuale online." Adesso si capisce perchè lui e landi sono c..o e camicia... volano insieme! Ed in più fà notare che è " Pilota Privato di Aeromobili "; andate anche a vedere la sezione " Che lavoro faccio "; l'indirizzo è:
http://www.salpietro.it/doceboCms/index.php?special=changearea&newArea=2.
Andate, andate colleghi e capirete.
Saludos amigos e hasta la victoria.

Anonimo ha detto...

Ho visto il nuovo sito dello spugna ...:
l'ennesima autocelebrazione dell'EGO interiore elevato all'ennesima potenza... mi fai pena salpietro.
CMQ se sei così altolocato per te sarà facilissimo trovare un'altro posto di lavoro... o no?

AD LIBITUM.

Anonimo ha detto...

Ma quale Almaviva e company. Qui dobbiamo combattere...

Anonimo ha detto...

Sul sito di eulav c'e' il dossier. I Landi sono stati smerdiati alla grande!!

Anonimo ha detto...

Sono un tecnico di elicotteri,perche vengo censurato?

Anonimo ha detto...

Avet rotto il kazzo con AlmaViva, Sirti etc etc etc!
Non avete capito che avete rotto i coglioniiiiiiiiiiii!!!

Anonimo ha detto...

Il dossier è dipsonibile sul sito www.eulav.net

Descrive bene tutto lo scempio, lo sperepro dei Landi.
Dalle incapacità tecnico/manageriale alle capacità losche gestionali dei beni aziendali...eheheheh...furbacchioni!

Anonimo ha detto...

AlmaViva vaffanculo!

Sindacato, non appoggiare, eventualmente ci fosse, questa idea!

Anonimo ha detto...

2 considerazioni:
1. Mi dispiace dei vostri problemi e spero vivamente che tutto si risolva in maniera positiva ma vi prego di evitare di nominare la nostra societa' usando termini dispregiativi.
2. Non c'è e non c'è mai stato da parte di Almaviva nessun interesse a prendere rami d'azienda di Eutelia e partecipare ad ipotetici spezzatini.
Saluti
Marco Tripi (AD Almaviva)

Anonimo ha detto...

riporto le precisazioni che ho letto su www.eulav.net.

Sembra che il sindacato non sa niente.E' proprio sconcertante.

19 Febbraio 2009 - Una precisazione.
In merito alle notizie pubblicate sugli articoli pubblicati da Finanza & Mercati e dal Sole24ore, riportati sotto, facciamo rilevare che:
non ci risulta che l'azienda abbia effettuato a gennaio una richiesta di CIGS per 1.800 persone;
il documento preliminare propedeutico alla definizione del piano industriale 2009-2011, che l'azienda ha sottoposto all'attenzione di Finanza & Mercati, non e' mai stato consegnato al Coordinamento Sindacale, e non e' stato concordato alcunche' fra Coordinamento Sindacale, Azienda e Ministero dello Sviluppo.


ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Qui c'è qualcuno che " pesca nel torbido " ... non sarà qualche vertice aziendale???
OCCHIO!!!

Anonimo ha detto...

a quando notizie sui rimborsi di dicembre e relativa motorizzazione?
c'e qualche dipendente che ha ricevuto cio' che gli spetta?
grazie.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
2 considerazioni:
1. Mi dispiace dei vostri problemi e spero vivamente che tutto si risolva in maniera positiva ma vi prego di evitare di nominare la nostra societa' usando termini dispregiativi.
2. Non c'è e non c'è mai stato da parte di Almaviva nessun interesse a prendere rami d'azienda di Eutelia e partecipare ad ipotetici spezzatini.
Saluti
Marco Tripi (AD Almaviva)

giovedì, 19 febbraio, 2009

------------------
Caspita ! Nonostante le 1.000 cose che hanno da fare i Capitani d'Azienda trovano anche il tempo per navigare su internet e partecipare ad un dialogo fondamentale per lo svilutto delle proprie attivita'.
Ma fatemi il piacere?

Anonimo ha detto...


2 considerazioni...
...Marco Tripi (AD Almaviva)

Vorrei sapere come è venuto a conoscenza di questo blog.

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Per Tripi: si, in effetti lei ha da pensare ai suoi tanti problemi. saluti

Anonimo ha detto...

COMUNICATO SINDACALE


Stiamo attraversando l’ennesima crisi aziendale in una crisi globale e ancora una volta sono i lavoratori a pagare il “pegno”.
Ogni giorno che passa si aggiunge un’ulteriore criticità.

Ai ritardi di accredito degli stipendi si somma il ritardo dei rimborsi spese dei dipendenti e la mancata consegna dei Buoni Pasto.

Non intendiamo, né possiamo più tollerare inadempienze e ritardi da parte dell’azienda

CHIEDIAMO
che l’azienda rispetti

• i tempi contrattuali di accredito degli stipendi
• gli accordi relativi ai rimborsi spese
• la puntuale erogazione dei buoni pasto ad ogni inizio mese

Qualora i Buoni Pasto/Ticket non venissero consegnati entro venerdí p.v. proponiamo di portare a rimborso la spesa del pasto per un massimale di 10 euro/giorno

INVITIAMO

tutti i lavoratori ad inoltrare una mail al proprio responsabile, informandolo della necessità di ricorrere ai rimborsi per pasto causa inadempienze contrattuali da parte dell’azienda.

Inviare la mail per conoscenza anche a: humanresource@eutelia.it; e alle proprie RSU Eutelia di riferimento

Distinti saluti
RSU EUTELIA ROMA
Roma, 18.02.2009

Anonimo ha detto...

Smettiamola di prenderci in giro, lasciamo stare tutti i nomi delle società che dovrebbero comprarci. Lo sappiamo tutti benissimo che non esiste nessun compratre. Concentriamoci a sputtanare questi ladri e togliamogli il giocattolo dalle mani!

Anonimo ha detto...

Non penso che un A.D. di una società scriva nel forum dicendo che la sua società non è interessata all'acquisto, al massimo ci sarebbe un comunicato ufficiale di quell'azienda...è l'ennesima boiata di qualcuno che vuol gettare benzina sul fuoco e creare scompiglio...
x quanto riguarda gli stipendi forse è meglio chiedere all'azienda di pagare gli stipendi con assegno circolare il giorno prestabilito ( il 10 del mese ) direttamente al dipendente, senza inviarlo x posta....

Anonimo ha detto...

Ma è mai possibile che questi AD delle società non hanno meglio da fare che scrivere sui blog. Ecco perchè le società vanno male

Anonimo ha detto...

Quale giocattolo? Oramai lo hanno ridotto ai minimi termini....tra poco lo butteranno nel secchio dell'immondizia!!!
Ci hanno preso x il c..o ben bene ed i sindacati sono rimasti a guardare!!!
Sapete xchè a novembre 2007 hanno incorporato Eunics in Eutelia? Per prendersi le proprietà di Bull, dopo che si erano spartiti la rimanenza dei 54 milioni di euro di Getronics....
Anzi sotto alcuni aspetti l'incorporazione di Eunics è stata una ns salvezza, perchè a quest'ora già stavamo per strada!!!

Anonimo ha detto...

Ecco perchè il comparto IT deve essere dismesso: porta soldi e quindi i landi non possono imbrogliare:

Consip ha aggiudicato a Eutelia una gara, indetta lo scorso ottobre, per la fornitura di apparati hardware, software e relativi servizi per i sistemi informativi del Dipartimento degli Affari Generali del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il contratto è stato assegnato per due anni e aveva una base d'asta di 500mila euro.

Precisamente Eutelia fornirà un sistema AIX partizionabile (minimo 10 partizioni logiche con la possibilità di ridistribuire dinamicamente le risorse CPU e RAM tra le partizioni configurate), con relativa console di gestione; due switch layer di distribuzione L2; un armadio RACK standard, in grado di ospitare tutti gli apparati sopra; 16 licenze del sistema operativo AIX 5.3, necessarie alla configurazione del Sistema AIX, e 8 licenze del software Omnivision della Systar; più una serie di servizi per la messa in opera, manutenzione e personalizzazione dei sistemi sopra descritti.

Anonimo ha detto...

Forse vorranno fare quello che hanno fatto con Grapes Network ?

http://www.filcams.cgil.it/stampa.nsf/97b04b26541301cbc125690a005317a6/abd79abd21769e33c12570a600593aa3!OpenDocument

Tanto sono bravi in queste cose !!!!

Anonimo ha detto...

Ah dimenticavo questo articolo....riusciranno a bloccarlo di nuovo?

http://italy.indymedia.org/news/2005/11/919712.php

Anonimo ha detto...

Anche questa...

http://archiviostorico.corriere.it/2006/febbraio/20/caso_Grapes_finisce_Procura_Manovre_co_10_060220028.shtml

Anonimo ha detto...

Questa è più bella...

http://www.telecomitalia.it/bilancio2006/D0524.html

cercate la parola Eutelia e vedete che "non ha a che fare" con Viceplus...nel 2006

ma nel 2005

http://www.borse.it/forum/viewtopic.php?id=784

Strano????

Anonimo ha detto...

PAZZESCO... LEGGETE QUESTA NOTIZIA !
Da una parte vogliono dismettere..dall'altra..partecipano e vincono gare.. CHE DILETTANTI !

Tashinka Witko (Cavallo Pazzo)

Eutelia si aggiudica gara del MEF
La società di servizi ICT fornirà e gestirà un sistema AIX partizionabile al Dipartimento degli Affari Generali

Venerdì 20 Febbraio 2009

Consip ha aggiudicato a Eutelia una gara, indetta lo scorso ottobre, per la fornitura di apparati hardware, software e relativi servizi per i sistemi informativi del Dipartimento degli Affari Generali del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il contratto è stato assegnato per due anni e aveva una base d'asta di 500mila euro.

Precisamente Eutelia fornirà un sistema AIX partizionabile (minimo 10 partizioni logiche con la possibilità di ridistribuire dinamicamente le risorse CPU e RAM tra le partizioni configurate), con relativa console di gestione; due switch layer di distribuzione L2; un armadio RACK standard, in grado di ospitare tutti gli apparati sopra; 16 licenze del sistema operativo AIX 5.3, necessarie alla configurazione del Sistema AIX, e 8 licenze del software Omnivision della Systar; più una serie di servizi per la messa in opera, manutenzione e personalizzazione dei sistemi sopra descritti.

Anonimo ha detto...

Sono dilettanti...

Si terranno Toscana e Lazio all faccia che sono inconpetenti.

Mi sembra che abbiano capito il momento

Sono stanco di sentire che sono incapaci è dal primo giorno che fanno scrivere da loro consulenti su questoi bloh e altre fome

Hanno la scuola di comunicazione di Bertolino rai 3

Un pilota di aeroplani e MTB
Scrivi redazione è un idea nuova

Anonimo ha detto...

Beh...se è per questo la System Engineering ha problemi con le chiamate...Dell ha rigirato tutte le chiamate server di nuovo a noi e non ci sono le persone x fare gli interventi....ad aprile partirà un nuovo contratto presso un importante ente governativo e non ci son le persone da mandare, dovranno trasferire x tre anni le persone da altre sedi d'Italia a Roma.....
Stiamo prendendo molti contratti e non ci sono le persone x affrontarli !!! Ma in che modo ragionano questi? Boh....Abbiamo contratti e vogliono chiudere....La divisione IT porta i soldi e la TLC li perde...perdono clienti...Per pagare i debiti a Telecom Italia hanno ceduto a telecom stessa 30 milioni di euro di stati di linea, in poche parole non hanno più ULL, ma che vogliono fare? Prima cedono noi e poi loro?

Anonimo ha detto...

Insorsing = sgravi fiscali
Must di Samuel

Outsousing = New age new dollar

Anonimo ha detto...

CEPU ?

Anonimo ha detto...

Ma quel tipo che scriveva "Comunicato n. 1", "Comunicato n. 2", ecc. ecc. che sembrava che dovesse fare chissà che cosa, che fine ha fatto?

Anonimo ha detto...

Io invece sto notando in azienda, nelle sedi, negli uffici, strani movimenti.

Stiamo con gi occhi aperti perchè non vorrei che questi loschi personaggi stanno iniziando lo spezzatino!

Cerchiamo di prevenire ogni strana situazione che può verificarsi poi irreversibile!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Beh...se è per questo la System Engineering ha problemi con le chiamate...Dell ha rigirato tutte le chiamate server di nuovo a noi e non ci sono le persone x fare gli interventi....ad aprile partirà un nuovo contratto presso un importante ente governativo e non ci son le persone da mandare, dovranno trasferire x tre anni le persone da altre sedi d'Italia a Roma.....
Stiamo prendendo molti contratti e non ci sono le persone x affrontarli !!! Ma in che modo ragionano questi? Boh....Abbiamo contratti e vogliono chiudere....La divisione IT porta i soldi e la TLC li perde...perdono clienti...Per pagare i debiti a Telecom Italia hanno ceduto a telecom stessa 30 milioni di euro di stati di linea, in poche parole non hanno più ULL, ma che vogliono fare? Prima cedono noi e poi loro?

venerdì, 20 febbraio, 2009

***************************************

QUINDI???????????????

E' fallimento, vogliono rimanere solo ad Arezzo o che kazzo intendono fare???

Sicuramente il problema non è solo cedere l'IT, questo pesnsa sia chiaro a tutti.

Questi bastardi non sono stupidi.

Se dicessero che cedono IT e TLC, quindi TUTTO, per rimanere a dArezzo, secondo voi il ministero, lo stato, darebbero gli aiuti???
Mi correggo, risucirebebro a rubare altro soldi allo stato???

NOOOOOOOOOOO......

Ok, chiaro ilconcetto?????????

Booohhhhh....
chi nasce quadro non può morire tondo...

Anonimo ha detto...

quando ci pagate i rimborsi sonoi soldi anticipati per voi siete dei maledetti

Anonimo ha detto...

I RIMBORSI SPESE QUANDO CAZZO ARRIVANO.

Anonimo ha detto...

Telefonia: Agcom multa 5 operatori
Sanzioni per 2,8 milioni di euro a Vodafone, Telecom Italia, Opitel, Bt Italia ed Eutelia

Anonimo ha detto...

I rimborsi andate a chiederli allo spugna/salpietro/giano bifronte, tanto a lui i soldi gli escono dalle orecchie e non gliene può fregare di meno.
Lui che si fà grande nel suo sito, che si esalta all'inverosimile...

Anonimo ha detto...

non ci frega un cazzo di spugna salpietro vogliamo subito i soldi dei rimborsi o non ci muoviamo piu

Anonimo ha detto...

Addebiti illeciti e servizi non richiesti
Dall'Agcom una multa da 2,8 milioni

Sanzionate Telecom Italia, Opitel, BT Italia, Eutelia e Vodafone (che ricorre al Tar). Mano pesante contro il fenomeno della "retention": ostacoli alla portabilità

(omissis)...Bt Italia ed Eutelia pure sono state multate, di 120 mila euro ciascuno "per la violazione della normativa sui servizi a sovrapprezzo".

http://www.repubblica.it/2009/02/sezioni/economia/multa-telefonia/multa-telefonia/multa-telefonia.html

Anonimo ha detto...

Da venerdi si bloccano tutte le attività dei tecnici e dei tavoli operativi. Ritorniamo tutti nella sede di appartenenza

Anonimo ha detto...

Il personale di Bari è stato L'ultimo ad essere interessato dai buoni pasto.Ora si verifica che ai tecnici,ovvero al personale itinerante, i rimborsi spesa di febbraio gli vengono rimborsati parzialmente,ovvero non gli vengono rimborsate le spese dei pranzi effettuati dal 02 febbraio in poi.
Ma la domanda nasce spontanea:se io quei soldi gli ho anticipati,ovvero gli ho tirati fuori dalle mie tasche,perchè non mi devono essere rimborsati,anchè perche,non mi hanno messo nelle condizioni di utilizzare i buoni?

Anonimo ha detto...

Continua.... A nproposito di rimborsi

e quindi:Capitano......Bani
non vi sembra che rimborsare parzialmente quei rimborsi, possano configurarsi ben due reati penali.
1) Truffa nei confronti del dipendente,perchè non gli vengono restituite le spese che egli ha effettivamente sostenuto.
2)truffa fiscale,perche se io rimborso parzialmente,cioè al 10%,visto che non rimborso i pranzi e porto in detrazione il totale,visto che il documento è avvallato dalle ricevute FISCALI dei pranzi,commetto un illecito.

Anonimo ha detto...

per favore potreste chiarire il discorso dei rimborsi pasto di Bari ?
saluti

Anonimo ha detto...

SE ENTRO VENERDì 27/02 NON PAGANO I RIMBORSI IO RIENTRO IN SEDE E MI RIFIUTO DI ANDARE DAL CLIENTE NON HO PIU' SOLDI DA ANTICIPARE SIA PER LA BENZINA CHE PER MANGIARE.
MI SIEDO DI FIANCO AL MIO CAPO E ASPETTO LE 17,30.
MI SONO ROTTO I COGLIONI DI TIRARE FUORI SOLDI PER QUESTA AZIENDA DI MERDA.
MA I SINDACATI DOVE SONO!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

VENERDI 27 FEBBRAIO 2009 - DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.00 - ASSEMBLEA RETRIBUITA DEI LAVORATORI E DELLE LAVORATRICI EUTELIA DELLA SEDE DI ROMA - INTERVERRA' L'ONOREVOLE CESARE DAMIANO.
IL SINDACATO E I LAVORATORI E LE LAVORATRICI EUTELIA chiedono alle Istituzioni e alle forze politiche di intervenire a salvaguardia dei settori di Alta Tecnologia oggi in forte difficolta'.
Eutelia un patrimonio umano e professionale di altissimo livello da non disperdere
Interverranno rappresentanti delle OO.SS. nazionali e regionali

Anonimo ha detto...

non ce frega un cazzo del comunicato aziendale sulla multa agcom, vogliamo subito i nostri soldi anticipati per voi,sindacati svegliatevi,la corda si sta spezzando

Anonimo ha detto...

E' tutto incredibile: non riesco assolutamente a capire il silenzio del SINDACATO, il silenzio dei lavoratori, tutti dietro il pc a fare planning o a correre dietro il cliente.
Questa azienda è una merda, non ci sono i soldi dei rimborsi, non ci pagano il ticket pranzo, già da ora stiamo pregando per il 10 marzo.... MA invece sembra che questi problemi non ci siano. IL sindacato si fa i cazzi suoi, del piano industriale nemmeno l'ombra, i lavoratori sembrano delle pecore! E allora cosa vogliamo???? Vengono kapetti che contiunano ad allocare risorse con false promesse ma dai soldi neanche l'ombra. Guardate che il problema non è solo dei tecnici o di chi sta dal cliente... se non ci sono soldi domani toccherà anche a noi ai nostri stipendi.
Ma quando pensiamo di fermare tutto, restare nella nostra sede facendo il "minimo"? Qundo non ci pagheranno il terzo stipendio e non avremmo nemmeno i soldi per raggiungere il posto di lavoro? SARA' TROPPO TARDI
Questa azienda i soldi li ha!! solo che invece di versarli nelle casse aziendali le ha versate sui loro conti correnti
ROMPIAMOGLI IL CULO ED INIZIAMO DAL SINDACATO SILENZIOSO

Anonimo ha detto...

Speriamo0 che Ratzinger interceda per noi

Salpy

Anonimo ha detto...

penso che a breve non ci pagheranno più ne i rimborsi , ne lo stipendio

Anonimo ha detto...

non ci pagano neanche i rimborsi del fondo di solidarietà

Anonimo ha detto...

il nostro contratto è quello dei metalmeccanici o quello di telecomunicazioni?
non se ne parla più

Anonimo ha detto...

ormai è chiaro.
dal 1° di luglio saremo tutti in mobilità e in tanti ci resteremo.

Anonimo ha detto...

Prego i colleghi di evitare inutili catastrofismi ( non pagheranno lo stipendio..bla bla).
Invece perchè in tutte le sedi non facciamo assemblee coinvolgnedo le Istituzioni Regionali?? A Napoli che aspettiamo? Il nostro amatissimo RSU CGIL perchè non si muove???

Anonimo ha detto...

Prego i colleghi di evitare inutili catastrofismi ( non pagheranno lo stipendio..bla bla).
Invece perchè in tutte le sedi non facciamo assemblee coinvolgnedo le Istituzioni Regionali?? A Napoli che aspettiamo? Il nostro amatissimo RSU CGIL perchè non si muove???
-----------------------------------

Sono d'accordo con te caro collega ma devi capire anche chi e fuori con i propri soldi chi di 1.000 chi di 1.500 e come me di 2.000 euro non ho più soldi da anticipare ho un mutuo e due figli da mantenere e ti garantisco che non e facile.
E i sindacati cosa fanno come al solito niente.
Ormai siamo esasperati.
Ciao a tutti i colleghi.

Anonimo ha detto...

prima di sponsorizzre le manifestazioni date i soldi ai vs dipendenti, vergogna!

Anonimo ha detto...

sindacati del kazzo ke kazzo ci state a fare vogliamo informazioni sui rimborsi!

Anonimo ha detto...

Sia ben chiaro a tutti i "sindacalisti" che nessuno crede che voi non sappiate nulla.

Che cosa state trattando ?

Anonimo ha detto...

Rimborsi pagati!

Anonimo ha detto...

Calunia, calunia, non smettere di dubitare, racconta piu' fandonie che puoi.
Una bugia resta una bugia, 100 bugie fanno una verita'.

Anonimo ha detto...

Questa e la email mandata a tutti per i rimborsi
-----------------------------------
La Soc. comunica che in data odierna 26/02/2009, sono state rimborsate (inviati bonifici)tutte le note spese presenti a sistema e approvate dai Responsabili.
Saluti
Mauro Bani
-----------------------------------
Col cazzo tutti i rimborsi,solo Dicembre hanno pagato,Gennaio non è stato pagato,almeno a mè non so ad altri colleghi.
Mi fate sapere se vi è stato rimborsato tutto o solo Dicembre.
Grazie e ciao.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Rimborsi pagati!

giovedì, 26 febbraio, 2009

-----------------------------------
Vorresti dire RIMBORSO pagato solo Dicembre hanno pagato.

Anonimo ha detto...

Pagati solo una parte il saldo non è stato azzerato. La solita presa per i fondelli ne diamo un pò a tutti cosi la finiscono di rompere(secondo loro)

Anonimo ha detto...

VENERDI 27 FEBBRAIO 2009 - DALLE ORE 15.00 ALLE ORE 17.00 - ASSEMBLEA RETRIBUITA DEI LAVORATORI E DELLE LAVORATRICI EUTELIA DELLA SEDE DI ROMA - INTERVERRA' L'ONOREVOLE CESARE DAMIANO.
IL SINDACATO E I LAVORATORI E LE LAVORATRICI EUTELIA chiedono alle Istituzioni e alle forze politiche di intervenire a salvaguardia dei settori di Alta Tecnologia oggi in forte difficolta'.
Eutelia un patrimonio umano e professionale di altissimo livello da non disperdere
Interverranno rappresentanti delle OO.SS. nazionali e regionali

sarebbe utile per tutti avere notizie sull'incontro con l'on. Damiano, chiedo troppo?

Anonimo ha detto...

dove hanno inviato i bonifici dei rimborsi spese?

Anonimo ha detto...

Mercoledi' 11 Marzo 2009 alle ore 15:00 presso il Ministero dello Sviluppo Economico sito in via Molise n.2, Roma - V piano Sala Commissioni, si terra' il previsto incontro fra azienda, ministero e sindacati. Eventuali manifestazioni saranno comunicate tempestivamente.

Anonimo ha detto...

Mercoledi' 11 Marzo 2009 alle ore 15:00 presso il Ministero dello Sviluppo Economico sito in via Molise n.2, Roma - V piano Sala Commissioni, si terra' il previsto incontro fra azienda, ministero e sindacati. Eventuali manifestazioni saranno comunicate tempestivamente.

****************************************

MANIFESTAZIONE UNITARIA!!! TUTTI A ROMA, IL MINISTERO DOVRA' TREMARE!!!
VOGLIO VEDERE IN FACCIA, UNO AD UNO, QUELLE FACCE DI KAZZO!!! QUESTA VOLTA PRESIDIEREMO TUTTE LE USCITE DEL MINISTERO, VI ROMPEREMO IL CULO BASTARDI!!!

Anonimo ha detto...

si vocifera di amministrazione controllata per eutelia

Anonimo ha detto...

ma quali rimborsi pagati ho tuttora il saldo in rosso di piu di 1100 euro buffoni

Anonimo ha detto...

si vocifera di amministrazione controllata per eutelia.



Magari.
Sarebbe l'unico modo per salvarsi

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto:
dove hanno inviato i bonifici dei rimborsi spese?

A me sà che non avete ancora capito di come agiscono.
provate a guardare la prima nota e vi accorgerete di un piccolo particolare: la variazione viene fatta sempre il giovedì e/o venerdì,per poi bonificare effettivamente il martedì/mercoledì,pertanto i soldi non li vedremo prima di venerdì prossimo.

per la prossima volta tra 10 giorni,proporrei di non incazzarci il 25 del mese,ma il 12,se lo stato dare/avere non cambia entro il 12 noi ci dovremmo fermare,e questa volta sul serio.
Un ultimo piccolo particolare:se eutelia dovesse saltare quelle spese da noi anticipate sarebbero difficilmente recuperabili.
Un saluto e un augurio a tutti

Anonimo ha detto...

Il sindacato l' 11 marzo non ci vuole. Con Castano hanno già parlato di licenziamento collettivo.
Le voci sono molto gravi.
TUTTI A ROMA
rompiamogli il culo
adesso basta.
UNITI E NUMEROSI COME AD AREZZO FACCIAMO PAURA
Forza continiamo a combattare!!

Anonimo ha detto...

magari!!!!!!

Anonimo ha detto...

11 MARZO tutti a roma, uniti e compatti come lo siamo stati ad Arezzo

Anonimo ha detto...

Volete licenziarci? E noi vi rompiamo il culo
Cosa pensate? Noi l'11 prendiamo a Bani e company a quei venduti del sindacato e facciamo a tutti voi una bella.....

Anonimo ha detto...

Alla conquista di Roma, tutti sotto al ministero, facciamo sentire la nostra incazzatura, facciamo capire quanto teniamo al nostro posto di lavoro. Ricordiamo che siamo a questo punto perchè qualcuno ha fatto sparire i soldi delle nostre liquidazioni e adesso vuole licenziarci.
FIGLI DI P......

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
si vocifera di amministrazione controllata per eutelia

venerdì, 27 febbraio, 2009


***********************************

poverini..............

Anonimo ha detto...

Ma il nostro angelo p dov'è

Fa micro assemblee.

Vecchio stile è con il landi o contro o stasalvando gli ex bull?

Anonimo ha detto...

Lancio un appello a TUTTI i lavoratori di TUTTe le sedi italiane.

Colleghe/i, ad Arezzo siamo riusciti ad organizzare una grandissima e massiccia manifestazione.
Abbiamo avuto modo di conoscerci e di condividere la rabbia, delusione, inkazzatura maturata durante questi anni.

Vi chiedo di non astenervi alla manifestazione a Roma del 11 Marzo. Dobbiamo essre ancora di più rispetto ad Arezzo.

TUTTI UNITI FACCIAMO PAURA!


Lasciamo da parte ogni eventuale polemica, diverbio. Lasciamo da parte ogni eventuale impegno.

L'unico obiettivo condiviso per il giorno 11 Marzo è la MANIFESTAZIONE A ROMA SOTTO IL MINISTERO PER IL MANTENIMENTO DEL PROPRIO POSTO DI LAVORO!!!

E' chiaro il concetto??? Stiamo perdendo l'adorato ed intoccabile posto di lavoro!!!

Anonimo ha detto...

Si vocifera di una vendita della parte ICT di Eutelia a PlantaNet Group, sembra che le trattative siano a buon punto.

Anonimo ha detto...

scusate , questo è il sito:
http://www.alacrastore.com/storecontent/dnb2/692221187

Anonimo ha detto...

Le parolaccie e le minaccie non servono a nulla. Date un occhiata in Molise cosa accade.

http://www.primapaginamolise.it/detail.php?news_ID=16245&goback_link=index.php

Eutelia e la gestione del farmaco molisano
La Regione sta realizzando a partire dall'anno 2000 il Sisr, il sistema informativo sanitario regionale. Nel 2005 la stessa Regione ha affidato alla Molise Dati, di cui ci stiamo occupando con le nostre schede di approfondimento,la realizzazione e la gestione del medesimo sistema.

Nel riservarci di approfondire la notizia, sembrerebbe che, a fine 2008, la Giunta regionale, dopo che la società aggiudicataria di uno dei lotti per 26,5 milioni di euro relativo alla gestione unica del farmaco era fallita, ha individuato una nuova azienda per svolgere il lavoro appaltato, dietro indicazione delle altre aziende mandanti.

Qual è la nuova azienda che sostituisce la precedente: si tratta anche in questo caso di un nome noto, Eutelia spa, già presente in Molise con una sua controllata insieme alla Molise Dati, la Molise com.

Ebbene Eutelia già sarebbe al lavoro anche perché la gestione unica del farmaco rientra anche tra le misure di razionalizzazione previste dagli accordi con il Ministero dell'Economia.

A vegliare sulla corretta attuazione di questo porgetto che nel 2009 dovrebbe partire già dall'ospedale Cardarelli è un comitato paritetico, non altrimenti specificato. E'ovvio che si tratta, specie in un momento delicato per la sanità regionale, di un passaggio significativo che andrà ulteriormente approfondito.

In particolare bisognerà capire se Eutelia, che è azienda quotata in Borsa, con sede ad Arezzo, riuscirà ad operare laddove non è riuscito il precedente mandante. Va considerato che Eutelia sta affrontando una delicata riorganizzazione aziendale ed è di questi giorni la presentazione di un documento propedeutico ad un nuovo piano industriale. Inoltre, come ha comunicato recentemente, Eutelia conferma la volontà di focalizzare il core business sul settore delle tlc, abbandonando progressivamente il comparto ‘It', razionalizzando in questo modo i costi e rivedendo il perimetro aziendale, che nell'arco del prossimo triennio muterà attraverso la cessione di assets, immobili e partecipazioni estere.

Ora sembrerebbe a primo acchito che l'appalto per la gestione del farmaco sia più vicino a problematiche di information technology che non al settore delle connessioni telefoniche o alle telecomunicazioni che dir si voglia. Potrebbero quindi verificarsi anche nuovi mutamenti a breve nella gestione dell'appalto, anche se ci auguriamo che non sia così. Infine, sempre rimandando i nostri lettori ad ulteriori approfondimenti sull'intera tematica del servizio informatico sanitario regionale, una curiosità: qualche mese fa direttore generale di Eutelia è stato nominato il dottor Andrea Iorio, residente a Siena, classe 1967.

Ma, onde evitare che qualche giornale, magari nazionale, possa pensare di fare uno scoop più o meno clamoroso vogliamo sottolineare che si tratta di semplice caso di omonimia, anzi come disse una volta qualcuno, di "cognonimia" con il Presidente della Regione.

Anonimo ha detto...

Il sindacato non ha ancora indetto nessuno sciopero o menifestazione per l'11 marzo.
Penso che aldilà di questo la manifestazione debba nascere spontaneamente da tutti noi dipendenti.

Questo perchè anche se il sindacato è riconosciuto a livello ministeriale e costituzionale come organo interlocutorio, in realtà non ci rappresenta piu.
Siamo noi stessi i nostri rappresentanti e siamo noi sessi che dobbiamo far valere i nostri diritti.

Spontaneamente dobbiamo presentarci alla sede del ministero alle 15 del pomeriggio e far sentire le nostre voci.
Dobbiamo essere in tanti, piu che ad Arezzo perchè i rappresentati aziendali, i rappresentati sindacali ed il ministero sappino che non siamo d'accordo con questo modo irresponsabile di gestire le aziende.
Non siamo d'accorso con il pagare sempre noi le crisi aziendali specialmente quando queste crisi sono colpa di imprenditori buoni a nulla.

L'incontro dell'11 marzo deve essere accompagnato da una manifestazione fatta di insulti, improperi e se ci voglino anche schiaffi e sputi perchè nessuno possa far finta di non aver visto sentito o letto.
Tutti debbono sapere cosa i Landi i sindacati ed il ministero stanno tentado di fare.

Quali che sia le decisioni prese, mobilità, cassa integrazione, licenziamenti o vendite, bisogna smettere con questo modo di fare imprenditoria.
E' una vergogna per l'Italia e per tutti noi italiani.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Ma il nostro angelo p dov'è

Fa micro assemblee.

Vecchio stile è con il landi o contro o stasalvando gli ex bull?

domenica, 01 marzo, 2009

**************************************

ahahahahhahaha...vero vero

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Si vocifera di una vendita della parte ICT di Eutelia a PlantaNet Group, sembra che le trattative siano a buon punto.

domenica, 01 marzo, 2009


******************************************

ahahahah...come sempre...ahahahha

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Il sindacato non ha ancora indetto nessuno sciopero o menifestazione per l'11 marzo.
Penso che aldilà di questo la manifestazione debba nascere spontaneamente da tutti noi dipendenti.

Questo perchè anche se il sindacato è riconosciuto a livello ministeriale e costituzionale come organo interlocutorio, in realtà non ci rappresenta piu.
Siamo noi stessi i nostri rappresentanti e siamo noi sessi che dobbiamo far valere i nostri diritti.

Spontaneamente dobbiamo presentarci alla sede del ministero alle 15 del pomeriggio e far sentire le nostre voci.
Dobbiamo essere in tanti, piu che ad Arezzo perchè i rappresentati aziendali, i rappresentati sindacali ed il ministero sappino che non siamo d'accordo con questo modo irresponsabile di gestire le aziende.
Non siamo d'accorso con il pagare sempre noi le crisi aziendali specialmente quando queste crisi sono colpa di imprenditori buoni a nulla.

L'incontro dell'11 marzo deve essere accompagnato da una manifestazione fatta di insulti, improperi e se ci voglino anche schiaffi e sputi perchè nessuno possa far finta di non aver visto sentito o letto.
Tutti debbono sapere cosa i Landi i sindacati ed il ministero stanno tentado di fare.

Quali che sia le decisioni prese, mobilità, cassa integrazione, licenziamenti o vendite, bisogna smettere con questo modo di fare imprenditoria.
E' una vergogna per l'Italia e per tutti noi italiani.

lunedì, 02 marzo, 2009

********************************************


SONO D'ACCORDO!!!

SE IL SINDACATO NON DOVESSE ORGANIZZARE LO SCIOPERO ANDIAMO LO STESSO A ROMA!!!

STANNO ROMPENDO IL KAZZO!!!

Anonimo ha detto...

Iniziano a girare strane voci per giorno 11. Non ci sono trattative di vendite e l'azienda chiederà CIGS e mobilità per tutti i dipendenti non allocati su progetti "rivendibili"
STIAMO ATTENTI
TUTTI A ROMA

Anonimo ha detto...

circolano voci che ritorniamo in eunics. voci che arrivano da parte di un cliente. sara vero? eutelia si salva ed eunics diventera' carne per lo spezzatino?

Anonimo ha detto...

.....e l'azienda chiederà CIGS e mobilità per tutti i dipendenti non allocati su progetti "rivendibili"....

Il problema vero e' capire dove e quali sono i progetti rivendibili.
La verita' e' che i Landi sono degli sprovveduti e dei tacagni.
Sprovveduti perche' se l'intenzione era di vendere, bisognava intavolare le trattative di vendita in silenzio senza far trapelare notizie di sorta. Altro che fare dichiarazioni e richieste di messa in mobilita' dei dipendenti.
Tacagni perche' non credo che nessun abbia bussato alla porta, ma che invece si sia ritirato dopo aver sentito le richieste.
Ancora qualche mese cosi' e di progetti da vendere non ne resteranno piu', progetti nuovi non ne entrano piu' ormai da mesi, quelli che restano andranno alla scadenza naturale e non saranno piu' rinnovati.
E poi quanti dipendenti si possono salvare rivendendo i progetti?
Il 50%, il 30% oppure tutti?
Io credo, purtroppo, che la seconda opzione sia la piu' vicina al vero.

Anonimo ha detto...

Siamo partiti dalla grande Olivetti e siamo arrivati al punto che non ci danno piu' neanche da mangiare... il pranzo, intendo... scusate... vado a vomitare.. non ce la faccio piu'!

Anonimo ha detto...

....i sinfacati gia sanno tutto, è impossibile che non abbiani agganci al ministero dove eutelia ha consegnato il piano tempo fa.
Infatti nelle sedi i rappresentanti rsu gia fanno informazione sulla mobilità e cassa integrazione.

Anonimo ha detto...

ed intanto ci hanno tagliati anche i viveri visto che sono quasi 3 mesi senza ticket restaurant... ed adesso bisogna anticipare (pagare) di tasca proprio per mangiare anche in mensa!!!
e tutto questo silenzio da parte dei sindacati in tutto. dovremmo prenderli uno ad uno e pretentedere delle risposte con le cattive?
o anche questa volta saranno "colti di sorpresa" a quest'incontro al ministero?
occhio a quello che fate e non permettetevi di firmare niente o far sembrare una vittoria la perdita di anche un solo posto di lavoro unilateralmente.

Anonimo ha detto...

Di progetti "rivendibili" ce ne sono e anche abbastanza, peccato che le persone che ci lavorano sopra sono poche rispetto ai famosi 1800 esuberi!!!

Prof.Spugna ha detto...

Ciao cara Loredana C.


----- Original Message -----
From: L.C.
To: daniele@salpietro.it
Sent: Wednesday, March 04, 2009 3:16 PM
Subject: Vogliamo il prof. spugna


Hai la mia email, se c'è qualcosa che posso fare per te sai come contattarmi.

Ho dato un'occhiata al tuo sito e alla pagina sul testamento biologico.
Forse dovresti andare a scuola di Italiano visto che l'accento sul verbo "stare" non lo mettono neanche gli analfabeti.


Forse? non appena trovo il tempo lo farò di certo...a scuola ero un malandrino :-)
Cmq grazie, ho corretto l'errore.

Sul testamento biologico, Eluana ha risvegliato molte coscienze sul valore della vita...ma questo è un'altro tema di cui mi sto occupando....

Ti confesso che mi mancano molto le servili cazzate del prof. spugna sul sito dei lavoratori Eunics

Eutelia! siamo Eutelia. Non siamo Eunics da molto tempo. Visto che oggi sei una free-lance dovresti almeno informati meglio su nostri cambiamenti organizzativi e non solo ripassare l'italiano?

(ma i prof. non sono quelli che sanno l'Italiano?).

è così :-)

Ti sarei quindi grata se ritornassi ancora protagonista e incoraggiassi l'azienda a te cara (a me un po' meno) in questo difficile momento.

L'azienda non ha bisogno di incoraggiamenti: chi sapeva prendere delle decisioni l'ha fatto, chi tentenna invece lascia che sia gli altri a decidere per lui.

Il 25 dicembre sono stati interroti i messaggi di nostra Signora....quella era la data dell'inizio della fine; non l'ho scelta io...anche se sapevo che poteva accadere, anche se speravo non accadesse così presto.

Ci conto. Una collega che sa apprezzare i servi della giustizia (o forse solo servi?)

I servi della Giustizia servono la vita ed insegnano a servire la vita. Non sempre ci si riesce bene, ma come più volte detto: nessuno ci chiede d'essere perfetti, neppure Dio.


Grazie,
Daniele Salpietro
Dipendente Eutelia
Servo della Giustizia

Anonimo ha detto...

penso che questo mese non ci pagheranno nemmeno lo stipendio, per questo motivo il giorno 11 dobbiamo "beccare" gli esponenti dell'azienda. Facciamogli vedere chi siamo

Prof.Spugna ha detto...

Cari amici,
mentre noi ci preoccupiamo delle piccole cose....

Messaggio a Mirjana 2 Marzo 2009

"Cari figli!
Sono qui in mezzo a voi. Guardo nei vostri cuori feriti e inquieti. Vi siete persi, figli miei. Le vostre ferite del peccato diventano sempre più grandi e sempre di più vi allontanano dall'autentica verità. Cercate la speranza e la consolazione nei posti sbagliati, invece io vi offro la sincera devozione che si nutre di amore, di sacrificio e di verità.
Io vi dò mio Figlio".


La Madonna era triste.

Qui in gioco c'è molto di più....

Che peccato, buttar via così la vita.

Anonimo ha detto...

sembra che a Napoli siano ricominciate le infamità c'è qualche capetto miserabile che tenta di far licenziare un lavoratore per acquisire meriti e salvarsi il culo,qualcuno sa qualcosa di piu preciso?

Anonimo ha detto...

un pizzico di ilarità ....

Dove non sono riusciti gli altri, la natura ci può dare una mano???!!!
==============================

Terremoto
Lieve scossa sismica di magnitudo 1.9
Non risultano danni a persone o cose

La Protezione civile ha reso nota la notizia di una scossa di terremoto di magnitudo 1.9, avvertita intorno alle 9.30 nel territorio del Casentino, al confine tra Emilia Romagna e Toscana. L'evento sismico ha anche interessato la zona di e Bibbiena e Chiusi della Verna, nell'aretino

Anonimo ha detto...

minchias, è ricicciato il farneticatore, chiudi il cesso coglione

censurate (anche me se volete) ma censurate sto coglione, è inammissibile leggere certe cose in questi momenti

Anonimo ha detto...

ed intanto ci hanno tagliati anche i viveri visto che sono quasi 3 mesi senza ticket restaurant... ed adesso bisogna anticipare (pagare) di tasca proprio per mangiare anche in mensa!!!
-----------------------------------
Infatti parecchi locali convenzionati non accettano più i nostri ticket..
Anticipiamo i soldi, ma li rimborseranno?

Anonimo ha detto...

Ma è mai possibile che sto assatanato continui a sparar sentenze senza vergognarsi?
Altrochè servo della giustizia, sei un servo della gleba, caro spugna/salpietro, te ne stai bello bello nel tuo ufficio mentre noi ci tiriamo un mazzo così... ah già dimenticavo: in Olivetti tu eri SEMPRE dal cliente a curar il tuo orticello, a farti gli affari tuoi fregandotene degli scioperi, delle manifestazioni, delle cessioni di ramo aziendale, dei demansionamenti che subivano i colleghi, e alle domande sincere ed oneste dei colleghi tu rispondevi: ero impegnato, non lo sapevo, stavo dal cliente ...
Bravo, sei proprio coerente con il tuo credo: predicare bene e razzolare male; hai forse preso lezioni di comportamento da di pietro? A proposito di lezioni, a questo puoi rispondere: in Olivetti hai fatto il corso " Da Officina a Service"? Dai, è facile rispondere, anche se ualche anno è passato.
Dai, orsù, metti mano al cuore e fai come Franceschini: lascia perdere.
Grazie.

Tecnici STAC Milano.

Anonimo ha detto...

per pieta'...in ginocchio sui ceci
BASTA CON IL DELIRIO DI SALPIETRO!!!
E'UNA VERGOGNA CHE QUESTO PERSONAGGIO IN UN MOMENTO COSI' DRAMMATICO PER 2000 PERSONE SCRIVA ANCORA QUESTA CAZZATE
VERGOGNATI EMILIO FEDE DI AREZZO

Anonimo ha detto...

LA SETTIMANA PROSSIMA DOVREBBERO PAGARE LO STIPENDIO, ED IL CONDIZIONALE E' D'OBBLIGO. PREGHEREI LE RSU DI PREPARARE ED INVIARE ALL'AZIENDA UN AVVISO PREVENTIVO SUL PAGAMENTO PUNTUALE DEGLI STIPENDI E DEI RIMBORSI SPESE. PREPARANDO ANCHE TUTTO IL NECESSARIO PER UN INTERVENTO GIUDIZIALE.

IL FATTO E' CHE EUTELIA LA LIQUIDITà CE L'HA STA FACENDO DI TUTTO E DI PIU' PER FARCI STANCARE. MA "LORO" NON SANNO CHE LA TESTA CE L'ABBIAMO DURA COSI COME ANCHE ALTRI ATTRIBUTI.

Anonimo ha detto...

SALCASSO,
NON HO MAI VISTO UN PERSONAGGIO PIU' SQUALLIDO DI TE!

Anonimo ha detto...

quando ci consegneranno il cud?

Anonimo ha detto...

Ed ecco ritornati Spugna e i Tecnici STAC Milano.

Mi sembrate entrambi Camillo e Don Peppone.

A Spugna penso che si possono spendere tutte le parole a questo mondo ma è tempo compeltamente sprecato.

Lui è nato servo!

Riguardo i Tecnici STAC Milano purtroppo era mia intenzione stringere loro la mano con affetto alla grandissima manifestazione di Arezzo ed invece hanno perso nuovamente una occasione.

Non ho visto nessuno, almeno non mi è stato presentato nessuno visto che non li conosco.

Ma spiegatemi una cosa, per Voi Tecnici STAC Milano oggi il problema quale??? Combattere Spugna???
Ma che stiamo all'asilo???
Se avete dei problemi personali affronatteli direttamente a Milano, mi sembra che state nella stessa sede!

Ma vi rendete conto oggi quale sia il problema???

Per voi Tecnici STAC Milano e non solo di Milano, per Voi Tecnici, il problema che dovete risolvere è solo quando non pagano i rimborsi spese???

Scusatemi,
le mie considerazioni non vogliono essere provocatori o istigatorie. Semplicemente ho colto l'occasione per sensibilizzare un pò la coscienza visto che ho i coglioni pieni di sentire e leggere IDIOZIE!!!

V E R G O G N A !!!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
LA SETTIMANA PROSSIMA DOVREBBERO PAGARE LO STIPENDIO, ED IL CONDIZIONALE E' D'OBBLIGO. PREGHEREI LE RSU DI PREPARARE ED INVIARE ALL'AZIENDA UN AVVISO PREVENTIVO SUL PAGAMENTO PUNTUALE DEGLI STIPENDI E DEI RIMBORSI SPESE. PREPARANDO ANCHE TUTTO IL NECESSARIO PER UN INTERVENTO GIUDIZIALE.

IL FATTO E' CHE EUTELIA LA LIQUIDITà CE L'HA STA FACENDO DI TUTTO E DI PIU' PER FARCI STANCARE. MA "LORO" NON SANNO CHE LA TESTA CE L'ABBIAMO DURA COSI COME ANCHE ALTRI ATTRIBUTI.

giovedì, 05 marzo, 2009

**************************************

E' vero, condivido!
Dementi come sono questi truffatori, pensano di intimidire!

Penso però che per lo stipendio siano obbligati a darlo ai lavoratori, visto che è in atto la CDS!

Non dimentichiamo che l'azienda sta ricevendo, oltre ai soldi di noi lavoratori, anche quelli dello Stato italiano!
Non penso che possa venire meno a pagare lo stipendio.
Possono fare i biricchini, "hanno manifestato ad Arezzo ed io li faccio soffrire con lo stipendio e ticket"!
Ma nenache questo possono farlo più di tanto!
Dobbiamo informarci e prepararci eventualmente ad una causa collettiva se ritardano notevolemente il pagamento dello stipendio!

Ora basta, hanno rotto il kazzo in tutto e per tutto!

Oggi non ci onso sindacato che ci mantengono , non ci sono trattative che ci mantengono, non ci sono pastarelle che ci mantengono! OGGI SONO SCESI IN CAMPO I LAVORATORI E SARANNO GUAI PER TUTTI!!!

Anonimo ha detto...

è vero per farci stancare.......
ma tutto questo silenzio dei rappresentanti in vista dell'incontro della settimana prossima.
nessun futuro ?
vedo e avverto rassegnazione.
che stao definendo numeri dello spezzatino a nostra insaputa con nomi e cognomi?
spogliati e lasciati senza un euro.
il sindacato tace sui rimborsi
tace sui ticket
tace sui ritardi degli stipendi
ognuno deve organizzarsi per proprio conto per eventuale manifestazioni? nessun diritto è oramai tutelato.
è una vergogna.
sindacati e landi li metterei insieme al rogo.
vergogna

Anonimo ha detto...

Si mobilitano anche i sindacati umbri per la vertenza dell'azienda di telecomunicazioni ed informatica Eutelia, 2.500 dipendenti, con sede centrale ad Arezzo ed una sede distaccata a Perugia con 20 addetti. I segretari della Slc-Cgil dell'Umbria, Mauro Bucarini, e della Fiom-Cgil di Perugia, Alessandro Piergentili, in una lettera a Regione Umbria, Provincia e Comune di Perugia chiedono un loro intervento diretto, possibilmente in forma coordinata con le istituzioni delle altre Regioni, Province e Comuni interessati ed una presenza al tavolo presso il ministero dello Sviluppo economico, la cui prossima convocazione dovrebbe essere imminente.
I sindacati sollecitano anche l'istituzione di una task-force interregionale che segua costantemente gli sviluppi della vertenza

Anonimo ha detto...

Il sindacato ha inviato una lettera a castano in cui si chiede di invitare le regioni. Ma castano ha assolto a questo compito ho è un venduto. Se il governo è amico dell'azienda siamo fottuti. Ma dopo samuele è fottuto anche questo castano.
Noi ne abbiamo per tutti

Anonimo ha detto...

Ma il giorno 11 che si fa? Possibile che nessuna notizia o iniziativa sia stata presa in considerazione dal sindacato?

NON VI AZZARDATE A SIGLARE NESSUN ACCORDO CHE PRIMA BECCO VOI E POI VADO AD EREZZO

CHIARO?????

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
sembra che a Napoli siano ricominciate le infamità c'è qualche capetto miserabile che tenta di far licenziare un lavoratore per acquisire meriti e salvarsi il culo,qualcuno sa qualcosa di piu preciso?

mercoledì, 04 marzo, 2009

*******************************************


????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

Anonimo ha detto...

per favore censurate salpietro quando manda manda i "messaggi della madonna", ci vuole rispetto per chi crede in altre cose,questo e' un blog dove si parla della nostra condizione lavorativa, chi vuole sermoni vada in chiesa che l'italia ne e' piena grazie

Anonimo ha detto...

Comunicato da www.eulav.net

E’ convocato il Coordinamento nazionale Gruppo Eutelia per MERCOLEDÌ 11 MARZO 2008, ALLE ORE 11.00, presso la sede nazionale di Fim, Fiom, Uilm (Sala D) di corso Trieste, 36 a Roma, in preparazione dell’incontro che si terrà nella stessa giornata al Ministero dello Sviluppo Economico alle ore 15.00.

Fraterni saluti.


L'incontro si tiene il giorno 11 marzo alle 15.00.

Il sindacato lo prepara la mattina stessa alle 11.00.

Ma in poche core cosa c'è da preparare?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

" Anonimo ha detto...
per favore censurate salpietro quando manda manda i "messaggi della madonna", ci vuole rispetto per chi crede in altre cose,questo e' un blog dove si parla della nostra condizione lavorativa, chi vuole sermoni vada in chiesa che l'italia ne e' piena grazie

venerdì, 06 marzo, 2009"

E' già stato chiesto più volte alla redazione di comportarsi così, ma...
E' stato chiesto più volte anche al gran giambellano di corte di astenersi dal mischiare ilsacro con il profano, ma lui non ci sente, non ci vede, legge e risponde solo quello che il suo alter ego spuga gli permette i fare e capire.
Bah che dire... anche se lo si ignora, lui continua ad esprimere pareri, opinioni, a dare consigli non chiesti, a inventare percorsi di vita a chicchessia...
Sperimo che nel "trapasso aziendale" lo si perda o che non continui a salir di mansione a scapito di tutti noi.

Hasta la victoria, siempre!

Anonimo ha detto...

Salpietro è un grosso stronzo che l'azienda paga per distrarci su sciocchezze inutili. Vorrei dire la mia, andiamo tutti ad Arezzo il giorno 11 e aspettiamo lì bloccando l'azienda fino a quando non ci daranno i soldi (stipendio FIAS, e rimborsi. I Landi "rubano" i nostri soldi e noi stiamo a guardare, ragazzi è ora di organizzarci.

Anonimo ha detto...

Signori della redazione questo è il blog dedicato ai lavoratori per commentare e confrontarci non e' il blog dell'OSSERVATORE ROMANO è inammissibile che pubblicate i commenti di "TU SAI CHI".

P.S Spugna vai in DARFUR!!! allora si che sarai amato e rispettato da tutti.

Anonimo ha detto...

Iniziano a circolare voci che non ci pagano lo stipendio. Il giorno 11 tutti a Roma e spacchiamogli il culo

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Salpietro è un grosso stronzo che l'azienda paga per distrarci su sciocchezze inutili. Vorrei dire la mia, andiamo tutti ad Arezzo il giorno 11 e aspettiamo lì bloccando l'azienda fino a quando non ci daranno i soldi (stipendio FIAS, e rimborsi. I Landi "rubano" i nostri soldi e noi stiamo a guardare, ragazzi è ora di organizzarci.

venerdì, 06 marzo, 2009

===============================
Qualcosa bisogna pur fare

Iniziamo ad andare sotto il ministero il giorno 11, lancio da questo blog l'iniziativa, colleghi utiliziamo questo strumento per diffondere e far aderire tutti gli altri, Che ne dite? Se il sindacato fa la pastetta (state certi sa molto molto più di noi) noi dobbiamo andare li per farci vedere, farci sentire e per non farci raccontare cazzate.


Si raccolgono adesioni

Anonimo ha detto...

Ma che cazzo ce ne frega di Salpietro.
IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO IGNORATELO

Pensiamo ai problemi nostri che sono gia tanti.

Anonimo ha detto...

«…C’era già stato nel 1964 il Piano Solo ad ammonire i socialisti a non alzare troppo la cresta, e dopo le lotte studentesche del ’68 ed ancor più dopo quelle operaie del ‘69 ecco la reazione, questa volta reale e spaventosamente sanguinosa, delle cosiddette forze conservatrici messe in estremo allarme da riforme e rivendicazioni economiche e sociali (fra cui il divorzio, che diverrà legge dello Stato nel ’70), nonché dall’avanzata del Pci e del Psiup nelle elezioni politiche del maggio ’68.

Nasce così quella “strategia della tensione” che dalla strage di Piazza Fontana a Milano nel dicembre 1969 a quella sul treno Roma-Milano nel dicembre 1984 conterà otto “misteriosi” massacri bombaroli con 149 morti e quasi 700 feriti: per probabile mano, dice la storiografia ufficiale ma prudente, delle proverbiali “forze occulte” che siccome sono occulte si sa un cavolo chi sono.

Al massimo, si affermò comunque fra quanti assicuravano di non avere gli occhi foderati di prosciutto, si poteva ipotizzare un disegno teso a creare terrore e caos - da eventualmente poi sedare manu militari - tramite una manovalanza d’estrema matrice neofascista coperta da vari organi istituzionali interessati allo statu quo e dai servizi segreti cosiddetti “deviati”…»

Ebbene, oggi che la minaccia della sinistra istituzionale non c’è più ma risorge nel paese un diffuso spirito d’opposizione democratica e laica contro la sempre più incalzante svolta autoritaria berlusconiana e contro l’arrogante revanscismo clericale – e mentre dilaga una crisi economica da far passare in sottofondo – oggi per alimentare una sempre più spaventata opinione pubblica non occorrerebbe più ricorrere alle bombe.

Basterebbe che le “forze occulte” mandassero a giro qualche manipolo di stupratori, e l’aria pesante diverrebbe soffocante.

L’ambiente è pronto, preparato ad arte: incitamenti continui, anche legalizzati, all’odio razziale; la caccia all’immigrato e al rom come il “diverso” colpevole di tutto (ricordate gli ebrei ai tempi del nazismo?); le ronde padane per dar corpo allo squadrismo populista; le folle osannanti santi e madonne a farsi novelle milizie di dio contro il paganesimo razionalista liberale e libertario, e su tutto un clima d’urgenza sanzionato in parlamento e nel governo con la dittatura della maggioranza per le necessità del capo e dei suoi sodali.

Ed ecco la legge a tambur battente sull’intangibilità giudiziaria delle massime poltrone (il lodo Alfano), ecco la sottomissione dei giudici inquirenti al potere esecutivo (la riforma della giustizia), ecco la cancellazione della libertà di stampa e della pubblica opinione con la legge sulle intercettazioni telefoniche che per anni nasconderà alla gente ogni delitto non solo dei potenti politici ma anche di quelli economici e mafiosi, ecco l’osanna populista al capo decisionista e sorridente, ecco il trionfo sempre più evidente d’un regime sempre più incalzante.

Con un novello duce al quale non occorre più l’orbace, né il manganello in mano. Gli bastano le sue televisioni, e quelle dello Stato, a santificarlo nel nuovo culto popolare. Il culto per la ricchezza e per il successo, per il decisionismo a qualunque costo, a costo anche di manomettere la Costituzione. Vetusta, tra l’altro, e ispirata da comunisti antichi. Da metterci dunque mano per riproporla come al duce piace e più conviene.

E vada a quel paese chi ancora insiste a parlare di conflitti d’interesse e di leggi ad personam, di processi evitati a tutti i costi e di prescrizioni ricercate, di misteri mafiosi e di sudditi servili, cooptati con rapidissime carriere e grande sostanza di pecunia.

E guai a parlare ancora di democrazia. Democratico è chi vince e impera, democrazia è imporre il volere della Chiesa – tramite un ossequiente Stato – anche all’ultima libertà individuale, quella di morire a modo proprio magari per espressa volontà testamentaria.

Salvo il suicidio, ultima possibilità rimasta. A chi non è in coma, almeno, e non può evitare l’ultima inutile sofferenza, l’ultimo accanimento a tenerlo in vita per la soddisfazione di chi santifica la sofferenza altrui.

E quando ci leveranno anche la libertà di buttarci di sotto o di tagliarci le vene per l’ultima possibilità di vita dignitosa, allora avranno definitivamente vinto i nostri talebani.

Anonimo ha detto...

I LANDI COLPISCONO ANCORA, GUARDATE QUI QUANTI IMBROGLI STANNO FACENDO!!
TUTTI A ROMA


Oggi, 19:08 • Campobasso • Politica
La Molise Dati, Eutelia e Molisecom
Altre criticità della Molise Dati poi sono evidenziate dagli stessi sindaci della società in margine allo stesso bilancio della società. Il collegio sindacale, presieduto dal dottor Giovanni Carlozzi unitamente ai sindaci effettivi dottori Giuseppe Mucci e Umberto Martella, pur dando la propria approvazione al bilancio stesso fanno alcune raccomandazioni.

Vediamo quali. "Preso atto che le commesse pluriennali assumono nel bilancio una notevole incidenza, è necessario un maggiore controllo sulla rilevazione dei dati per singoli progetti o commesse pluriennali; ciascuno di essi deve essere sottoposto ad aggiornamento continuo e sistematico in base allo stato di avanzamento dei lavori, con valutazioni rapportate a tempi di completamento dei lavori e all'accertamento della sussistenza ed entità dei ricavi di commessa, traendo riscontro dai termini contrattuali.

Per ciascun progetto è opportuno vi sia stato un fascicolo aggiornato completo di documentazione contrattuale, di stati di avanzamento, di fatturazione attiva e passiva, di documentazione e report dei costi interni e di schede riepilogative".

Evidentemente questo al 31 Dicembre 2006 non accadeva. I sindaci poi "con riguardo alla rimanenze di beni fungibili, si rinnova la raccomandazione che si adotti una contabilità sistematica informatizzata del magazzino delle rimanenze". Nonostante si tratti di una società di informatica, la Molise Dati evidentemente non ha, nonostante i ripetuti solleciti dei sindaci, un sistema di rilevazione computerizzata del proprio magazzino.

Andiamo adesso ad un altro punto di qualche rilievo. La Molise Dati dispone di alcune partecipazioni, di cui una ha un certa rilevanza. Parliamo della partecipazione in Molisecom spa, di cui Molise Dati detiene il 10% del capitale sociale. L'altro 90% è di Eutelia spa, società di telefonia quotata in Borsa a Milano. Eutelia nasce ad Arezzo nel 1998 come Plug it, un Internet Service Provider locale diventando nel 1999 operatore di telecomunicazioni.

Oggi è un momento difficile per Eutelia. Un corteo si è svolto ad Arezzo lo scorso 23 Gennaio per protestare contro la decisione dell'azienda di cedere il proprio ramo di information technology che occupa al momento ben 2000 lavoratori. Ma anche le vicende societarie di Eutelia sono al momento complesse. Il revisore dei conti della società, PricewatersCoopers ha affermato che dall'esame contabile leggiamo testualmente, "sono emerse carenze nel sistema di controllo interno relativamente all'individuazione delle parti correlate e delle operazioni effettuate con le stesse" cosa che impedisce ai revisori di verificare la completezza e l'accuratezza dei rapporti economico patrimoniali con le parti correlate". Per parti correlate, precisiamo noi, si intendono azionisti, amministratori e coloro che hanno rapporti di lavoro o interessi con la società pur essendo distinti dalla società medesima. La società comunque ha precisato che tali criticità sono state poi superate e i revisori non hanno fatto emergere altri rilievi.

Ma lo scorso 19 Novembre la Consob ha avviato l'impugnazione del bilancio d'esercizio e consolidato al 31 Dicembre 2007, per incertezze legate alla valutazione delle immobilizzazioni immateriali e dei crediti per imposte anticipate. Sin qui le vicissitudini di Eutelia. Passiamo a Molisecom che è stata costituita, ci informa la relazione alla gestione del bilancio Molise Dati, individuando il partner privato mediante apposita gara ad evidenza pubblica con la finalità di realizzare una rete wireless al'interno della misura 6.3 del Por Molise.

Leggendo il bilancio di Molisecom 2007, che ha sede ad Isernia in via Casale senza numero civico, si dice questo: l'esercizio 2007, (che chiude, per inciso, con una perdita di 400.000 euro) è stato caratterizzato dalla fase di start up commerciale per la vendita di servizi telefonici nella regione Molise, che ha dato risultati non del tutto soddisfacenti. Parallelamente è iniziata anche l'attività di prestazione di servizi di call center che ha portato risultati confortanti. Nel 2006 la società aveva appena 4 dipendenti, nel 2007 ha incrementato fortemente la forza lavoro: 14 impiegati, un operaio e un'altra figura professionale.

E la misura di realizzazione di rete wireless, quella finanziata dalla Regione, che fine ha fatto? E poi perché si costituisce una società che ha per scopo la commercializzazione di servizi telefonici, (con il prodotto distanza zero per le aziende e easy calle e superfreeinternet per i privati) come una qualsiasi attività in regime di concorrenza quando si affida alla stessa, sia pure con procedura di evidenza pubblica, la realizzazione di una infrastruttura tecnologica con soldi europei e di proprietà pubblica.

Oggi comunque Molisecom ha cambiato anche attività, e offre servizi di call center. Del wireless, essendo per definizione senza fili, evidentemente si sono perse le tracce.
torna indietro

Anonimo ha detto...

prima di andare al ministero bisogna andare al coordinamento dei sindacati nazionali alle ore 11,00.....tutto si svolgerà lì...
capito??????

Anonimo ha detto...

Perchè non indagate quello che stanno combinando con la Mobyland?
Eh...Eh...Capitano....Capitano...

Anonimo ha detto...

mobyland:ho chiesto ad un collega polacco di mandarmi alcune notizie.le manderà sulla mail di questo blog.

Anonimo ha detto...

SI INTANO LE RSU AD INVITARE L'AZIENDA A PAGARE GLI STIPENDI ED I RIMBORSI SPESE SENNO' QUI SI FERMA TUTTO.

Anonimo ha detto...

"ROMA (MF-DJ)--Eutelia ha ricevuto il rinnovo della certificazione Cisco, confermandosi Gold Partner del colosso statunitense, ottenendo il prestigioso riconoscimento riservato alle aziende operanti nel settore Ict che raggiungono tutti i traguardi imposti dal programma di certificazione.

Eutelia, si legge in una nota, ha rispettato tutti i requisiti necessari, in termini di risorse certificate impiegate, supporto, specializzazioni e soddisfazione dei propri clienti. In particolare, Eutelia e' stata premiata per il numero e la qualita' dei clienti, presenti nei principali settori di attivita', per la consolidata relazione con Cisco che dura da piu' di 10 anni, per la capacita' di fornire soluzioni in grado di soddisfare le richieste piu' complesse, per l'ottimo livello di assistenza alle aziende Tlc.

Riconoscimenti analoghi sono stati attribuiti a Eutelia anche da parte di altre importanti aziende, quali Oracle e Microsoft. com/rov "

Ma hanno pagato o questo riconoscimento lo danno a tutti ...? E poi Eutelia non ha detto che lascia il mercato ICT?
Saluti.

Anonimo ha detto...

tutto tace... in mezzo a questo casino, tutto tace

Anonimo ha detto...

La Gold Partner Cisco è stata presa a fatica....l'azienda deve ringraziare quelle persone, ex-Getronics, che hanno lavorato sodo x ottenerla.... Tanto Eutelia non ci crede, perchè non sta investendo in quella direzione...comprano tutto sul mercato dei brokers, dove il materiale Cisco costa poco, e poi lo rivendono a prezzo pieno....senza garanzia...ottimizzazione dei guadagni!!!

Anonimo ha detto...

...una sola parola...

OCCUPAZIONE !!!!!!!!!!!!!!!

Occupiamo la sede di via Tiburtina, blocchiamo il G.R.A., facciamo qualcosa di ECLATANTE !!!!
Altrimenti qui non ci "caga" nessuno e pazzi scriteriati come salpietro continuano a sproloquiare e a vomitare cazzate su cazzate!!!!!

Anonimo ha detto...

Penso che il sindacato di oggi possa esser una seria scuola per allenatori di calcio.

Avessero quest'ultimi tanto tatticismo e strategie da mettere in campo durante una partita di calcio.

Il problema purttoppo è che noi lavoratori non stiamo gicando a nessuna kazzo di partita di calcio e mi sonorotto il kazzo di veder questo kazzo di sindacato nel fare tanto tatticismo!

Sentir oggi "aspettiamo l'azienda cosa ci dice" è il massimo! Una presa per il kulo enorme!

Ma ke kazzo, cosa vi dovevano fare questi kazzo di Landi durante questi due anni e mezzo per farvi aprire gli occhi! Le torture cinesi?

Sindacato aprite le orecchie: qui non stiamo giocando a nessuna partita! Stiamo lottando per tutelare il nostro posto di lavoro!

Alzate il kulo dalla sedia ed organizziamo la lotta! Mica volete che il lavoratore debba lottare sia contro il padrone e poi contro il sindacato???

SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA!!!

Anonimo ha detto...

SI APRE UN'ALTRA INCHIESTA:

In seguito all'inchiesta "Molise Dati, Eutelia e Molisecom", il consigliere regionale Massimo Romano ha presentato una interrogazione urgente al Presidente della regione per conoscere se le informazioni riportate siano vere e quale sia il rapporto tra la Regione e Molise Dati rispetto ai progetti del sistema informativo sanitario regionale.

Romano si è spesso occupato delle anomalie del sistema Molise Dati, denunciando il fatto che in quanto partecipata da un privato, la società informatica non potrebbe svolgere servizi in house senza partecipare a pubbliche gare d'appalto, per contrasto con la normativa nazionale ed europea sugli appalti pubblici.

"L'inchiesta pubblicata da alcuni giornali online locali - afferma Massimo Romano -conferma le nostre preoccupazioni, già denunciate in occasione della recente audizione in Prima commissione con le società partecipate. Più volte abbiamo denunciato, invano, alla Giunta regionale l'illegittimità di società private che ricevono affidamenti diretti senza gara pubblica per servizi milionari, come Molise Dati.

Il problema è innanzitutto la qualità dei servizi erogati, specialmente per servizi che riguardano la sanità pubblica e privata regionale. E poi c'è un problema di correttezza delle regole del mercato che non possono valere a corrente alterna in funzione del soggetto incaricato. Con questa interrogazione chiediamo alla Giunta di chiarire il rapporto tra Regione e Molise Dati, e chiediamo di conoscere i risultati dei servizi milionari affidati - a nostro avviso illegittimamente- a Molise dati e da questa a società terze".

Anonimo ha detto...

Invito caldamente TUTTI a vedere sulla RAI il 15 e 16 la vita di Giuseppe di Vittorio,padre delle conquiste sindacale dei nostri nonni che noi con il nostro comportamento stiamo depauperando.
E' lottando che si conquista e mantiene un posto di lavoro.
Con il nostro comportamento il nostro lo abbiamo già perso.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
...una sola parola...

OCCUPAZIONE !!!!!!!!!!!!!!!

Occupiamo la sede di via Tiburtina, blocchiamo il G.R.A., facciamo qualcosa di ECLATANTE !!!!
Altrimenti qui non ci "caga" nessuno e pazzi scriteriati come salpietro continuano a sproloquiare e a vomitare cazzate su cazzate!!!!!

martedì, 10 marzo, 2009

************************************

Le stesse iniziative devono essere estese in tutte le città.

Napoli, prepariamoci.......

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Invito caldamente TUTTI a vedere sulla RAI il 15 e 16 la vita di Giuseppe di Vittorio,padre delle conquiste sindacale dei nostri nonni che noi con il nostro comportamento stiamo depauperando.
E' lottando che si conquista e mantiene un posto di lavoro.
Con il nostro comportamento il nostro lo abbiamo già perso.

martedì, 10 marzo, 2009

***************************************

Hai provato a dirlo a coloro che preferiscno dormire, oziare, piuttosto che lottare per difendere il proprio posto di lavoro?

Probabilmente a costoro la vita ha insegnato che mangiare sulle spalle dei propri genitori e/o parenti è la migliore filosofia!

Poveri figli, che insegnamenti avranno mai?


TUTTI a vedere sulla RAI il 15 e 16 la vita di Giuseppe di Vittorio,padre delle conquiste sindacale dei nostri nonni!

Anonimo ha detto...

In concomitanza con il previsto incontro fra azienda, Ministero dello Sviluppo Economico e Organizzazioni Sindacali, chiediamo ai lavoratori in Contratto di Solidarietª o in ferie di partecipare ad un presidio sotto la sede ministeriale (via Molise Ä Roma), dalle ore 15:00 alle 17:00, con lo scopo di dare visibilitª alla vertenza in corso.

in ferie ?!?!?
non ho parole

Anonimo ha detto...

Oggi è l'11 del mese è di stipendio neanche l'ombra, senza parlare dei tiket ed i rimborsi oramai sono una chimera.

E' una vergona per i Landi i sindacati e anche nostra

Anonimo ha detto...

Caro anonimo e tu pretenti di vedere lo stipendio il giorno 11.Dove sei stato ultimamente??????
Da un disperato monoreddito.
Incrocia le dita e aspetta.
Per quel che riguarda l'incontro tutto come previsto.

Verso il baratro con ottimismo

Anonimo ha detto...

CenterNet, spółka należąca do NFI Midas, oraz Mobyland, którego strategicznym udziałowcem jest włoski operator Eutelia, powinny rozpocząć działalność komercyjną 30 maja tego roku. Zobowiązuje je do tego wydana przez UKE decyzja przydzielająca częstotliwości. Dodatkowo do końca 2009 r. miały objąć zasięgiem 15 proc. mieszkańców kraju, do końca 2012 r. - 30 proc. Na przygotowanie się miały półtora roku, jednak Mobyland wysłał już do UKE pismo z prośbą o rozmowy w sprawie zmiany terminu realizacji zobowiązań. Jak tłumaczy, opóźnienia wynikają m.in. z trudności w pozyskaniu inwestorów, czemu winien jest kryzys finansowy. Mobyland deklaruje, że zasięg przewidziany warunkami przetargu może osiągnąć nawet 15 miesięcy później, niż przewidywała umowa z regulatorem.
io ho trovato una notizia su Mobyland sul quotidiano polacco Gazeta
articolo in polacco


Czy tak będzie?

Andrzej Voigt, współwłaściciel spółki AV Inwestor, będącej jednym z udziałowców Mobyland uspokaja: - Nie przewidujemy opóźnienia w realizacji postanowień licencji. Mobyland poważnie traktuje swoje zobowiązania wobec skarbu państwa - przekonuje.
--------------
traduzione
CenterNet, una società di proprietà di NFI Midas, e Mobyland, che è un azionista strategico nel mercato italiano operatore Eutelia dovrebbe iniziare le operazioni commerciali nel 30 maggio di quest'anno. Li impegna in tal senso rilasciata dal UKE decisione di assegnazione delle frequenze. In aggiunta alla fine del 2009 ha esteso la portata del 15 per cento. abitanti del paese entro la fine del 2012 - il 30 per cento. Devono predisporre un anno e mezzo, ma ha già inviato a Mobyland UKE lettera per chiedere colloqui in merito alla revisione della durata degli impegni. Come spiegare il ritardo, in linea difficoltà di ottenere gli investitori, che è dovuta dalla crisi finanziaria. Mobyland dichiara che la copertura prevista per la gara può raggiungere anche 15 mesi entro il contratto prevedeva per il regolatore. E 'questo di essere?

Andrzej Voigt, co-investitore di AV, che è uno degli azionisti Mobyland rassicurato: - Ci aspettiamo che non ritardi l'attuazione delle disposizioni della licenza. Mobyland seriamente i suoi obblighi verso lo Stato - egli ritiene.

Anonimo ha detto...

Caro collega.....verso il baratro con ottimismo....
Sò perfettamente che lo stipendio non arriva precisamente il 10 del mese, ma non bisogna "sedersi" ed aspettare e sperare perchè è proprio questo tipo di attegiamento che ci ha portato in questa situazione.

SI dovrebbe cominciare a chiamare il 9 di ogni mese alla Bu del personale e chiedere di accreditare lo stipendio e parallelam,ente fare presione sui sindacati affinchè scrivano una bella letterina all'azienda per l'accredito dello stipendio in tempo utile....utile per noi si intende.

Anonimo ha detto...

Lo stipendi è arrivatoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo.

Anonimo ha detto...

Lo stipendio mi è stato accreditato ieri con valuta 10/3

Anonimo ha detto...

possibile che nessuno dice niente sull'incontro di roma? il sindacato non puo' emettere un comumicato? deve prima concordare qualche cosa con l'azienda?

Anonimo ha detto...

LA NAZIONE
Arezzo 12/03/2009 - 11:55

Eutelia dà i numeri:1950 esuberi
Presentato il piano industriale

Eutelia ha presentato a Roma il piano industriale di 110 pagine, ricco di dettagli e chiarimenti. Confermati i quasi 2000 tagli mentre si ricorrono voci d'acquisto. Sindacati sulle barricate

Anonimo ha detto...

Arezzo, 12 marzo 2009 - E’ una matassa intricata, quella che avvolge il gruppo Eutelia. Al ministero, i vertici dell’azienda hanno presentato un piano industriale di 110 pagine, ricco di dettagli e chiarimenti, che conferma un eccesso di 1950 unità lavorative utilizzate nel settore It e la volontà di cedere i contratti informatici sottoscritti per l’80 per cento, affermano i sindacati, da enti pubblici. E’ rimasto sospeso in aria invece il possibile utilizzo degli ammortizzatori sociali: durante l’incontro si è parlato di cassa integrazione speciale e di mobilità senza tuttavia affrontare direttamente l’argomento, indissolubilmente collegato all’intera vertenza.



Le scelte strategiche del gruppo fanno leva su quattro punti, che prevedono la cessione del settore informatico del gruppo e un maggiore impegno in quello delle comunicazioni, le dismissioni di una parte dei dipendenti e il ricorso a provvedimenti previsti per aziende in difficoltà. Ma la vendita, hanno dichiarato i vertici di Eutelia, può risultare difficile se prima non si sono definiti i problemi occupazionali. Su questi temi, è attesa una precisazione ufficiale di via Calamandrei, che si è impegnata a fornire un chiarimento sull’intera vicenda, una vertenza che coinvolge il territorio aretino, ma anche le varie sedi distribuite nella Penisola, da Torino alla Sicilia.



Per la città, Eutelia è sempre stata una fonte di speranza, un polo di riferimento in grado di rilanciare l’economia in un settore tecnologicamento avanzato: la situazione attuale, dunque, pesa sulle spalle dell’intero mondo imprenditoriale e sindacale in un momento di diffuse difficoltà. Sono proprio le organizzazioni nazionali dei dipendenti, che hanno alzato le barricate per bloccare le scelte della famiglia Landi, che detiene le quote di maggioranza della società. "Chiediamo che sia istituito un tavolo di trattativa aperto agli enti locali e a tutti i soggetti privati interessati a rilevare le attività per valutare tutte le opportunità legate alla vendita e all’utilizzo del personale".



La strategia è chiara, il sindacato non molla, vuol vedere in faccia gli acquirenti e tenta di allargare il dialogo con gli enti che hanno sottoscritto contratti con Eutelia. E’ da vedere se sarà questa la strada giusta per giungere ad una conclusione condivisa fra le parti. Di certo, è necessario far presto: lo dicono le perdite, che si registrano in Borsa, ma non solo. La riduzione degli orari di lavoro, che ha coinvolto tutte le maestranze non può durare in eterno. Qualche speranza arriva direttamente dalle dichiarazioni rilasciate con una nota da Eutelia: "La società, a seguito delle scelta strategica di dismissioni del comparto It ha accolto alcune manifestazioni di interesse, provenienti da importanti operatori dell’informatica, ad oggi in fase di ulteriore verifica". Sui soggetti è calato, com’è ovvio, un assordante silenzio, ma nei corridoi del sindacato trapelano alcune indiscrezioni. Sirti, Almaviva, Mc Sistemi e Bassilichi, questi i nomi che si ripetono con maggiore insistenza e che, neppure nelle ultime ore, sono stati smentiti.



La volontà di rafforzare la presenza nel comparto delle comunicazioni trova conferma nell’annuncio dell’ultimo accordo siglato fra Eutelia, Agip e Ottomatica per la distribuzione delle carte internazionali Best Card prodotte dal gruppo aretino nelle 4.800 stazioni di servizio presenti in Italia e nei 35.000 punti vendita del circuito Lottomatica per effettuare chiamate nazionali e internazionali da tutti i telefoni fissi e mobili a tariffe competitive.

Piero Scortecci

Anonimo ha detto...

"La domenica delle salme
gli addetti alla nostalgia
accompagnarono tra i flauti
il cadavere di Utopia
la domenica delle salme
fu una domenica come tante
il giorno dopo c'erano i segni
di una pace terrificante
mentre il cuore d'Italia
da Palermo ad Aosta
si gonfiava in un coro
di vibrante protesta "

Anonimo ha detto...

Tutti a roma a fine mese. Dobbiamo essere tutti capito milano firenze e company??

Anonimo ha detto...

ma il sig. Piero Scortecci e' a libro paga dei Landi?

Anonimo ha detto...

..ma il sig. Piero Scortecci e' a libro paga dei Landi?..

Il Sig P. Scortecci:
1) Non lavora per Eutelia
2) E' un giornalista, scrive per l'edizione locale di Arezzo della Nazione, un giornale diffuso sopratutto nell'Italia centrale.
3) Molto probabilmente non si è letto il documento, ma ne ha ricevuto notizie ed un riassunto dall'Ufficio Stampa di Eutelia.
4) I lettori del suo giornale sono interessati innanzi a tutto a conoscere la sorte della sede aretina di Eutelia e dei suoi dipendenti.
Come direbbe Heisenberg, è una questione di punti di vista.

Anonimo ha detto...

Ragazzi sono un ex collega getronics,vi seguo sempre e spero che tutto si risolva per il meglio.Tenete duro ì Landi hanno sempre puntato tutto sull'intimidazione,ricordo telecamere nei corridoi e telefonate da parte dei capetti spia....Un'abbraccio

Anonimo ha detto...

Pare che non riescono a vendere perche' non vogliono dare il TFR dei dipendenti a chi e' interessato ad acquistare! Hanno fatto fuori i nostri soldi spendendoli in Polonia, Liberia ed Arabia Saudita?!? Oppure sono in cassaforte FINITAL? Ragazzi, mi sa che ci siamo giocati la liquidazione.

Anonimo ha detto...

Un saluto caloroso ai miei ex-colleghi. Sappiate che i Landi non pagano le liquidazioni e che ci sono tante azioni legali in corso da parte nostra per ottenere i soldi onestamente guadagnati in tanti anni di lavoro. C'e' gente in attesa da oltre 6 mesi per ottenere quel che spetta di diritto dopo 2 mesi! I Landi si rendono speciali anche in questo.

Anonimo ha detto...

Ragazzi sui TFR non si scherza...cìè la galera per questo.
Non dite minchiate.
Se proprio tutto va male...c'è il fallimento ed il curatore fallimentare che venderà tutto .immobili compresi, ci darò i TFR
Però si sappia che ce veramente i TFR sono scomparsi i LANNDI farebbero meglio a scomparire dall'Italia acnhe loro...messaggio arrivato?

Anonimo ha detto...

Sono un ex getronics capisco la vostra preoccupazione, ma non vedo azioni eclatanti da parte vostra
tenete duro ma non dimenticate la lotta prima o poi paga

Anonimo ha detto...

Secondo me questi campagnoli arricchiti stanno giocando col fuoco.
Oltre ad essere degli incompetenti arruffoni nel campo finanziario non si rendono conto che con le fesserie che stanno combinando noi forse perderemo anche il posto di lavoro ma dovranno pagare tanti ma tanti soldi per la causa collettiva di lavoro che gli faremo che gli pignoreremo anche le mutande.
Stanno davvero giocando col fuoco perchè credono che il governo con la bacchetta magica gli darà i soldi per andare avanti
Non sanno che gli pignorerermo anche l'ultimo centesimo presente sui loro C/C
Attenti davvero Landi

Anonimo ha detto...

EUTELIA: presentazione del piano industriale

Si è svolto il giorno 11 marzo u.s. l'incontro al Ministero dello Sviluppo per la presentazione del piano industriale di Eutelia.
Nella riunione l'azienda ha comunicato che quello presentato non poteva essere considerato un piano industriale ma bensì delle linee guida da cui poi in seguito sarebbe scaturito, anche a seguito delle decisioni assunte nel confronto tra OO.SS., azienda e ministero.
Purtroppo dobbiamo registrare che, malgrado il piano si sviluppi in quattro possibili scenari, tutti prevedono la dismissione del settore IT, attraverso l'apertura di procedure di licenziamento collettivo e/o di cassa integrazione straordinaria per circa 2000 lavoratori, mentre non è chiaro il progetto di rilancio del settore TLC.
Secondo l'azienda questo dovrebbe servire ad agevolare la discussione con i soggetti interessati e a rendere possibile la chiusura degli accordi di cessione che però riguarderebbe solo alcuni dei lavoratori impiegati nelle attività.
Verrebbero comunque esclusi circa 600 lavoratori di staff che a detta dell'azienda non sono in nessun caso impiegabili e o cedibili.
Tutte le OO.SS. hanno rigettato l'impostazione aziendale, partendo dalla netta contrarietà rispetto alla dismissione del settore IT e ribadendo che lo strumento per la gestione della crisi c'è già ed è il contratto di solidarietà.
Nello stesso tempo le OO.SS. hanno chiesto al ministero di impedire che la famiglia Landi, che già tanti danni ha prodotto in questi due anni, gestisca anche questa fase di dismissione che porterebbe a tantissimi lavoratori licenziati ed agli ultimi affari per la proprietà.
Non è possibile infatti che il ministero assista alla completa distruzione del valore e della professionalità di quello che rimane in azienda, permettendo cessioni non di rami aziendali ma di commesse singole e/o a gruppi senza garantire l'occupazione dei lavoratori.
Per questo, come OO.SS. abbiamo avanzato unitariamente una proposta di soluzione del problema che consiste nella costituzione di un consorzio tra imprese del settore e finanziarie regionali che acquisisca tutte le commesse pubbliche e private delle attività IT e con esse tutti i lavoratori interessati alle dismissioni.

Oggi la quasi totalità delle commesse di Eutelia sono di origine pubblica e nel gruppo ci sono già società miste che gestiscono commesse.
Nei prossimi giorni formalizzeremo per iscritto la nostra proposta per discuterla al prossimo incontro che si terrà nell'ultima settimana di marzo.
Per questo ed in occasione dell'incontro, abbiamo deciso di organizzare una grande manifestazione nazionale in sciopero sotto il Ministero dello Sviluppo Economico affinché si discuta della salvezza dell'azienda e si impedisca un spezzatino selvaggio a vantaggio dei soliti noti.
FIM, FIOM, UILM NAZIONALI
FISTEL, SLC, UILCOM NAZIONALI
Roma 12 Marzo 2009

Anonimo ha detto...

Sarà, ma a me, la proposta del consorzio, presente nella parte finale del comunicato Sindacale, mi ricorda l'imperativo categorico che sottende il terzo tocco consecutivo di un giocatore di pallavolo, ovvero prima di tutto buttare la palla al di là della rete, nel campo avversario.
Certo che a saperlo che l'acquisto di Getronics e Bull Italia ha provocato uno squilibrio economico
nei conti Eutelia, il problema lo risolvevo io!!
2 euro potevo anche regalarli ai Landi, sono proprio dei poveracci!!

Anonimo ha detto...

A napoli lunedi abbiamo un incontro con l'avvocato della Fiom. Martedi partirà la causa collettiva per il ritardo della consegna dei buoni e quindi per il mancato mensa. E' solo la prima delle cause collettive che seguiranno poi ne prossimi giorni. Consiglio alle altre sedi di muoversi allo stesso modo. Mettiamolo allo stratto e iniziamo a fargli cacciare qualcosa di soldi. Il contadino capisce solo quelli. Mi raccomando TUTTI A ROMA!!!!!!

Anonimo ha detto...

Un appello a tutti i rappresentanti regionali: Vi preghiamo siamo 2000 famiglie che rischiano il posto di lavoro solo perchè in questo paese si permette ad un personaggio come Samuele Landi di rubare soldi e portarli all'estero. Stiamo parlando di una persona indagata di falso in bilancio, evasione fiscale e il governo, nella persona di Castano (ex-sindacalista!!) cosa fa?? Fa da spettatore: UOMO SENZA PALLE!!
All'incontro di fine mese a Roma spero che tutti i rappresentanti dell'assesorato al lavoro delle varie regioni siano presenti e diano manforte alla costituzione di questo consorzio pubblico-privato. Potrebbe essere la soluzione a tutti i nostri problemi.

Anonimo ha detto...

A Napoli si parla che vogliono chudere di nuovo la sede: ATTENTO SAMUELE ORMAI SIAMO DISPERATI ED INKAZZATI SARA' RIVOLTA...... STAI ATTENTO CHE CHIUQUE MANDI SARA'.... INIZIANDO DAL TUO SERVO (LECCHINO) SORRENTINO!!!

Anonimo ha detto...

ma si puo' sapere con certezza le aziende (se ci sono) interessate all'acquisizione dei rami d'azienda?

Oppure è un bluff per consentire i licenziamenti collettivi?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

" Anonimo ha detto...
ma si puo' sapere con certezza le aziende (se ci sono) interessate all'acquisizione dei rami d'azienda?
Oppure è un bluff per consentire i licenziamenti collettivi?
ANONIMO MODERNO
sabato, 14 marzo, 2009"

Caro collega, ovviamente non si possono sapere in anticipo e con certezza i nomi delle aziende interessate all'acquisizine di rami di eutelia, non gioverebbe nè al mercato e nemmeno alle aziende stesse perchè potrebbe deteriorare i delicati equilibri di forza che esistono nel paese.
Anche perchè le aziende interessate potrebbero farsi guerra l'una con l'altra per acquisire un determinato pezzo di eutelia senza poi giungere a nessun compromesso.

Saluti.

Anonimo ha detto...

Lo spezzatino napoletano di Eutelia sarà acquisito dalla "CID software" di Napoli è una societa che fa capo ad un certo Massimo Palmieri.E' uno che intrallazza parecchio.Basta fare un piccola ricerca su internet e trovate tantissimo materiale specialmente giudiziario....

PS/l'operazione è pilotata da alcuni manager di Eutelia

Anonimo ha detto...

non si possono sapere in anticipo e con certezza i nomi delle aziende interessate all'acquisizine di rami di eutelia, non gioverebbe nè al mercato e nemmeno alle aziende stesse perchè potrebbe deteriorare i delicati equilibri di forza che esistono nel paese...

delicati equilibri di forza che esistono nel paese?!?!

non è un po' eccessivo?
L'Eutelia non la conosce quasi nessuno in Italia.
L'Eutelia non è mica l'Alitalia o la Telecom!

La verità è che in questi giorni il governo si sta
organizzando per sveltire le procedure degli ammortizzatori sociali.

L'Eutelia aspetta solo questo e via con i tagli.

Credo che non ci sono acquirenti.

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Ragazzi sui TFR non si scherza...cìè la galera per questo.
Non dite minchiate.
Se proprio tutto va male...c'è il fallimento ed il curatore fallimentare che venderà tutto .immobili compresi, ci darò i TFR
Però si sappia che ce veramente i TFR sono scomparsi i LANNDI farebbero meglio a scomparire dall'Italia acnhe loro...messaggio arrivato?
-----------------------------------
Allora, adesso mi sono proprio rotto.......
io non so se i nostri TFR sono scomparsi o meno, se se li sono spesi o se li hanno imboscati da qualche parte.... l'unica cosa che so è questa:
Egregi signori Landi, fate bene attenzione che io non ho nessuna intenzione di far perdere alla mia famiglia quanto a noi è dovuto e quanto ci spetta per legge dopo una vita di lavoro, il giorno che sarà, trascorsi i 60 giorni dovuti per legge o mi vedo accreditato quanto mi spetta di diritto..... o vengo a prendermelo a casa vostra !! Se la mia famiglia deve soffrire..... lo farà senz'altro dopo di voi.....

Anonimo ha detto...

Dobbiamo andare tutti a Roma poichè il nostro primo nemico questa volta sarà Castano (Governo) è lui che non ha invitato le regioni ed è lui che può metterci il bastone fra le ruote, vuole avallare lo spezzatino dei Landi. Per caso è corrotto???
Tutti giù al ministero ad uralare la nostra rabbia

Anonimo ha detto...

Da lunedi partiranno le prime cause collettive dalla sede di Napoli: si apre un nuovo capitolo di questa dura lotta. Samuele noi siamo pronti ed inkazzati e tu sei finito!!!

Anonimo ha detto...

Ricordo quando qualche stronzo defini Samuele il nuovo Adriano Olivetti, spero che chi scrisse quel post ora sia nel cesso e guardando il water stia cantando: "NON SON DEGNO DI TE......."

Anonimo ha detto...

Ma non dite stronzate non esiste una cordata pubblica disponibile ad acquisire con privati eutelia.
Questo è fumo negli occhi per nascondere il fatto che il Sindacato non ha intenzione di prendersela con i Landi che sono gli unici responsabili di questa situazione.

Anonimo ha detto...

E' ALLUCINANTE quello che sta accadendo in questa specie di azienda...se cosi' è possibile chiamarla!!!
Dismissione incondizionata, anzi demolizione della parte Informatica, assenza TOTALE da parte della "proprietà" che una volta intascato il malloppo si fa i "cazzi suoi", TFR NON PAGATI !!!!, note spese non rimborsate, ticket restaurant "spariti nel nulla"... tutte violazioni di cose che spettano di DIRITTO.
E noi cosda facciamo ????
NULLA, NULLA, NULLA !!!!!!!!!!!!!!
NON FACCIAMO NULLA !!!!!!!!!!
C'è bisogno di una MOBILITAZIONE DI MASSA !!!!!!!
TOTALE !!!!!
Si torna ad Arezzo e si BLOCCA la città !!!!!
Si OCCUPA la sede di Roma !!!!
Altrimenti qui non se ne uscira MAI!!!!!!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Ragazzi sui TFR non si scherza...cìè la galera per questo.
Non dite minchiate.
Se proprio tutto va male...c'è il fallimento ed il curatore fallimentare che venderà tutto .immobili compresi, ci darò i TFR
Però si sappia che ce veramente i TFR sono scomparsi i LANNDI farebbero meglio a scomparire dall'Italia acnhe loro...messaggio arrivato?
-----------------------------------
Allora, adesso mi sono proprio rotto.......
io non so se i nostri TFR sono scomparsi o meno, se se li sono spesi o se li hanno imboscati da qualche parte.... l'unica cosa che so è questa:
Egregi signori Landi, fate bene attenzione che io non ho nessuna intenzione di far perdere alla mia famiglia quanto a noi è dovuto e quanto ci spetta per legge dopo una vita di lavoro, il giorno che sarà, trascorsi i 60 giorni dovuti per legge o mi vedo accreditato quanto mi spetta di diritto..... o vengo a prendermelo a casa vostra !! Se la mia famiglia deve soffrire..... lo farà senz'altro dopo di voi.....

domenica, 15 marzo, 2009

==========================
Trovi un alleato in me, adesso siamo in due e forse tanti altri ancora.

Landi, se fate incazzare la gente dopo so cazzi vostri, capito il messaggio?

Anonimo ha detto...

X l'anonimo ex collega getronics,a me il tfr e' arrivato puntualmente dopo le dimissioni,mi risulta che le cause siano state fatte per altre situazione pendenti(rimborsi in particolar modo).
Vorrei invece sentire l'opinione di coloro che all'arrivo dei Landi si sentivano rinati e convinti che Samuele fosse il salvatore della patria!!I vecchi manager ricordo,avevano annunciato 700 casse int. e molti ad urlare allo scandalo,e oggi?io come tanti sono andato via per il clima e l'impossibilita' di lavorare seriamente e serenamente come avveniva fino a qualche tempo prima,e pur se adesso finalmente ho ritrovato il piacere di affrontare sfide professionali,non vi nascondo che un po mi dispiace,sento di averla data vinta a quei truffatori.La vittoria di voi ex colleghi sarebbe anche la mia rivincita!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...

X l'anonimo ex collega getronics,a me il tfr e' arrivato puntualmente dopo le dimissioni,mi risulta che le cause siano state fatte per altre situazione pendenti(rimborsi in particolar modo).

----------------------

Io credo che tu sia fortunato, o hai qualche santo in paradiso! Io sto aspettando il mio tfr da quasi 5 mesi e, stufo di questa m...a, venerdi scorso mi sono rivolto a un avvocato.
Non ho parole per quello che i Landi stanno combinando...non credo a chi li accusa di essere incompetenti, sono competenti eccome, nell'intascarsi i soldi, e lo stanno dimostrando!

un ex collega Getronics, Enterprise, Eunics e Eutelia!

Anonimo ha detto...

la verita e che Olivetti-Getronics-Eutelia-Agile e sempre stato un baraccone ipersindacalizzato e perennemente in perdita. Ci sono stato anni, era pieno di dinosauri, parassiti e incapaci e in tanti anni non e mai stato possibile licenziare nessuno per l'opposizione dei sindacati.