giovedì 24 dicembre 2009

IL NATALE DEI DIPENDENTI EUTELIA

LAVORO: EUTELIA; DIPENDENTI PREGNANA, RIMANIAMO NELL'AZIENDA (ANSA) - MILANO, 24 DIC - I dipendenti dell'Agile (ex Eutelia) di Pregnana Milanese rimangono all'interno dell' azienda, occupata da quasi due mesi. E' questa una delle misure decise durante l'assemblea organizzata dai sindacati per ''valutare le forme di mobilitazione'' dopo la decisione del Tribunale civile di Roma di disporre il sequestro dei beni dell'azienda e di nominare tre custodi per gestire l'ordinaria amministrazione. ''Siamo soddisfatti di questo passo avanti - ha detto Angelo Pagaria, delegato della Fiom-Cgil - e ci auguriamo di incontrare i custodi subito dopo Natale. In questa fase bisogna agire molto velocemente, ripristinare le attivita' produttive, saldare i debiti con i fornitori e garantire ai dipendenti, da mesi senza stipendio, il pagamento degli arretrati''. I lavoratori sono pronti a rimanere in presidio ''fino a quando non verranno date garanzie alle 200 persone che rischiano il licenziamento nello stabilimento di Pregnana'', che conta circa 400 dipendenti. E una decina di persone si prepara a trascorrere il Natale dietro i cancelli. ''Rimaniamo nell'azienda in turni di 10-15 persone, e qualcuno di noi trascorrera' il Natale in presidio. Porteremo spumante e panettone - ha concluso - e cercheremo comunque di festeggiare''. (ANSA). 24-DIC-09 14:16

188 commenti:

Anonimo ha detto...

bravi ragazzi di Pregnana avete tutta la mia solidarietà e la mia stima.
Vi mando un sincero augurio di Buon Natale (per quanto possa essere buono...)
e un 2010 che possa risolvere i nostri problemi.

fvg

Anonimo ha detto...

Non ce la faccio a dirvi buon natale, "Buon" è una parola troppo grossa.
Vi auguro Natale e basta, buono speriamo che lo sara' quello dell'anno che deve ancora venire, questo oramai ce lo siamo giocato.
Che tristezza.
Ciao a tutti i colleghi nessuno escluso.

Anonimo ha detto...

Invece io VOGLIO augurare un BUON NATALE a tutti i colleghi che si stanno impegnando assiduamente in tutte le lotte... da mesi ! E sarà di certo un BUON NATALE, anche senza doni e senza tutte le leccornie a cui eravamo abituati... perchè un BUON NATALE è soprattutto SOLIDARIETA'.. e questa non sono riusciti a rubarcela !
Un BUON NATALE si trascorre abbracciati alla propria dignità... e questo "lusso" possiamo permettercelo !
d.

Anonimo ha detto...

Poi noi siamo abituati da anni ogni fine anno per noi e sempre peggiorato.
E tutti a dire peggio di così non può andare.
Ma abbiamo visto negli ultimi anni che veramente non c'è limite al peggio, apriamo sempre nuovi dibattiti che per una volta ci vada bene speriamo.
Almeno metteteci in cassa, mobilità o quantaltro come le altre aziende ma perchè dobbiamo sempre sperimentare nuovi escamotage perchè a qualcuno viene in mente di sottrare soldi a danno dei lavoratori?
Speriamo che veramente i nuovi custodi vigilino bene ma non solo con i vari amministratori ma anche con la casta che esiste da sempre dall'olivetti che a preso fior di stipendi anche ultimamante in occupazione che potevano essere distribuiti a più di un dipendente che oltretutto lavora ancora dal cliente.
Incominciamo a tagliare le mele marcie se veramente l' azienda vuol sopravvivere altrimenti non vedo altre soluzioni a parte il fallimento. Buon natale

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE : più volte i custodi hanno detto che è necessario documentare le accuse verso Massa&Co. Il rischio è che il 12 Febbraio non possano presentare niente di tangibile per dimostrare la loro colpevolezza.
Quindi, TUTTI quelli che hanno informazioni, documenti, atti notarili, mail o quant'altro comincino a raccoglierli.
E' opportuno capire come costituire un serbatoio nel quale inserire, semmai in forma anonima, tutto ciò che viene trovato

XXL ha detto...

Sono un lavoratore di Napoli, senza stipendi e senza sede.
Oggi è Natale, dire buono è decisamente troppo, mi sento solo di condividere la vostra iniziativa e sperare, per tutti, che questo primo passettino in avanti sia realmente il preludio di una ripresa e di un Felice 2010.
In bocca al lupo a TUTTI!

XXL ha detto...

Sono un lavoratore di Napoli, senza stipendi e senza sede.
Oggi è Natale, dire buono è decisamente troppo, mi sento solo di condividere la vostra iniziativa e sperare, per tutti, che questo primo passettino in avanti sia realmente il preludio di una ripresa e di un Felice 2010.
In bocca al lupo a TUTTI!

Anonimo ha detto...

Buon natale a chi ci ha creduto e a chi ci crede ancora
Buon natale a quelli che passano il loro tempo a presidiare e occupare anche per quelli che non lo fanno o non lo possono fare
Buon natale a tutti i sardi tranne uno (L…i)
Buon natale a tutti i genovesi tranne uno (M…a)
Buon natale agli aretini tranne che ai L…i
Buon natale a Sa….e e al suo paracadute(speriamo che si ricordi delle nostre sofferenze (il paracadute) e ci dia una mano.
Buon natale a tutti

Anonimo ha detto...

Oggi e' Natale, sono passato in sede, per Augurare ai colleghi Buon Natale, per passare qualche ora con loro.
Oggi si vanno a trovare i parenti e gli amici per portargli gli Auguri, bere un bicchiere di spumante e mangiare una fetta di panettone con loro. Oggi ho voluto passare qualche ora con i colleghi della grande famiglia Agile.

AUGURI A TUTTI I DIPENDENTI AGILE!!

Anonimo ha detto...

Dopo Massa e Liori adesso tocca a Pizzi&Fichi e al MPS. Forza giudici!!!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Una cosa importante hanno detto i curatori a Roma, dopo l'imcontro con Massa, "...capiamo tutto, ma dobbiamo ricominciare a lavorare..".
Ed è proprio questo che anche noi lavoratori vogliamo, a partire dal 28 dicembre, vogliamo riappropriarci del ns. lavoro, della ns. dignità e capacità in questo nuovo scenario, finalmente affrancati dagli speculatori che ci avrebbero portato solo al disastro !
===================================
Sono d'accordo con te, ma un po scettico sulla voglia di tutti a voler ripartire. Da una parte per la rassegnazione che serpeggia, dall'altra la voglia di restare sulla ribalta politica.
Ad esempio, cosa serve mantenere l'occupazione dopo l'insediamento dei curatori ? La prima risposta data è che si deve trattare per sospenderla !??
Quindi visti tutti gli impegni presi nelle varie sedi, se ne parla dopo il 6 gennaio .
Ma le commesse ci saranno ancora il 7 ?
Facciamoci gli auguri

Anonimo ha detto...

Al Presidente della Regione Campania
Antonio Bassolino

Al Presidente della Provincia di Napoli
Luigi Cesaro

Al Sindaco di Napoli
Rosa Russo Iervolino



OGGETTO : LETTERA APERTA DAI LAVORATORI AGILE (EX EUTELIA) DELLA SEDE DI NAPOLI


I lavoratori Agile (ex Eutelia) della sede di Napoli continuano la lotta a difesa del diritto al lavoro e denunciano alle Istituzioni campane quanto segue.

In concomitanza all'udienza convocata presso il Tribunale fallimentare di Roma il giorno 23 Dicembre u.s. Che ha condotto al sequestro cautelativo dei beni dell'azienda ed alla nomina di tre persone per amministrare gli stessi, i 120 lavoratori della sede di San Giovanni a Teduccio hanno appreso dalla proprietà dello stabile del Centro Mercato Due che sarà loro negato l'accesso al luogo di lavoro e conseguentemente ai mezzi necessari per lo svolgimento delle attività. Tale decisione è stata motivata dalla insolvenza della società Eutelia, firmataria del contratto di locazione.

L'azienda Agile, da cui i 120 lavoratori ancora dipendono, è completamente assente e, dopo aver lasciato i lavoratori per mesi, sul luogo di lavoro, senza elettricità, senza riscaldamento, in condizioni disumane, non si pronuncia neanche rispetto a questo ulteriore grave evento attuando, di fatto, una serrata.

I lavoratori gridano con forza la loro ferma determinazione a non abbandonare la sede di Napoli che, sebbene sia proprietà privata, è l'espressione di una sede aziendale che non deve essere annullata.

Le professionalità e le competenze delle persone che vi lavorano non possono essere abbandonate a se stesse, né dall'Azienda né dalle Istituzioni locali.

I lavoratori invitano il Sindaco Rosa Russo Iervolino, il Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, il Presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, il giorno 28 dicembre presso il Centro Mercato Due di San Giovanni a Teduccio per essere accanto a loro nella difesa del lavoro e per intervenire concretamente nell'individuazione di soluzioni.

Il problema della sede di Napoli rientra, certamente, nell'ambito della vertenza globale che coinvolge i lavoratori su tutto il territorio nazionale e già all'attenzione della magistratura e dei massimi livelli governativi, tuttavia, ciò non può esimere le Istituzioni locali dall'attuare un reale e concreto intervento, per la difesa dell'occupazione sul territorio campano.

Auspicando che la solidarietà finora dichiarata si trasformi ora in fatti concreti, i lavoratori porgono rispettosi saluti augurando un sereno Natale, consapevoli che per loro non lo sarà.

Napoli 24 Dicembre 2009 I lavoratori Agile (ex Eutelia) della sede di Napoli

Anonimo ha detto...

Vogliamo LA CASSA DI RESISTENZA.

In un'assemblea a Bari, interrogati a riguardo, i signori sindacalisti hanno risposto picche !

Se non tirate fuori i soldi per aiutarci ora che ne abbiamo bisogno, dopo ce ne andremo in massa !!

Anonimo ha detto...

Nonostante le oggettive difficoltà, voglio augurare un Sereno e Felice Natale a tutti noi e alle nostre famiglie, estendendo l'augurio a tutti i lavoratori del gruppo Omega.
Non so come andrà ad evolversi la nostra situazione, ma sono convinto di quello che fin'ora ho fatto e che senza meno rifarei.E' stato e continua ad essere un'onore per me averVi colleghi.
Un' abbraccio.
...tenaci, proseguiamo nel nostro cammino!

Anonimo ha detto...

"ATTENZIONE : più volte i custodi hanno detto che è necessario documentare le accuse verso Massa&Co. Il rischio è che il 12 Febbraio non possano presentare niente di tangibile per dimostrare la loro colpevolezza."

....se è per questo stai pure tranquillo!! Inoltre la responsabile del bilancio potrebbe sempre aiutarci.

Anonimo ha detto...

intanto passano altri due mesi senza stipendio.......... 5+2=7
nel frattempo i contributi per la pensione saranno almeno versati? oppure mancheranno? a febbraio quante atri incontri faranno prima di prendere atto che abbiamo bisogno di soldi per poter vivere....

+++++++++++++++++++++++++++++


ho controllato sul sito dell'INPS:
i contributi a me risultano versati fino al 30 settembre cosi pure per altri colleghi.
....almeno quelli ci sono !!!!!

FVG

Anonimo ha detto...

chi è la responsabile del bilancio?

Anonimo ha detto...

.....Ad esempio, cosa serve mantenere l'occupazione dopo l'insediamento dei curatori.

Già!! è quello che mi chiedo anche io.
Che senso ha mantenere i presidi??? a cosa servono??
Chiediamo ai custodi di costringere chi di dovere a riabilitare la rete e quindi i telefoni. Se vogliamo riprendere a lavorare, ammesso che ci sia ancora del lavoro, è indispensabile avere questi strumenti se non altro ricominciamo a timbrare ed evitiamo di firmare quel penoso quanto inutile registro.
Oppure vogliamo continuare ancora con canti e balli e dare spazio alle inevitabili passerelle di politici nelle ns sedi in vista delle prossime elezioni.
Siamo sazi di solidarietà,basta

Anonimo ha detto...

Bassolino e Gabriele, siete dei delinqueni. LADRI

Anonimo ha detto...

LAVORO:EUTELIA;LAVORATORI A ISTITUZIONI, SALVARE SEDE NAPOLI



(ANSA) - NAPOLI, 27 DIC - Un appello rivolto al presidente
della Regione Campania, al sindaco di Napoli, al presidente
della Provincia di Napoli "affinché si intervenga per salvare
la sede di Napoli dell'azienda Agile". A lanciarlo, in una
lettera aperta, sono i lavoratori della Ex Eutelia che per
domani annunciano un presidio al Centro Mercato Due di San
Giovanni a Teduccio.
"In concomitanza all'udienza convocata al Tribunale
fallimentare di Roma, lo scorso 23 dicembre, e che ha condotto
al sequestro cautelativo dei beni dell'azienda ed alla nomina di
tre persone per amministrare gli stessi, i 120 lavoratori della
sede di San Giovanni a Teduccio hanno appreso dalla proprietà
dello stabile del Centro Mercato Due che sarà loro negato
l'accesso al luogo di lavoro e conseguentemente ai mezzi
necessari per lo svolgimento delle attività - spiegano i
lavoratori - Tale decisione è stata motivata dalla insolvenza
della società Eutelia, firmataria del contratto di locazione".
"L'azienda Agile, da cui i 120 lavoratori ancora dipendono, è
completamente assente e, dopo aver lasciato i lavoratori per
mesi, sul luogo di lavoro, senza elettricità, senza
riscaldamento, in condizioni disumane, non si pronuncia neanche
rispetto a questo ulteriore grave evento attuando, di fatto, una
serrata - aggiungono - I lavoratori gridano con forza la loro
ferma determinazione a non abbandonare la sede di Napoli che,
sebbene sia proprietà privata, è l'espressione di una sede
aziendale che non deve essere annullata".(ANSA).

Anonimo ha detto...

Scusate ma c'è un amministratore di questo blog o no?
Cerchiamo di evitare la pubblicazione di commenti uguali (se non in controbattuta) anche perchè la pagina web diventa lunghissima.
Buon anno a tutti i colleghi e... speriamo bene.

Anonimo ha detto...

I PRESIDI DEVONO CONTINUARE SEMPLICEMENTE PERCHE' IL GIUDICE NON HA ANCORA DICHIARATO LO STATO DI INSOLVENZA O IL FALLIMENTO. INOLTRE I CUSTODI NOMINATI DEVONO SOLTANTO PREPARARE LA RELAZIONE AL GIUDICE CIRCA LO STATO PATRIMONIALE DELL'AZIENDA PER CAPIRE SE CI SONO GLI ESTREMI APPUNTO DI UNA INSOLVENZA OPPURE DI UN FALLIMENTO. NON HANNO ALCUN POTERE DI AMMINISTRARE L'AZIENDA IN SENSO NORMALE. TANT'E' CHE ALTRIMENTI SAREBBERO LORO STESSI COMMISSARI. CAPITO??? NON ABBIAMO ANCORA OTTENUTO PROPRIO UN BEL NIENTE ED AGGIUNGO CHE NON AVREMO NEMMENO LA CASSA INTEGRAZIONE E/O LA MOBILITA', ALMENO FINO ALLA NUOVA UDIENZA. PERCIO' LA LOTTA CONTINUA PIU' DI PRIMA, CON I RIFLETTORI ACCESI SULL'OPERATO DEI CUSTODI!!!!

Anonimo ha detto...

In tantissimi post ci si chiede giustamente se non sia il caso di sospendere l'occupazione delle sedi,in molti altri post (scritti prevalentemente da persone di Eutelia che si spacciano per colleghi) ci si chiede a cosa sia servita l'occupazione...in questo caso la risposta è semplice:se non avessimo occupato ai coglionazzi di Arezzo non sarebbe venuto in mente di fare irruzione,e noi staremmo ancora ad implorare un servizio a telefrosinone o un'intervista al gazettino di Trastevere! Samuele santo subito!

Anonimo ha detto...

Scusate, ma con il pronunciamento giudiziale del 23 i licenziamenti sono annullati o no ?

Sapete, in mancanza di fatti nuovi dal 5 gennaio 2010 siamo licenziati !!!

Prof.Spugna ha detto...

Cari Amici,
delle due l'una, ma qual'è la verità?

"INOLTRE I CUSTODI NOMINATI DEVONO SOLTANTO PREPARARE LA RELAZIONE AL GIUDICE CIRCA LO STATO PATRIMONIALE DELL'AZIENDA PER CAPIRE SE CI SONO GLI ESTREMI APPUNTO DI UNA INSOLVENZA OPPURE DI UN FALLIMENTO."

Si legge invece a pagina 4 dal provvedimento che:

"AFFIDA ai su nominati custodi dell'azienda, conferendo loro tutti i poteri di esercizio dell'impresa e di amministrazione ordinaria del patrimonio, fino alla conclusione del procedimento per dichiarazione di stato di insolvenza o di fallimento..."

Delle due l'una: o l'azienda è nelle mani dei custodi, o l'azienda è nelle mani del management di Omega...

Anonimo ha detto...

Stanno arrivando le tredicesime Eutelia, ho trovato stamattina l'accredito sul conto ACCREDITO STIPENDIO DA ALTRO ISTIT.
ORDINANTE: EUTELIA S.P.A.
MENSILITÀ AGG. 12-2009.
Controllate tutti!!!

Anonimo ha detto...

Spugna dici sempre e solo puttanate.
Ma va a cagare !

Anonimo ha detto...

è ora di smetterla .
impedite al cosidetto "professor spugna" , di scrivere caz.ate sul blog.
Mi chiedo come sia possibile che , dato il titolo autoassegnatosi (professore) , non sappia leggere.

Nella sentenza è scritto , spiegando meglio a lui , che i custodi devono preparare una relazione al giudice e , nel frattempo, sono invesatiti della carica temporanea di amministratori dell'azienda .
Significa , caro mio, che il giocattolo non è più nelle mani di quei im-PRENDORI dei tuoi amici .
Sono sicuro che avrai ancora qualcosa da dire a proposito , ma vedi , ti rispondo questa volta e non lo farò mai più perchè mi ricordo di te dai tempi del grande "capitano" e ancora continuo ad avere conati di vomito quando ti vedo scrivere tutte quelle cavolate che imperterrito vai avanti a scrivere .

Ogni cosa che io e i miei colleghi abbiamo sopportato e dobbiamo purtroppo ancora sopportare te lo AUGURO MOLTIPLICATO CENTO .
E se per caso avessi qualcuno che ti ama, cosa di cui dubito, prego che si sveglino e ti parlassero anche loro di noi .
Ma purtroppo non credo che capiresti perchè sono sicuro che in questa cosa che fai sei SOLO abbandonato anche dalla Madonna e da tutti i santi .

ma Vaffa........

Anonimo ha detto...

Il decreto del giudice prevede che ai custodi sono affidati "tutti i poteri di esercizio dell'impresa e dell'amministrazione ordinaria del patrimonio, onde assicurare, in particolare, la regolare esecuzione delle commesse in corso e in via di acquisizione nonchè, provvisoriamente, il mantenimento dei livelli occupazionali".

Quindi è chiaro che i custodi amministrano l'azienda, almeno fino al 17/2 e manterranno i livelli occupazionali. Potrebbero richiedere la cassa integrazione, ma sicuramente la procedura di licenziamento si ferma.

In questo momento l'occupazione è controproducente.
PS: non sono Samuele, non sono di Arezzo o di Eutelia...

Anonimo ha detto...

Eutelia
stabile via bona
venduto, ma bloccato per problemi banca e nostra occupazione;
ceduti ricavi commerciali a Noitel;
ceduti dipendenti a partire dal 7gennaio;
scatola vuota con fibra ottica per vendere solo quella a…..;
immobile: ricavo vendita a mps per ripianamento debito e estinzione;
se Agile fallisce entro 1 anno dalla cessione: DOLO, Pizzichi già denunciato, rinvio a giudizio. MPS non rientra del debito;
se c'è il rientro dei dipendenti agile in eutelia: dipendenti in scatola vuota, eutelia spera di vendere entro giugno 2009 e mps rientrare del debito;
agile: sede roma occupata, stabile non si vende, ma sprona il giudice a commissariare;
agile: al momento non ricorrono ancora i presupposti per nominare il commissario, vedasi sentenza del giudice art. 1 L. 270/99;
i custodi: devono solo vedere le cose, poi relazionare se ci sono i presupposti per commissario, altro che ordinaria amministrazione;
Strategia: non liberare le sedi. I colleghi che recuperavano il credito stanno lavorando, il personale sta lavorando, i commerciali e
i dipendenti sui clienti stanno lavorando. Da casa, lo so, ma noi invece non stiamo lavorando perché lavoro non ne abbiamo,
a che serve liberare le sedi? Solo a quelli che stanno lavorando e che vogliono essere legittimati a farlo dai custodi per avere poi
la continuità lavorativa! E noi? Se liberiamo le sedi tutti gli attori di questa commedia otterranno quel che hanno sempre voluto!
A noi esuberi nemmeno la cassa integrazione!!!!!!!!
Pertanto, prima pagate gli stipendi a tutti, poi date lavoro a tutti e poi liberiamo le sedi!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ma una valanga di neve non può ricoprire lo spugna/salpietro?
Ha ancora il coraggio di farsi sentire dopo che se ne era rimasto al calduccio nel suo nido nell'era pre-eutelia presso il cliente ed infischiandosene delle manifestazioni e degli scioperi, e adesso che fa? Parla, anzi, straparla a destra e a manca per farsi sentire!!! Ma che accidenti stai facendo tu per il lavoro? Dove sei? Con chi sei? Lo stipendio lo stai prendendo o come quella volta che ti si era domandato a quanto ammontava, hai glissato alla domanda lasciandola scivolare nel nulla?
Dai, coda di paglia, vediamo se adesso hai il coraggio, il fegato e l'umiltà di rispondere a quella atavica domanda.
Grazie.

Anonimo ha detto...

Vorrei che si facesse notare la lotta che continuaiamo e stiamo facendo a Napoli. Ormai sfrattati siamo per strada in tutti i sensi. Oggi abbiamo bloccato la strada a San Giovanni e dopo i binari della Circumvesuviana per essere convocati dal prefetto. Ai nuovi 3 magi non sembra iteressare molto che 120 lavoratori non hanno nemmeno una sede.

Anonimo ha detto...

Regione Campania pezzi di merda, a marzo finalmente ci liberiamo di voi. Come diceva il grande Totò siete solo dei quaquaraqua, Bassolino e Gabriele i portabandiera. Venditori di fumo e stronzate ecco cosa siete

Anonimo ha detto...

A tutte le Lavoratrici ed i Lavoratori di Engineering

_____

I nostri colleghi ex Eutelia hanno bisogno di solidarietà, non di
sciacallaggio di mercato!



Da mesi ormai i 2000 Lavoratori ex Olivetti, ex Bull, ex Getronics, ex
Eutelia, ed ora Agile, stanno combattendo una drammatica battaglia per il
loro lavoro, per i loro stipendi e per il loro futuro, contro un disegno
politico/economico dirigenziale volto alla speculazione ed all'impoverimento
totale di ogni bene e patrimonio aziendale.



Proprio ieri i Lavoratori hanno ottenuto una prima importante vittoria: il
Tribunale Fallimentare di Roma ha disposto il sequestro dei beni aziendali
di Agile, ed ha nominato 3 "Custodi giudiziali" in attesa della nomina
ufficiale dei nuovi amministratori, togliendo di fatto all'attuale dirigenza
ogni controllo sull'azienda.



In questo quadro (con i Lavoratori da 6 mesi senza stipendio, ma che da 2
mesi occupano molte sedi aziendali), si sta scatenando tra tutte le aziende
competitor una gara tesa alla conquista delle importanti commesse ancora
detenute da Agile/Eutelia: Camera dei Deputati, Ministero degli Interni,
Banca d'Italia, Poste, RAI, ANAS, ed altre.



Il tutto avviene senza che nessuno si curi minimamente del futuro
occupazionale dei Lavoratori ancora impegnati nelle stesse commesse tra
mille difficoltà, senza stipendio ed a proprie spese.



Tutto ciò è inaccettabile e rappresenta una vera e propria opera di
sciacallaggio di mercato ai danni di chi già è in enormi difficoltà.



Tra le aziende coinvolte in questa gara viene fatto insistentemente anche il
nome di Engineering.



Nel ribadire la nostra più totale solidarietà ai Lavoratori ex Eutelia,
auspichiamo che questo eventuale interesse del Gruppo Engineering (in
particolare per la commessa del Ministero dell'Interno - Questura e Progetto
Schengen) venga esercitato nel massimo rispetto dell'etica e delle persone
che oggi stanno lottando per il proprio futuro.

_____



I Delegati FIOM e CUB delle RSU del Gruppo Engineering

Anonimo ha detto...

Ora è ufficiale: Samuele Landi scende in politica!!!

Ecco l'intervista:


http:
//www.affaritaliani.it/economia/landi_imprenditori298122009.html

Ha ancora il coraggio di parlare.

ANONIMO MODERNO

collettivolavoratorigetronics ha detto...

I commenti di Salpietro non saranno più pubblicati.
Il collettivo redazionale

Anonimo ha detto...

Una domanda per i I Delegati FIOM e CUB delle RSU del Gruppo Engineering

La Engineering è interessata ad assumere tutto il personale che lavorra alle commesse di cui sopra (schengen,etc)?

Oppure come temo si prende solo le commesse, con al massimo qualche persona ritenuta importante?

Anonimo ha detto...

chi è la responsabile del bilancio?
=================
...come chi è....basta guardare l'organigramma aziendale per scoprire che è la sig.a Galli

Anonimo ha detto...

Ringrazio la Redazione per la decisione assunta riguardo Salpietro, decisione secondo me anche troppo tardiva.

Anonimo ha detto...

Io invece non sono d'accordo con la censura a Salpietro,i suoi messaggi per me erano una boccata di ossigeno,quando li leggevo mi dicevo: "coraggio,sei nella merda è vero,senza soldi e a breve senza lavoro,ma al mondo c'è di peggio,pensa se fossi nato come questo imbecille...".

Anonimo ha detto...

tempestiamo il sito dell'IBM di insulti: LADRI,SCIACALLI!!!!!

Anonimo ha detto...

Piccola boccata d'ossigeno per qualche ora, è arrivata la 13a di eutelia.
Per il resto tutto tace.

P.S. Che bello ci siamo liberati di Salpietro e ci voleva tanto.

Anonimo ha detto...

Ho scritto a Striscia sulla protesta di oggi davanti la sede RAI di vle Mazzini:

"Salve, sono un dipendente della societa' Agile (Ex Eutelia) al centro di uno scandalo di imprenditoria ormai noto e che anche voi avete documentato.

Volevo segnalare che oggi 29/12 alle ore 14 si terrà una protesta davanti alla sede RAI di viale Mazzini 14 (Roma), con simbolico incatenamento dei lavoratori AGILE che avevano un contratto con RAI fino a settembre 2010,e che RAI ha prontamente rescisso subito prima della sentenza del giudice del tribunale fallimentare, che in pratica ha COMMISSARIATO l'azienda, affidando il contratto ad IBM (senza un minimo di confronto sindacale) e andando contro l'invito fatto il 27/11 dall' Onorevole Gianni Letta, il quale vista la delicata situazione in cui versavano i 2000 lavoratori Agile, aveva espressamente invitato tutti gli enti PUBBLICI e PRIVATI a rispettare i contratti in essere.
Una vostra partecipazione sarebbe molto gradita.
Grazie infinite

I lavoratori Agile"

Anonimo ha detto...

collettivolavoratorigetronics ha detto...
I commenti di Salpietro non saranno più pubblicati.
Il collettivo redazionale

lunedì, 28 dicembre, 2009

Un sentito GRAZIE da noi tutti.
Tecnici STAC Olivetti Milano.

Anonimo ha detto...

Landi si occupa di politica? Dopo aver portato al fallimento le aziende figuratevi cosa combinerebbe nel Paese!!

Anonimo ha detto...

Si può capire se e quando verranno pagati gli stipendi ?

Possibile che questi custodi non sappiano ad oggi quando c'è in cassa, e non si potrebbe utilizzare l'assegno di 500 K-euro sequestrato dal giudice per pagare a tutti almeno Agosto ?

CUSTODI ci siete al lavoro ? (Oppure avete già preso ferie ?)

Forza fate presto i miei figli hanno fame.

Maledetta azienda di merda.

Anonimo ha detto...

Era ora che negavate a Salpietro di scrivere ulteriori idiozie.
Complimenti alla redazione.

Anonimo ha detto...

Finalmente una bella lezione di umiltà a quel ... di Salpietro.
Si ritiene San Pietro e predica su tutto, unico depositario della verità.
Fuori dai coglioni amo l'inferno se il paradiso è infestato da questi noiosi arroganti!

MXC ha detto...

ciao, invito tutti alla calma e ad aspettare ancora qualche giorno prima di cominciare a chiedere lo stipendio a gran voce, a chi chiede vengano usati i 500 k sequestrati segnalo che MEDIAMENTE uno stipendio lordo è di almeno 3000 euro, che moltiplicato per 1800 dipendenti fa 5 milioni e 400 mila euro, quindi occorre fare un po' di conti prima di cominciare a bonificare...

Anonimo ha detto...

Camera dei Deputati
On. Dott. Domenico Scilipoti
Roma, 18 dicembre 2009

Spett.le
Direzione Generale
Agile Srl Unipersonale
Fax 02.48630613

Spett.le
Consiglio di Amministrazione
Gruppo Omega
Fax 06.85831477

Dott. Luciano Paganini
Direzione HR
Fax 02.42108837

Oggetto: Sollecito pagamento stipendi arretrati (agosto, settembre, ottobre e novembre 2009)

Prendo atto del comunicato stampa emesso dal Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
On.Gianni Letta, a seguito dell'incontro del 9 dicembre scorso a Palazzo Chigi.

Nel comunicato si fa riferimento ad una comunicazione scritta nella quale i rappresentanti del gruppo Omega ammettono di non aver rispettato l'impegno, assunto nella precedente riunione
del 26 novembre 2009, di pagare gli stipendi arretrati entro il5 dicembre 2009.

L'On. Letta ha anche fatto riferimento ad una seconda lettera ricevuta lo stesso giorno, nella
quale la Ambromobiliare, partner del gruppo Omega, si impegnava a pagare gli stipendi dei lavoratori di Agile, entro il 14 dicembre 2009.

Alla data odierna risulta che gran parte dei lavoratori di Agile non ha ancora ricevuto gli stipendi arretrati.

Nella mia qualità di Deputato del Parlamento della Repubblica Italiana, mi sento in dovere
di sollecitare il pagamento degli stipendi arretrati, relativi ai mesi di agosto, settembre, ottobre e novembre, nel rispetto dei diritti dei lavoratori.

In attesa di un Suo riscontro, porgo

Cordiali saluti
On. Dott. Domenico Scilipoti

Anonimo ha detto...

A dicembre era previsto anche la una tantum di 500 euro + aumento di 50 a Gennaio del contratto......

Anonimo ha detto...

MXC ha detto...
ciao, invito tutti alla calma e ad aspettare ancora qualche giorno prima di cominciare a chiedere lo stipendio a gran voce, a chi chiede vengano usati i 500 k sequestrati segnalo che MEDIAMENTE uno stipendio lordo è di almeno 3000 euro, che moltiplicato per 1800 dipendenti fa 5 milioni e 400 mila euro, quindi occorre fare un po' di conti prima di cominciare a bonificare...

martedì, 29 dicembre, 2009



************************
************************

Rispondo a MXC, quando hai 4 bocche da sfamare e sono 5 mesi che non si vede un euro .

NON HAI PIU' TEMPO PER ASPETTARE
MA BISOGNA AGIRE SUBITO E SENZA ALTRE INUTILI ATTESE.

RIBADISCO : Maledetta azienda di merda .

Anonimo ha detto...

Perse anche le commesse poste e camera deputati!


http://tlc.aduc.it/notizia/
eutelia+camera+
poste+rescindono+
contratto+fornitura_114974.php


Chi sarà la prossima?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

servizio del tg3 a pregnana
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-72781209-3a1f-4876-89a2-8511367a934d.html

Anonimo ha detto...

Buone notizie per i lavoratori piemontesi della Agile-ex Eutelia e per tutti coloro che, come loro, non sono pagati da mesi e non beneficiano di ammortizzatori sociali (perché l’azienda non ha dichiarato lo stato di crisi o non esistono le condizioni). Entro una decina di giorni saranno disponibili i prestiti regionali, 2.500 euro per ogni lavoratore, da richiedere al proprio istituto di credito (sono convenzionati i principali) dopo aver compilato un’autocertificazione.


REGIONE CAMPANIA PEZZI DI MERDA, BASSOLINO E GABRIELE SIETE DELLE LOTE VOI E LE VOSTRE FAMIGLIE

Anonimo ha detto...

Secondo me stiamo facendo il suo gioco a forza di nominarlo ovunque, sta diventanto noto il bas...do:
http://www.affaritaliani.it/economia/pmi_confindustria_pil_eutelia30122009.html

Anonimo ha detto...

Ulteriore atto umiliante per i lavoratori di Napoli

I Lavoratori della sede di Napoli in via Ferrante Imparato 192, il giorno 28 Dicembre 2009 hanno trovato i cancelli chiusi, i vigilantes sparsi nell’intero perimetro Aziendale ad impedire qualsiasi accesso.

Purtroppo questa umiliante situazione si era già verificata quindici giorni prima e dell’accaduto era stata fatta comunicazione alla nostra Azienda, avvisando che la proroga fosse solo fino al 24 u.s.. Ovviamente la latitanza di interesse della nostra Azienda ha portato i lavoratori a subire ancora una volta l’umiliazione di essere trattati come persone non gradite all’interno dello stabile anzi è stato loro vietato perfino l’accesso al centro mercato 2.

* Umiliati per non sentirsi lavoratori normali ;
* Umiliati per non aver avuto alcuna comunicazione dalla Azienda;
* Umiliati per avere un manoscritto dove si evince che la sede di Napoli non si sposta da li con le firme del Dott. C. Giannettoni e L. Paganini ricevuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico;
* Umiliati per essere totalmente ignorati in una vertenza conosciuta a livello Nazionale dalla Presidenza del Consiglio;
* Umiliati per aver comunicato alla Direzione Aziendale che dal 19 Ottobre la sede era senza alimentazione elettrica a causa del mancato pagamento della stessa, senza aver ricevuto alcuna risposta.

Sicuramente questa vertenza difficile sta passando sopra i diritti basilari dei lavoratori, la sede di Napoli è un esempio che non può essere ignorato da nessuno, Azienda, Istituzioni locali e centrali, Custodi giudiziari e chiunque possa intervenire affinché a questi lavoratori vengano ridati le basi principali per poter continuare a lavorare.

I lavoratori e le RSU della sede di Napoli chiedono immediatamente che venga riaperta la sede con tutti i requisiti che una sede di lavoro deve avere.

Napoli 29/12/2009

Anonimo ha detto...

A dicembre. Significa che le vedi nella BP di gennaio...

Anonimo ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...

Camera dei Deputati
On. Dott. Domenico Scilipoti
Roma, 18 dicembre 2009
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Pubblicato il 30 dic.
Il 31 dic. 9 dipendenti rassegnano dimissioni per giusta causa...LORO CHE HANNO PRESO QUASI TUTTO !!
Per essere assunti da Cap Gemini da oggi.
E noi continuiamo ad occupare, a presidiare, a richiedere una soluzione politica.......
BUON ANNO

Anonimo ha detto...

Attenzione colleghi non cadiamo nella trappola di chi vuole destabilizzarci,molti dei commenti di critica al sindacato ed alle azioni intraprese vengono direttamente dalla cricca di Samuele,e questa è la dimostrazione:nel loro ultimo delirante post (sito dei lavoratori Eutelia) si afferma che finalmente la redazione di Eulav ha avuto il coraggio di pubblicare,dopo molte censure,dei messaggi di colleghi Agile che criticano le direttive sindacali...ma come fanno a conoscere le censure di un sito che non gestiscono?semplice,i messaggi li scrivono in realtà loro per destabilizzarci!prendiamo in considerazione solo critiche e proposte che vengano sicuramente da colleghi nelle assemblee!

Anonimo ha detto...

Secondo me bisogna dare risalto tramite la stampa al fatto che Eutelia ha trattenuto dalle buste paga dei lavoratori le quote per la previdenza complementare (tanto decantata!) e non le ha versate al Fondo Telemaco !!
Vediamo se si spicciano a sanare questa situazione.

Anonimo ha detto...

Qualcuno delle rappresentanze RSU, può comunicare ai CUSTODI di far finalmente emettere i cedolini paga sulla intra dei mesi di Ottobre, Novembre, Tredicesima e Dicembre 2009 .

(dei mesi di Agosto e Settembre abbiamo solo ricevuto i Cedolini Paga, la maggior parte di noi)

Almeno così possiamo sapere con precisione quando dobbiamo avere (SE' MAI LO AVREMO) anche perchè si tratta comunque di un documento ufficiale.

RSU - Sindacati, muovetevi qui la gente sta muorendo di FAME.

Anonimo ha detto...

sabato 2 gennaio.
Roma v.Bona - 18:30 concerto dei "Ciao Rino", è gradita la massima partecipazione!

===================================
Sono queste le motivazioni per cui non ritorniamo a lavorare ?
Allora è proprio finita !
Auguri a chi và in IBM, Engineering, Cap Gemini, Sistemi Informatici (Sanzogni + gli ex Bull), CM Sistemi, ........
Auguri anche ai sindacalisti come Carnicella e Pagaria che hanno già un posto in FIOM.

Anonimo ha detto...

Bassolino e Gabriele se vi becchiamo vi rompiamo il culo. Siete dei pezzi di merda, noi per strada e nonm vi siete degnati nemmeno una volta a venire a San Giovanni. Gabriele è un delinquente che fa la cresta sugli ammortizzatori sociali e con gli LSU. Di Bassolino ormai si sa tutto.....
Siete delle grandissime lote

Anonimo ha detto...

Auguri a chi và in IBM, Engineering, Cap Gemini, Sistemi Informatici (Sanzogni + gli ex Bull), CM Sistemi...

E' in arrivo lo spezzatino con o senza commesse?

Anonimo ha detto...

Che ridicolo il kamikazzone di Arezzo,tramite la finta bionda si vanta di aver avuto tantissime adesioni al sito del suo "partito" in FB....peccato che la maggior parte siano di dipendenti Eutelia,ai quali ha ufficialmente chiesto/imposto di iscriversi,ma che non partecipano assolutamente al dibattito,che infatti langue in maniera penosa (pochi post alla settimana degli stessi 3 o 4 sfigati).

Anonimo ha detto...

RSU - Sindacati, muovetevi qui la gente sta muorendo di FAME.

*****************************
A proposito di fame......

Domani vado a fare qualche ora in nero.....sono talmente mal messo che ho dovuto accettare anche questo...FARO' IL BECCHINO !!!!!
l'addetto delle Pompe Funebri,come lo chiamano ora.

Penso che mio padre,con tutti i sacrifici ha fatto per farmi studiare,domani si rivolterà nella tomba ,spero mi perdoni....

I miei più "sentiti"ringraziamenti ai vari Landi,Massa,Liori e company che ci hanno messo in questa situazione

M A L E D E T T I L O R O !

Anonimo ha detto...

Blogger collettivolavoratorigetronics ha detto...
I commenti di Salpietro non saranno più pubblicati.
Il collettivo redazionale
lunedì, 28 dicembre, 2009
---------------------------
Anonimo Anonimo ha detto...

Ringrazio la Redazione per la decisione assunta riguardo Salpietro, decisione secondo me anche troppo tardiva.

lunedì, 28 dicembre, 2009
==============================
??????????????????????????????
CHE BRUTTA COSA LA CENSURA...
non soma mai stato d'accordo con "il prof" ma...
a chi altro non sara permesso di dire la sua?....
da exexex

Anonimo ha detto...

Sono stanco. Come lavoratore da Napoli, ho partecipato a tutti gli scioperi, tutte le manifestazioni (anche quella inutile di Siena !), ho partecipato all'occupazione degli amici di Roma , am ora mi sento umiliato, preso in giro, sbeffeggiato.
Napoli non ha più una sede, non ha più un sindacato, non ha più un anima. Sento la realtà scivolarmi addosso come la pioggia di stamani e tornando a casa non saprò cosa dire ai miei cari. La speranza, le prospettive di un futuro stanno piano piano cadendo. Guardo i colleghi di Roma che festeggiano, guardo i colleghi di Pregnana che urlano ma io non ho più una sede da occupare, una scrivania dalla quale urlare , un PC da maledire. Non ho più nulla. Non voglio che la nostra lotta sia solo la lotta di Milano e Roma. Non posso accettarlo. nessuno deve accettarlo. Aiutateci come noi da Napoli abbiamo sempre aiutato tutti i lavoratori, senza latitudine, longitudine, colore politico, razza e sesso. Aiutatetci.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
"Sono stanco. Come lavoratore da Napoli, ho partecipato a tutti gli scioperi, tutte le manifestazioni (anche quella inutile di Siena !), ho partecipato all'occupazione degli amici di Roma , am ora mi sento umiliato, preso in giro, sbeffeggiato.
Napoli non ha più una sede, non ha più un sindacato, non ha più un anima. Sento la realtà scivolarmi addosso come la pioggia di stamani e tornando a casa non saprò cosa dire ai miei cari. La speranza, le prospettive di un futuro stanno piano piano cadendo. Guardo i colleghi di Roma che festeggiano, guardo i colleghi di Pregnana che urlano ma io non ho più una sede da occupare, una scrivania dalla quale urlare , un PC da maledire. Non ho più nulla. Non voglio che la nostra lotta sia solo la lotta di Milano e Roma. Non posso accettarlo. nessuno deve accettarlo. Aiutateci come noi da Napoli abbiamo sempre aiutato tutti i lavoratori, senza latitudine, longitudine, colore politico, razza e sesso. Aiutatetci."

Caro collega Io che ho sede a 240 Km e come Te partecipato a tutte le manifestazioni di Arezzo e Siena mi trovo nella solitudine delle mura domestiche dopo piu' di 25 anni di lavoro continuati , i figli vanno a scuola e mia moglie a lavoro ...Vado in giro cercando lavoro lasciando CV in tutta la regione , per ora senza risultati. Cosi' mi ritrovo da solo nella Mia ..Tua e di Tutti quelli che giorno dopo giorno si rendono conto in che situazione ci hanno portato senza ritorno con disperazione..
Dobbiamo farci coraggio e solidarieta' uno con l'altro ed andare avanti...Sperando per il 2010 un anno piu' fortunato ....
Un Saluto da Un Collega.

Anonimo ha detto...

Sono stanco. Come lavoratore da Napoli, ho partecipato a tutti gli scioperi, tutte le

-------------------
Ti ringrazio per queste parole cariche di lacrime pensa il nostro angelo non ci lascia entrare.
Lui e' stato assunto dalla sede non molla dice che "cambiano le aziende ma non pregnana" illuso

Anonimo ha detto...

A proposito di fame......

Domani vado a fare qualche ora in nero.....sono talmente mal messo che ho dovuto accettare anche questo...FARO' IL BECCHINO !!!!!
l'addetto delle Pompe Funebri,come lo chiamano ora.

Penso che mio padre,con tutti i sacrifici ha fatto per farmi studiare,domani si rivolterà nella tomba ,spero mi perdoni....

I miei più "sentiti"ringraziamenti ai vari Landi,Massa,Liori e company che ci hanno messo in questa situazione

M A L E D E T T I L O R O !


Caro Amico,
mi permetto di esprimerti la mia più totale ammirazione per cio' che stai per fare.
Non credo che nessun padre potra' mai non essere fiero di quanto tu stai facendo. Per essere chiari, NON E' COLPA TUA e non ti stai piegando alle porcherie dei vari attori che in questa vicenda giocano una partita, ovviamente sulla nostra pelle. Sai, io ho piu' ammirazione per uno come te che per un qualche agitatore di popolo che, a fallimeto avvenuto, ha probabilmente gia' il posto per meriti "sindacal-politici", per se' e per i propri reggipalle.

HAI FATTO UNA SCELTA DI LIBERTA' E DI DIGNITA' !!!!!

Non accetti di essere incazzato oggi su ordinazione e allegro domani a comando !!!


"Beati quelli che piangono, perche' saranno consolati.
Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia perche' saranno saziati.
Beati i perseguitati a causa della Giustizia, perche' di essi è il Regno dei Cieli"

Sai, i conti si fanno alla fine e io ho sperimentato sulla mia pelle che il conto arriva molto prima di quanto si pensi.

Anonimo ha detto...

Bozza incontro Custodi OOSS:
"...Mantenimento delle attuali sedi di lavoro, in particolare Roma, Pregnana Milanese, Napoli, Bologna e Genova, e gestione corretta delle stesse..."

BEH!!! molto incoraggiante per chi lavora nelle altre SEDI!!!

AVETE GIA' DECISO CHI DEVE RIMANERE E CHI DEVE ANDARE???

Anonimo ha detto...

E' possibile che non ci sia piu' niente da fare, questo lo decideranno i custodi o i commissari, ma i sindacati e le RSU non si devono permettere di proporre di salvare "in particolare" alcune sedi. Tutti i dipendenti, se l'azienda sopravvivera', devono mantenere i loro diritti, inclusa la sede di lavoro. Se l'azienda deve morire, moriamo tutti ma trasciniamo con noi nel baratro anche e soprattutto Eutelia (e finanziarie controllanti), mi dispiace per i suoi dipendenti, con tutti i delinquenti che l'hanno amministrata e che la stanno amministrando. Li', almeno, ci sono le liquidita' (immobili, rete fibra ottica) per pagare a tutti quello che ci e' stato sottratto.

Anonimo ha detto...

Bozza incontro Custodi OOSS:
"...Mantenimento delle attuali sedi di lavoro, in particolare Roma, Pregnana Milanese, Napoli, Bologna e Genova, e gestione corretta delle stesse..."

BEH!!! molto incoraggiante per chi lavora nelle altre SEDI!!!

AVETE GIA' DECISO CHI DEVE RIMANERE E CHI DEVE ANDARE???


------------------------
Era prevedibile le assunzioni le fa Pangelo di Bagaria e il suo sindacato tavolino fuori ecc ecc in piu caccia allestreghe evvai con i millantatori hanno l'esperienza di due cessioni

Anonimo ha detto...

Qualcuno ha notizie di cosa stanno facendo i 3 rè magi messi lì dal tribunale.

Anonimo ha detto...

Tra i principali punti sintetizzati non dimenticate tutti i RIMBORSI SPESE sostenuti dai tecnici/motorizzazione/telemaco/fias/buoni pasto/premio di produzione,ecc.,ecc.

Anonimo ha detto...

La sede di Bari non si lamenta di non essere inserita tra il mantenimento delle attuali sedi di lavoro?
oppure l'Italia si ferma a Roma (visto che la sede di Napoli è ormai chiusa causa mancanza della energia elettrica e delle spettanze alla proprietà). RSU di Bari sveglia. (son finite le bistecc.....)

Anonimo ha detto...

mi auguro che quando avranno finito di decidere chi rimane e chi no paghino i rimborsi a quelle persone "cretine" come me che hanno speso soldi lavorando alcuni giorni per cercare di salvare qualche contratto e qualche cliente.
grazie cari sindacalisti.

Anonimo ha detto...

Piemonte, approvato regolamento fondo speciale sostegno dipendenti

E’ stato approvato dalla giunta regionale del Piemonte, su proposta del vicepresidente Paolo Peveraro e degli assessori all'Industria, Andrea Bairati, e al Lavoro, Teresa Angela Migliasso, il regolamento del fondo speciale di garanzia a sostegno dei lavoratori dipendenti in condizioni di disagio economico. Il regolamento individua criteri e modalità sulla base dei quali i soggetti beneficiari potranno accedere al prestito bancario a fronte della garanzia regionale. Al termine della seduta di giunta, gli assessori hanno incontrato i lavoratori dell'Agile (ex Eutelia) per illustrare le principali caratteristiche del provvedimento. Il fondo, gestito da Finpiemonte, ha l'obiettivo di favorire la concessione, da parte delle banche, di anticipi delle spettanze maturate e non ancora percepite dai lavoratori. Potranno accedere al prestito (per un ammontare massimo di 2.500 euro, senza oneri a carico dei lavoratori) i dipendenti a tempo indeterminato, in condizioni di disagio economico, che non percepiscono lo stipendio da almeno tre mesi. Al fondo viene destinata una prima dotazione di 3 milioni di euro, impegnati dalla direzione Attività Produttive.

Anonimo ha detto...

Avviso ai colleghi avete notato che nella prima nota realtivi ai rimborsi siamo diventati tutti debitori nei confronti dell'azienda invece di creditori.
Qualcuno può spiegarmi perchè l'importo indicato in fondo alla videata invece di essere di colore rosso con il meno davanti ora è di colore blu senza il segno meno davanti.
Ora siamo noi a dover dare dei soldi all'azienda.Stamaptevi a colori la schermata e conservatela non si sa mai.E' solo un parziale movimento contabile o hanno perpetrato un'altra carognata.????

Anonimo ha detto...

A chi si rivolge
A tutti i lavoratori dipendenti e parasubordinati.


Contenuti e procedure
Le dimissioni devono essere rassegnate previo preavviso, salvo il ricorrere di una giusta causa di recesso (art. 2119 cod. civ.).

Il termine di preavviso richiesto in caso di dimissioni è stabilito dalla contrattazione collettiva.

Il lavoratore ha il diritto di recedere senza preavviso dal rapporto di lavoro in caso di giusta causa, cioè a fronte di un fatto tale da non consentire la prosecuzione del rapporto. In tal caso il lavoratore avrà diritto all'indennità sostitutiva del preavviso.

La giurisprudenza ha precisato in particolare che costituisce giusta causa di dimissioni del dipendente:

la mancata corresponsione della retribuzione in quanto grave inadempimento; (CI STA')
la mancata regolarizzazione della posizione contributiva del lavoratore; (CI STA')
l'omesso versamento dei contributi previdenziali; (CI STA')
le molestie sessuali;(QUI CI SONO DUE SCUOLE DI PENSIERO 1) A NOI NON CI SI IxxxxA NESSUNO 2)il buco è talmente largo che non ci prova più gusto;
il mobbing, vale a dire il crollo dell'equilibrio psico-fisico del lavoratore a causa di comportamenti vessatori da parte di superiori gerarchici o di colleghi; (CI STA'...il sardo...)
il comportamento offensivo o ingiurioso del datore di lavoro o del superiore gerarchico;(IL POLITICO MASCHERATO CHE VIEN DI NOTTE CON LE TORCE TUTTE ROTTE, NON PROBLEM E' PRESENTE MA IN PIZZERIA)
le variazioni notevoli delle condizioni di lavoro a seguito di cessione dell'azienda; (AVOGLIA..CI STA')
lo spostamento del lavoratore da una sede all'altra senza che sussistono le comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive previste dall'art. 2103 cod. civ. (CI STA', I LAVORATORI SI SPOSTANO MENTRE LE SEDI SCOMPAIONO) LA giurisprudenza ha affermato che il recesso del lavoratore soggiace alla disciplina generale sulla nullità (artt. 1418 e ss. cod. civ.) e annullabilità (artt. 1425 e ss. cod. civ.) dei negozi giuridici.

Sono nulle:
le c.d. "dimissioni in bianco", cioè l'atto di dimissioni sottoscritto dal lavoratore e consegnato al datore di lavoro, al momento dell'assunzione, che ne può far uso quando ritenga più opportuno;
è valido l'atto di dimissioni soltanto predisposto dal datore di lavoro, ma firmato o presentato dal lavoratore se e quando questi lo decida.

Sono annullabili:
le dimissioni rassegnate dal lavoratore a fronte di minaccia del datore di lavoro di licenziamento in caso di rifiuto, sempre che tale minaccia venga provata in giudizio e consista nella prospettazione di un licenziamento illegittimo; (NON E' IL CASO NOSTRO)
le dimissioni rassegnate dal lavoratore che al momento del compimento dell'atto era, anche solo parzialmente o temporaneamente, incapace di intendere o di volere; (E' IL CASO MIO PER FORTE DEPRESSIONE..MA QUALCUNO PAGHERA' SALATAMENTE)
le dimissioni del lavoratore ove la sua volontà di recedere dal rapporto di lavoro sia stata riconosciuta.

Anonimo ha detto...

Il rapporto di lavoro si può interrompere anche per volontà del lavoratore, quando quest’ultimo rassegna le sue dimissioni. Il contratto di lavoro a tempo indeterminato può essere interrotto sia dal datore di lavoro che dal lavoratore, con l’unico obbligo di dare il preavviso,come prevede l’articolo 2118 del Codice civile.

Le dimissioni hanno effetto dal momento in cui il datore di lavoro ne ha conoscenza, non è richiesta l’accettazione da parte sua, essendo una dichiarazione di volontà unilaterale, libera nei motivi e irrevocabile. Un’eventuale revoca è valida solo se manifestata prima che il datore venga a conoscenza delle dimissioni o con il consenso dello stesso.
Per garantire che le dimissioni non siano state provocate dalle eventuali pressioni del datore di lavoro sono previste specifiche regole in caso di
matrimonio. Se le dimissioni sono presentate dalla lavoratrice nel periodo compreso tra la richiesta di pubblicazione del matrimonio ed un anno dopo la celebrazione delle nozze, devono essere confermate entro un mese all’Ufficio provinciale del lavoro, altrimenti sono nulle maternità. Se le dimissioni sono presentate dalla lavoratrice madre o dal lavoratore padre durante il periodo in cui sussiste il divieto di licenziamento (dall’inizio del periodo di gestazione fino al compimento di un anno di età del bambino), occorre la convalida del servizio ispettivo territoriale del ministero del lavoro
Il periodo di preavviso consiste in un numero di giorni in cui il dipendente continua a lavorare dopo aver presentato le dimissioni; la sua durata è diversa a seconda della tipologia del contratto collettivo di riferimento, del livello di inquadramento e dell’anzianità di servizio. In mancanza di norme specifiche al riguardo si fa normalmente ricorso agli usi o all’equità.

Anonimo ha detto...

....
Se il lavoratore si dimette senza dare il preavviso, deve versare al datore di lavoro una indennità di mancato preavviso, corrispondente all’importo delle retribuzioni che sarebbero spettate per il periodo di preavviso non lavorato (articolo 2118, 2° comma c.c.). Il datore di lavoro può rinunciare espressamente al preavviso, pagando l’indennità sostitutiva, sempre che il lavoratore sia favorevole a questa soluzione.
Tale periodo resta sospeso in caso di malattia, di infortunio, di ferie o di maternita', riprende a decorrere una volta che sia cessata la causa.
Le dimissioni sono invece immediate, pertanto senza necessità del periodo di preavviso: durante il periodo di prova e nel casi in cui si verifica una "causa che non consenta la prosecuzione, anche provvisoria, del rapporto" (articolo 2119 c.c.), cioè il recesso per giusta causa.
Rientrano nel concetto di giusta causa quei fatti di particolare gravità che, valutati caso per caso dal giudice, siano tali da impedire la continuazione del rapporto.
Così costituisce "giusta causa" di dimissioni ad esempio il mancato pagamento delle retribuzioni, il rifiuto del datore di lavoro di corrispondere un compenso adeguato alle prestazioni lavorative svolte in suo favore oppure la modifica dell'orario di lavoro sempre per volontà unilaterale del datore.
Del pari, costituisce giusta causa il comportamento del datore di lavoro consistente nel sollevare parzialmente il lavoratore dalle sue mansioni, mediante attribuzione di parte dei suoi compiti qualificati ad altro dipendente.
Per la giusta causa al lavoratore spetta l’indennità di mancato preavviso, dato che l’interruzione del rapporto è in realtà conseguenza del comportamento del datore di lavoro.
Regole diverse per i singoli contratti contratto a tempo determinato Nei rapporti di lavoro a tempo determinato non è previsto l'istituto del preavviso ed il
recesso anticipato in questi casi obbliga la parte che recede a risarcire il danno all’altra. Salvo il caso di dimissioni per giusta causa.Le dimissioni anticipate del lavoratore comportano pertanto il risarcimento del danno al datore di lavoro.
contratto di formazione lavoro
Giuridicamente il contratto di formazione lavoro è considerato un contratto a termine perciò non può essere rescisso prima della sua scadenza, salvo giusta causa. Le dimissioni vanno date rispettando i termini di preavviso stabiliti dal Contratto collettivo nazionale di lavoro.
collaborazione a progetto
Il rapporto di lavoro parasubordinato può essere rescisso in qualunque momento dalle due parti, salvo accordi in merito finalizzati a fissare per iscritto un preavviso da rispettare per entrambe le parti.
lavoro temporaneo
Il rapporto di lavoro interinale può assumere la forma determinata o indeterminata, quindi in caso di dimissioni segue le regole previste per le tipologie corrispondenti.
job sharing
La disciplina del job sharing non regola l’ipotesi di risoluzione del contratto da parte di uno solo dei contraenti, lasciando quindi libere le parti su come regolare il caso.

Tuttavia in caso di recesso dal contratto di un lavoratore si possono ipotizzare diverse soluzioni risoluzione del contratto anche per l’altro contraente prosecuzione del rapporto con l’altro contraente, previa stipulazione di un nuovo contratto di lavoro subordinato, anche a tempo parziale con il lavoratore che resta prosecuzione del rapporto con l’altro contraente, previa individuazione di un lavoratore in sostituzione della parte recedente

Anonimo ha detto...

LAVORO:EUTELIA;GIOVEDI'INCONTRO SINDACATI-CUSTODI GIUDIZIARI (ANSA) - TORINO, 5 GEN - Si terra' giovedi' pomeriggio, presso la sede dell'azienda di Pregnana Milanese, l'atteso incontro fra i tre custodi giudiziari dell'Agile Eutelia, i sindacati nazionali e le Rsu. Per i custodi giudiziari, nominati a dicembre quando l'azienda e' stata posta sotto sequestro, i tempi sono molto stretti: entro meta' febbraio dovranno consegnare al Tribunale Fallimentare di Roma la relazione sulla base della quale potrebbe essere concessa l'amministrazione straordinaria. I custodi giudiziari dovranno cercare di rimettere in carreggiata quel che resta dell'attivita' di Agile-Eutelia e delle sue commesse, cosa c'e' in cassa per pagare i lavoratori che da mesi (la maggior parte da luglio o agosto) non ricevono lo stipendio e se e' possibile attivare gli ammortizzatori sociali. ''E' un incontro molto atteso - spiega Federico Bellono della Fiom - anche perche' dal suo esito dipendera' il prosieguo delle iniziative di lotta dei lavoratori che da due mesi effettuano il presidio delle sedi''. Agile Eutelia ha circa 2.000 dipendenti in Italia, di cui 300 fra Ivrea e Torino.(ANSA). ANG 05-GEN-10 16:31 NNN

Anonimo ha detto...

TLC: VOICITY (EX OMNIA) GIOVEDI' IN PRESIDIO DAVANTI A BORSA (ANSA) - MILANO, 5 GEN - Restano in assemblea permanente i lavoratori del call center Voicity (ex Omnia Network), che da mesi non ricevono lo stipendio e neppure gli acconti promessi. I sindacati hanno organizzato un presidio per giovedi' mattina davanti alla sede del Sole 24 Ore che si spostera', verso mezzogiorno, in Piazza Affari davanti alla sede della Borsa, dove sono quotati i titoli di Omnia Network che a settembre ha ceduto le attivita' del call center a una societa' veicolo, Alba Rental (e sospesi a tempo indeterminato dalle quotazioni dal 17 aprile scorso). Questo in attesa di un incontro al ministero per lo sviluppo economico in agenda per l'11 gennaio. I sindacati hanno infatti gia' presentato richiesta al ministero guidato da Claudio Scajola e in particolare a Giampiero Castano, responsabile delle crisi d'impresa, per amministrazione controllata o un commissariamento, spiega Paolo Puglisi, segretario milanese della Cgil-Slc, guardando all'esempio di Parmalat e ancor piu' al recente caso di Agile (ex Eutelia) per la quale, poco prima di Natale, il tribunale ha disposto il sequestro dei beni aziendali e la nomina di tre custodi per gestire l'ordinaria amministrazione. Ieri sera, con la tensione ai massimi, i lavoratori di via Bresa hanno improvvisato una barricata per convincere i vertici a scendere in assemblea e a dare spiegazioni del perche' l'azienda non paga neppure gli acconti promessi (500 euro ai dipendenti a tempo pieno, 300 ai part time a 3/4 e 200 euro ai part time). ''Vogliamo sensibilizzare i media economici e consegnare il dossier anche alla Borsa - spiega Puglisi - dove i titoli di Omnia Network potrebbero essere riammessi ora che l'azienda si e' ripulita''' cedendo appunto, spiegano le Rsu, il call center con i suoi lavoratori e i suoi debiti (secondo indiscrezioni circa 50 milioni di euro). (ANSA). BF 05-GEN-10 12:08

Anonimo ha detto...

Eutelia/ sit-in di protesta dentro l'ufficio postale Eutelia/ sit-in di protesta dentro l'ufficio postale Il 1 dicembre Poste italiane ha rescisso contratto con l'azienda Torino, 5 gen. (Apcom) - Continua la protesta dei lavoratori Agile-ex Eutelia (2220 in Italia), contro le aziende che, nonostante l'appello del governo a non abbandonare le commesse, hanno deciso di chiudere i contratti con la società di information technology. Oggi è stata la volta di Poste italiane, che lo scorso primo dicembre - così spiegano dalla sede del Piero della Francesca - ha rescisso il contratto con Agile, quando la scadenza era invece fissata per luglio 2010. Verso mezzogiorno una delegazione di circa trenta dipendenti è entrata nell'atrio principale della sede centrale delle Poste di Torino, in via Alfieri 10, dove una cinquantina di persone attendevano il proprio turno agli sportelli. Senza interrompere i servizi, i lavoratori si sono disposti a semicerchio e hanno srotolato uno striscione con scritto "Agile-Eutelia Torino". Una decina di loro si è seduta per terra con le consuete maschere bianche al volto, simbolo della loro lotta. "Voi ci avete tolto il contratto, restituitecelo", "Abbiamo iniziato a lavorare a 18 anni, ora a 50 ci lasciate a casa" alcune delle frasi esclamate dai manifestanti. Dopo un quarto d'ora circa è intervenuta la responsabile commerciale dell'ufficio Poste di Torino, Giustina Franca. Dopo aver invitato il gruppo a manifestare fuori dal palazzo, la funzionaria ha telefonato alla sede di Roma per avvertire della protesta in corso. "Non è a Torino che vengono decisi i contratti d'appalto - ha spiegato ai lavoratori - ma abbiamo avvisato i nostri responsabili romani". Il dialogo si è svolto pacificamente per circa mezz'ora, poi la delegazione Agile è uscita dall'ufficio senza creare disordini. "Oggi abbiamo rivolto una richiesta precisa alle Poste - ha detto un lavoratore, Erminio Calabrese, ex responsabile del networking - Abbiamo chiesto che il contratto venga rifatto e che vengano salvati i nostri posti di lavoro, anche perché con l'amministrazione controllata, che ci auspichiamo già per il 17 febbraio (data della prossima udienza del Tribunale fallimentare di Roma, ndr), l'azienda potrebbe risorgere". "Se non ci daranno risposta - ha aggiunto - noi tra una settimana saremo di nuovo qui". Dall'ufficio stampa di Poste italiane fanno sapere che la direzione non intende esprimersi sulla questione. Ato 05-GEN-10 15:44

Anonimo ha detto...

Ma secondo voi quei papponi dei politici resisterebbero 6 mesi senza i loro 30.000 euro di stipendio?

Farebbero i matti,ucciderebbero pure la madre,per non perdere 1 euro

Il sazio non capisce chi e' digiuno.

V.F.

Anonimo ha detto...

Samuele Landi vuole diventare un politico? E meglio che si preoccupa di trovare un buon avvocato penalista..

Anonimo ha detto...

Samuele Landi vuole diventare un politico? E meglio che si preoccupa di trovare un buon avvocato penalista..

----------------------------------
E' meglio che si trovi delle belle guardie del corpo qualche pazzo lo trova di sicuro.

Anonimo ha detto...

Eutelia/ In corso la riunione dei custodi cautelari Eutelia/ In corso la riunione dei custodi cautelari Quasi 3.000 incassati da lavoratori con raccolta arance di ieri Torino, 7 gen. (Apcom) - E' ancora in corso la riunione a Pregnana Milanese tra i tre custodi cautelari nominati il 23 dicembre dal giudice del Tribunale fallimentare di Roma e le rappresentanze sindacali Agile-ex Eutelia intervenute da tutta Italia. L'incontro è iniziato alle 15.30. I tre custodi sono Francesca Pace, Daniela Saitta e Giuliano Schirone. A loro sono stati conferiti i poteri d'esercizio dell'impresa sequestrata dal giudice e l'amministrazione ordinaria del patrimonio, fino alla conclusione del procedimento per stato d'insolvenza o di fallimento. Entro il 17 febbraio dovranno stilare una relazione sullo stato dell'azienda da presentare al giudice, che già in quella data potrebbe decretare l'amministrazione straordinaria della società. Intanto, è terminata la conta dei proventi dell'iniziativa "Spremete le arance non i lavoratori", svoltasi ieri a Torino. È di oltre 2700 euro l'incasso complessivo della vendita delle arance. Il ricavato della giornata sarà devoluto al Fondo economico di solidarietà del presidio Agile di Torino, a sostegno dei lavoratori in difficoltà economica, che non percepiscono lo stipendio dallo scorso mese di luglio. In totale il fondo torinese, attivato a novembre, ammonta oggi a oltre 14mila euro. Potranno beneficiarne i dipendenti per un prestito senza interesse da restituire al fondo in occasione dell'arrivo degli ammortizzatori sociali o della ripresa della regolare attività lavorativa. Ato 07-GEN-10 18:15

Anonimo ha detto...

Eutelia/ In corso la riunione dei custodi cautelari
07-GEN-10 18:15
===================================
Dopo aver fortemente voluto l'incontro a Pregnana, Fiom + Rsu non avedo ricevuto date precise sui pagamenti stipendi, ed il ritiro della richiesta di mobilità, confermano l'occupazione delle sedi.
I curatori hanno richiesto fiducia, almeno fino al 30 gennaio, se poi la loro azione fosse giudicata negativa, potevano riprendere le occupazioni.
Proposta non accettata.

Pregnana Unita e occupata.

Anonimo ha detto...

Li volevate i commissari? Prendeteveli..
ASCA) - Torino, 7 gen - Smantellare da subito i presidi e far cessare lo stato di agitazione. Lo hanno chiesto ai sindacati di Agile-ex Eutelia i tre custodi cautelari nominati dal giudice del Tribunale fallimentare di Roma (lo scorso 23 dicembre) durante un incontro iniziato alle 15 e 30 e appena conclusosi presso lo stabilimento di Pregnana Milanese. Come riferiscono fonti sindacali, i custodi hanno individuato come priorita' quella di ''fare cassa''. Primo ordine quindi, pagare il durc (documento unico di regolarita' contributiva) per sbloccare l'afflusso di denaro. I custodi hanno chiesto quindi che i ragionieri e i dipendenti dei settori contabilita' ricomincino a lavorare, per fatturare e far in modo che l'azienda ottenga i crediti il prima possibile. Respinte tutte le richieste dei lavoratori, che hanno chiesto in primo luogo di essere pagati degli ultimi stipendi. I dipendenti sono riusciti ad ottenere soltanto la promessa di ricevere quelli di luglio e di agosto, ma senza tempistiche precise. Non solo. I custodi avrebbero dichiarato ''non prioritaria'' la questione della mobilita' e delle garanzie di prosieguo delle attivita' dell'azienda. E' forte l'insoddisfazione dei lavoratori, che annunciano: ''Non smobiliteremo i presidi e alzeremo il tiro''.

Anonimo ha detto...

ecco l'esito dell'incontro di oggi.

//www.asca.it/
regioni-EX_EUTELIA__I_CUSTODI_CHIEDONO_DI_SMANTELLARE_I_PRESIDI-459691-piemonte-13.html


ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Eutelia/ I custodi chiedono di smantellare i presidi Eutelia/ I custodi chiedono di smantellare i presidi Nessuna garanzia su stipendi arretrati e ripresa delle attività Torino, 7 gen. (Apcom) - Smantellare da subito i presidi e far cessare lo stato di agitazione. Lo hanno chiesto oggi ai sindacati di Agile-ex Eutelia i tre custodi cautelari nominati dal giudice del Tribunale fallimentare di Roma (lo scorso 23 dicembre) durante un incontro iniziato alle 15 e 30 e appena conclusosi presso lo stabilimento di Pregnana Milanese. Come riferiscono fonti sindacali, i custodi hanno individuato come priorità quella di "fare cassa". Primo ordine quindi, pagare il durc per sbloccare l'afflusso di denaro. I custodi hanno chiesto quindi che i ragionieri e i dipendenti dei settori contabilità ricomincino a lavorare, per fatturare e far in modo che l'azienda ottenga i crediti il prima possibile. Respinte tutte le richieste dei lavoratori, che hanno chiesto in primo luogo di essere pagati degli ultimi stipendi. I dipendenti sono riusciti ad ottenere soltanto la promessa di ricevere quelli di luglio e di agosto, ma senza tempistiche precise. Non solo. I custodi avrebbero dichiarato "non prioritaria" la questione della mobilità e delle garanzie di prosieguo delle attività dell'azienda. E' forte l'insoddisfazione dei lavoratori, che annunciano: "non smobiliteremo i presidi e alzeremo il tiro". Ato 07-GEN-10 20:11 NNNN

Anonimo ha detto...

LAVORO: EUTELIA, SINDACATI CHIEDONO CERTEZZE A CUSTODI LAVORATORI, DICHIARAZIONI POSITIVE MA SERVONO FATTI CONCRETI (ANSA) - MILANO, 7 GEN - Si e' concluso l'incontro presso la sede di Pregnana Milanese tra i custodi giudiziari dell'Agile Eutelia, i sindacati nazionali e le Rsu. Dai custodi i rappresentanti dei lavoratori hanno ricevuto, ha spiegato il componente della Rsu di Pregnana, Alberto Larghi, ''dichiarazioni d'intenti positive alle quali pero' devono seguire i fatti''. ''Siamo stati confortati dalla serieta' e della padronanza della situazione aziendale da parte dei custodi - ha spiegato Larghi al termine dell'incontro - ma mancano ancora risposte concrete alle nostre richieste su alcuni temi urgenti come i salari arretrati, il riconoscimento del periodo di presidio permanente come periodo di lavoro e l'abbandono dei licenziamenti''. Larghi, pur sottolineando il generale apprezzamento per la competenza dimostrata dai custodi, ha pero' sottolineato che ''non ci hanno ancora dato indicazioni certe su quando verranno pagati gli stipendi di agosto che molti lavoratori non hanno ancora percepito. Hanno parlato di 'tempi brevi' ma non hanno dato indicazioni precise, si tratta ancora di un concetto astratto''. Anche sul fronte della mobilita' hanno detto che ''stanno valutando come attivare ammortizzatori sociali alternativi alla mobilita' senza pero' darci certezze''. Domani nelle sedi dell'azienda, inclusa quella di Pregnana e di Roma, si terranno le assemblee dei lavoratori per valutare il da farsi. Il 13 gennaio si terra' poi a Roma il coordinamento nazionale dei delegati dell'Agile. In queste occasioni, spiega ancora Larghi, ''i lavoratori decideranno le forme in cui continuare il presidio accogliendo e favorendo sempre di piu' il lavoro dei custodi, nell'ottica di salvare il futuro azienda e i livelli occupazioni''. Per questo verranno agevolate le loro attivita' e l'ingresso in azienda del personale che lavora con loro. Tra i problemi piu' urgenti che i lavoratori chiedano che vengano risolti c'e' quello degli stipendi: ''ci sono persone che non prendono soldi da agosto, a settembre gli stipendi sono stati pagati solo ad alcuni. Ci hanno detto che hanno recuperato un po' di risorse, abbiamo bisogno che i soldi arrivino presto''.(ANSA). ALG 07-GEN-10 20:27

Anonimo ha detto...

Sul blog degli schiavi eutelia i cani del padrone si sono già scatenati,sono incazzatissimi perchè per ora non gli liberiamo le sedi....naturalmente siccome le sedi sono di proprietà eutelia il giorno dopo saremmo fuori senza rimedio,per cui la cosa saggia è riprendere a lavorare come richiesto dai custodi ma senza abbandonare i presidi.

Anonimo ha detto...

Rientrare non è sufficiente a riprendere le attività : a Roma manca la lan e, di conseguenza, anche la telefonia IP

Anonimo ha detto...

Come si fa a riprendere il lavoro se non funzionano i magazzini e la tnt??
Chiamate ce ne sono pochissime.

Anonimo ha detto...

Anche su Bari c'è stato qualche sporadico pagamento della mensilità di ottobre. Anch'io sono d'accordo per un PRESIDIO PRECAUZIONALE (senza impedire la ripresa di quelle poche attività rimaste).

Anonimo ha detto...

EUTELIA: SOCIETA', PESANTE CAMPAGNA MEDIA CONDIZIONA TRATTATIVE CON BANCHE Milano, 8 gen. (Adnkronos) - Se Eutelia ha difficolta' nei negoziati con le banche per la ristrutturazione del debito e' anche colpa dei media. Lo sostiene la societa' aretina. "Le vicende legate alla cessione ad Agile del ramo It - afferma Eutelia, in un comunicato - con i loro riflessi negativi per Eutelia, relativi sia all'inagibilita' delle sedi Eutelia di Roma, Milano e Torino, oltre alla pesante campagna mediatica negativa sofferta, hanno inevitabilmente condizionato e ritardato sia il processo di revisione del piano finanziario, che e' tuttora in corso, sia l'attivita' di negoziazione con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario". La societa' "prevede di pervenire alla definizione della revisione del piano contestualmente all'approvazione del progetto di bilancio dell'esercizio 2009 e di concludere contemporaneamente le negoziazioni con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario". Quanto alla preventivata cessione dell'immobile ubicato a Roma di proprieta' di Eutelia, la societa' informa che "le trattative precedentemente avviate, la cui conclusione era ipotizzata entro la fine del 2009, non si sono perfezionate a causa di difficolta' emerse con il promittente acquirente".

Anonimo ha detto...

EUTELIA: SOCIETA', PESANTE CAMPAGNA MEDIA CONDIZIONA TRATTATIVE CON BANCHE (2) (Adnkronos) - L'impatto sull'attuale piano industriale della mancata cessione "e' stato compensato nell'esercizio 2009 da un'attenta gestione del capitale circolante. Eutelia ha gia' avviato la ricerca di nuovi acquirenti per lo stesso immobile ed e' fiduciosa di poter perfezionare la cessione entro l'esercizio 2010. Eutelia informera' i mercati sull'evoluzione delle possibili trattative. Quanto al conferimento delle attivita' commerciali e del portafoglio clienti Tlc alla neocostituita Noitel, partecipata al 100%, Eutelia informa di aver "al momento sospeso il perfezionamento dell'operazione in attesa di una piu' ampia rivisitazione delle proprie strategie aziendali che sara' recepita nel nuovo piano". La societa' ha avviato nel mese di dicembre contatti con l'Agenzia delle Entrate e con i fondi previdenziali interessati per il riscadenziamento dei debiti tributari e previdenziali ed "informera' tempestivamente il mercato sulla conclusione dei relativi accordi". (Red-Tog/Gs/Adnkronos) 08-GEN-10 10:01

Anonimo ha detto...

Eutelia/ Revisione piano condizionata da negativa campagna media Eutelia/ Revisione piano condizionata da negativa campagna media Sì a piano contestuale ad ok a bilancio e chiusura con banche Roma, 8 gen. (Apcom) - "Le vicende legate alla cessione ad Agile del ramo It, con i loro riflessi negativi per Eutelia, relativi sia all'inagibilità delle sedi Eutelia di Roma, Milano e Torino, oltrechè alla pesante campagna mediatica negativa sofferta, hanno inevitabilmente condizionato e ritardato sia il processo di revisione del piano finanziario, che è tuttora in corso, sia l'attività di negoziazione con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario". Lo sottolinea la società in un comunicato diffuso in seguito alla richiesta della Consob dello scorso 5 gennaio. La società, si legge nella nota, "prevede di pervenire alla definizione della revisione del piano contestualmente all'approvazione del progetto di bilancio dell'esercizio 2009 e di concludere contemporaneamente le negoziazioni con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario. In relazione alla preventivata cessione dell'immobile di Roma di proprietà di Eutelia - prosegue la nota - la società informa che le trattative precedentemente avviate, la cui conclusione era ipotizzata entro la fine del 2009, non si sono perfezionate a causa di difficoltà emerse con il promittente acquirente. L'impatto sull'attuale piano industriale della mancata cessione - spiega Eutelia - è stato compensato nell'esercizio 2009 da un'attenta gestione del capitale circolante. Eutelia ha già avviato la ricerca di nuovi acquirenti per lo stesso immobile ed è fiduciosa di poter perfezionare la cessione entro l'esercizio 2010. Eutelia informerà i mercati sull'evoluzione delle possibili trattative". Per quanto riguarda il conferimento di ramo d'azienda nella controllata Noitel annunciato il 24 novembre scorso, delle attività commerciali e del portafoglio clienti Tlc alla neocostituita Noitel Srl, partecipata al 100%, Eutelia informa "di aver al momento sospeso il perfezionamento dell'operazione in attesa di una più ampia rivisitazione delle proprie strategie aziendali che sarà recepita nel nuovo piano". Nel dettaglio i debiti tributari ammontano a 9.356.718 euro, quelli ceduti (oggetto della cessione del ramo d'azienda It ad Agile) a 22.720.688 milioni di cui pagati 3.635.421 milioni. I debiti previdenziali scaduti ammontano a -1.478.425 milioni. La società, si legge ancora nella nota, ha avviato lo scorso dicembre contatti con le Agenzia delle entrate competenti e con i Fondi Previdenziali interessati per il riscadenziamento dei suddetti debiti ed informerà tempestivamente il mercato sulla conclusione dei relativi accordi. Red-Pie 08-GEN-10 10:29

Anonimo ha detto...

Anche su Bari c'è stato qualche sporadico pagamento della mensilità di ottobre. Anch'io sono d'accordo per un PRESIDIO PRECAUZIONALE (senza impedire la ripresa di quelle poche attività rimaste).

Non esiste che riprendo a lavorare senza che mi paghino cio' che mi e' stato scippato, fino all'ultimo centesimo, ticket inclusi.

Io ho lavorato, mi aspettavo il relativo compenso e mi hanno dato un bel cetriolo, con l'aggravante che hanno pagato stipendi a quelli che ... (MEGLIO NON PROSEGUIRE).

A chi pensate andranno i soldi che recupereremo ?
Dobbiamo continuare presidi ed occupazione senza eccezioni.

Anonimo ha detto...

a lavorare ci tornino quelli che hanno i soldi per farlo,buffoni

Anonimo ha detto...

Ringrazio Girogio Pagani per la sua lucidita' , non mafiosita' delle sue parole, coerenza nei confronti A. Bellisai , che rispecchiano il suo animo
Ad Angelo.P ti chiedo di ascoltare di piu' le persone ,un grazie comunque, oggi in assemblea ha i mancato di stile prenditi un po di riposo lascia a Antonino e Giorgio il timone del sindacato e le trattativi con i custodi

Anonimo ha detto...

Ma si può sapere quante (poche) e quali commesse sono rimaste?

Anonimo ha detto...

A Milano sono rimasti:
Provincia
Comune
Sky(in formato ridotto)
Istituto Tumori
Star
Inail-Vodafone-Dell (pochissima roba)

il resto tutto perso,e fra un poco perdiamo pure questi

delusissimo

Anonimo ha detto...

signori custodi il TFR C'E' O NON C'E'?

Anonimo ha detto...

Roma - 11:00 Coordinamento RSU e OO.SS. Decisioni relativamente alle richieste dei custodi fatte nella riunione del 7 Gennaio u.s.
===================================
Vediamo cosa può succedere:
1) Non si da fiducia ai curatori e continua l'occupazione.Contemporaneamente al giudice i medesimi dichiararo di non poter lavorare correttamente, ricordiamoci che la propietà è ancora di Omega e l'amministratore Massa. Il tutto si blocca fino al 15 feb. , relazione sullo stato patrimoniale aziendale,il giudice si consulterà con il ministero ( Castano ) e si pronuncerà ( al 50% per il fallimento) .
2)Si da fiducia ai curatori e riprendeono le attività : si salvano le commesse ancora attive, avviano la cigs per oltre 1000 di noi,relazione e sentenza almeno al 50% di commissario straordinario.

Tutto il resto è fantasia, e convenienza politica ( peraltro di pochi )!

Anonimo ha detto...

http://finanza.lastampa.it/Notizie/0,377797/Eutelia_revisione_piano_finanziario.aspx


Eutelia: revisione piano finanziario


FTA Online News
Eutelia rende noto che le vicende legate alla cessione ad Agile del ramo IT, con i loro riflessi negativi, relativi sia all'inagibilità delle sedi Eutelia di Roma, Milano e Torino, oltrechè alla pesante campagna mediatica negativa sofferta, hanno inevitabilmente condizionato e ritardato sia il processo di revisione del piano finanziario, che è tuttora in corso, sia l’attività di negoziazione con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario. La società prevede di pervenire alla definizione della revisione del piano contestualmente all'approvazione del progetto di bilancio dell'esercizio 2009 e di concludere contemporaneamente le negoziazioni con le banche creditrici per la ristrutturazione del debito finanziario. In relazione alla preventivata cessione dell'immobile sito in Roma di proprietà di Eutelia, la società informa che le trattative precedentemente avviate, la cui conclusione era ipotizzata entro la fine del 2009, non si sono perfezionate a causa di difficoltà emerse con il promittente acquirente. L’impatto sull'attuale piano industriale della mancata cessione è stato compensato nell'esercizio 2009 da un’attenta gestione del capitale circolante. Eutelia ha già avviato la ricerca di nuovi acquirenti per lo stesso immobile ed è fiduciosa di poter perfezionare la cessione entro l'esercizio 2010. Eutelia informerà i mercati sull'evoluzione delle possibili trattative. In relazione al conferimento delle attività commerciali e del portafoglio clienti TLC alla neocostituita Noitel, partecipata al 100%, Eutelia informa di aver al momento sospeso il perfezionamento dell'operazione in attesa di una più ampia rivisitazione delle proprie strategie aziendali che sarà recepita nel nuovo piano. FAD

______________________________
QUANTE PUTTANATE CHE DICONO GLI STRONZI DI EUTELIA,DOPO CHE HANNO SVENDUTO PURE TUTTI I PRESIDI IN ITALIA TENENDOSI SOLO I LORO PAGLIACCI DI AREZZO CHE EVIDENTEMENTE STANNO SCOPPIANDO (L'ESAURIMENTO MENTALE INVECE LO HANNO SEMPRE AVUTO ).
FIGLI DELLA MENZOGNA PURA,CHE PAESE DI FALSI FARABUTTI LERCI SCHIFOSI MANIGOLDI! LE PALLE RACCONTATELE ALLE VOSTRE FAMIGLIE MINCHIONI COATTI.

Anonimo ha detto...

Dopo Milano si può sapere le commesse delle altre città?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Dopo Milano si può sapere le commesse delle altre città?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

I Custodi se continuano così devono andarsene affanculo!!!

Le occupazioni devono continuare ovunque senza timori! Abbiamo lottato per permeetre a tre stronzi di portare a termine il piano dei Massa-Liori.

L'operato dei custodi a me non piace, almeno fin qui!

Devono capire ma cosa?

Dopo la trasmissione di Anno Zero questi balordi devono andare in galera ed invece ancora qui a capire capire capire.....

ma andate affanculo, siete una massa di delinquenti!

Io proporrei una manifestazione a Roma.

E' mai possibile questi custodi hanno solo proprosto lo stipendio di Agosto?

Dopo gli sforzi che abbiamo fatto un pò tutti mica vogliamo farci prendere per il culo da questi altri tre?

Anonimo ha detto...

11 gennaio.....non abbiamo ancora concluso un c..zo...

Prof.Spugna ha detto...

Cara Redazione,

non importa se non pubblicate questo messaggio, l'importante che sappiate che l'ANSA non parla più di noi dal 26 dicembre: pertanto le notizie pubblicate non trovano riscontro su nessuna fonte ufficiale......non esistono più i giornalisti di una volta!?

Questa non è disinformazione: è maldicenza, sia per chi le scrive, sia per chi - senza verificare la fonte - diffonde notizie false.

Ah già: come volevasi dimostrare, chi non crede in Dio....crede a tutte le favole.

Auguri e buon anno
Daniele Salpietro
Servo della Giustizia

Anonimo ha detto...

Prima c'erano il gatto e la volpe a prenderci per il culo adesso ci sonon i tre porcellini che continuano a prenderci per il culo.

Anonimo ha detto...

I tre custodi, sono delle normalissime persone che si cagano sotto e cercano di non fare danni poichè il 17 febbraio se il giudice non si pronuncia con una "amministrazione controllata" dopo sono loro che devono rispondere ai vari Massa-Liori.
sicuramente non avevamo di tre strozi/e per "capire". Qui c'e' poco da capire, anzi è sin troppo chiara la nostra situzione.
Qui si aveva bisogna di gente che "AGISSE", con il "POTERE" di fare le cosa, buone o cattive che esse siano. Abbiamo bisogno di chiarezza e non mezze frasi dette e non dette. Per questo ci bastava essere presi per il culo da Massa.
Liberare le sedi? E perchè? Quali garanzie ci danno i custodi? Avete capito che se usciamo dalle sedi il giorno dopo Eutelia le ha già vendute?
Hanno bisogno di lavorare? BENISSIMO, loro sono i padroni possono accedere e lavorare quanto ne hanno bisogno, e se vogliono aiuto noi siamo a loro completa dispozione.
Perchè non pagano gli stipendi? Perchè non prendono in considerazione la situzione di Napoli?
Pensavamo che i tre fossere super-partes e non amici del giaguraro.
Abbiamo le palle piene delle stronzate a noi serve chiarezza con o senza custodi
P.S. piccola provocazione, i custodi questi lavoro non è che lo stanno facendo gratis, quindi non è che ci stanno facendo un piacere!!
Andate a capire qual'e' il loro compenso e poi capirete tante cose.......

Anonimo ha detto...

Non vorrei aver frainteso, ma l'IRPEF detratta dai nostri stipendi anno 2009,è stata versata allo stato???? O oltre al danno ci sarà la BEFFA????

Anonimo ha detto...

Saumele Landi scrive a Tremonti una lettera nella quale si lamenta di dover pagare troppe tasse!!!!!
Ecco il link.

http://www.italia-news.it/index.php?idcnt=30054&lang=it


ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

se non si porta avanti l'impugnativa della cessione, Eutelia ne esce pulita e noi lo prendiamo in saccoccia... senza un'euro!!!!
tanto oramai contratti di qua non ne sono rimasti, il fallimento deve riguardare anche Eutelia. deve affondare con noi. solo così potremmo recuperare qualche euro ed trovare qualche acquirente.
sono allo stremo, come tanti colleghi, ma giocano proprio su questo non molliamo

Prof.Spugna ha detto...

Cari amici e colleghi,

"MA SE...."

nell'ipotesi che le cose non vadano come qualcuno vuol far credere, è bene sapere dove sono le scialuppe di salvataggio:

1) INTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA PER IL PAGAMENTO DELLE ULTIME TRE MENSILITA' DI RETRIBUZIONE (ARTT. 1 E 2 D.LVO 80/92)

per chi vuole approfondire il tema, basterà che cerchiate in rete (google?) la documentazione in merito: c'è un po di "legalese" dentro...ma sono certo che qualche sindacalista saprà certamente spiegarvi il significato.

2)INTERVENTO DEL FONDO DI GARANZIA ISTITUITO PER LA LIQUIDAZIONE DEL TFR in caso di insolvenza del datore di lavoro.

vedi come sopra...meglio sapere, che continuare a stare ad aspettare fuori dai cancelli.

3)SUSSIDIO DI DISOCCUPAZIONE: L’importo massimo dell’indennità è di € 858,58 elevato a € 1.031,93 [...]

neppure a dirlo: come sopra/sopra.

4) REGIONI E PROVINCIE potrebbero anche elevare alcune di queste cifre con ulteriori aiuti (vedi il caso di Torino)

Ma queste sono solo le strade percorribili se il lavoro dei custodi va avanti verso per il percorso tracciato da Tribunale di Roma: insolvenza o fallimento ?

Ciascuno legga i documenti di cui sopra, e poi, chieda chiarimenti ai propri rappresentanti, sindacali o meglio ancora, legali.

Naturalmente ciascuna procedura ha modalità e tempi per essere eseguita: non bastano 4 chiacchiere e 10 minuti alla macchina del caffè.

Per le altre mensilità, rimborsi, ticket, etc. etc. ?
presto detto: dipende dai CREDITI ATTIVI, il lavoratore ha la precedenza, ma i tempi sono assai più lunghi ed i costi neanche a dirlo, non banali.

Grazie,
Daniele Salpietro
Servo della Giustizia


P.S.: Redazione...e che vogliamo fare? lasciarle la ciurma nell'ignoranza?

Anonimo ha detto...

Salpietro principe di presunzione,

innazitutto ci tengo a ricordarti che per credere in Dio esistono dei presupposti fondamentali basati sul buon senso e sul reciproco rispetto:
primo - a te non interessa;
secondo - non grazie al fatto che ci credi tu devo sentirmi in obbligo di fare la stessa cosa;
terzo - non è certo questo il palcoscenico dove fare sfoggio delle cose più intime, come questa; dovresti essere cosciente, considerata la tua età, che l'effetto collaterale che ne consegue non è altro che un pronunciarne da parte tua il Suo nome invano.

Fatta questa premessa, vorrei renderti noto che dal 26 Dicembre sono apparsi tomi di articoli di giornale e di servizi televisi sulle iniziative da noi intraprese, non te li sarai mica persi vero? Oppure non avrai partecipato ad alcuna iniziativa? Che l'ANSA abbia smesso di scrivere è un fatto marginale che credo proprio non sconvolga nessuno, tanto più che esistono altre agenzie di stampa italiane che hanno invece continuato a parlare di noi (vedi ASCA).

Morale per cui la tua uscita dalla classica impronta saccente non lascia come spesso accade un minimo di sostanza.
Sono anni che mi interrogo sul tuo reale stato di salute mentale, troppe volte mi sono chiesto se ci sei o ci fai.
Se ci fossi, sarei seriamente preoccupato per te, ma mi toccherebbe alzare le mani e piegarmi al destino della tolleranza;
se ci facessi, sarebbe uno dei rari casi di masochismo di cui sono spettatore.
In entrambi i casi la tua presenza mai costruttiva su questi lidi non fa altro che sortire un unico effetto, ovvero l'impellente desiderio di scrollarsi di dosso le ortiche.

Adieu...
Un in bocca al lupo sincero a tutti i depredati.
(Disilluso)

Anonimo ha detto...

e' tornato quel prete di merda ma va afan culo te etutti i preti pedofili

Anonimo ha detto...

lascia perdere i preti, non c'entrano nulla.

Anonimo ha detto...

Certo farmi dare dell'ignorante da uno che per installare un Sistema Operativo (Eunix), e sappiamo tutti su cosa si basava Eunix, aveva riempito ELIVE, vi ricordate ELIVE?, di messaggi riguardanti lo sforzo fatto, tanto da sembrare la scoperta di una nuova teoria sulla relatività.
A Salpiè ma vaff…..

Anonimo ha detto...

APRITE GLI OCCHI EX COLLEGHI GETRONICS!!!!
GUARDATE NEI PRESIDI COME SI DANNO DA FARE GLI EX BULL, ANCORA NON VI E' CHIARO del perche?
TRA POCO LO CAPIRETE...........

Anonimo ha detto...

APRITE GLI OCCHI EX COLLEGHI GETRONICS!!!!
GUARDATE NEI PRESIDI COME SI DANNO DA FARE GLI EX BULL, ANCORA NON VI E' CHIARO del perche?
TRA POCO LO CAPIRETE...........

-----------------------------------

Spiegalo tu.

Non tirare il sasso e nascondere la mano.

Anonimo ha detto...

non farci stare in ansia faccelo capire tu

Anonimo ha detto...

non ce lo puoi dire tu in anticipo??

Anonimo ha detto...

Guardate qua:

http://www.localport.it/eventi/notizie/notizie_espansa.asp?N=55425


il titolo e' crak eutelia-agile. arriva il fallimento?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

APRITE GLI OCCHI EX COLLEGHI GETRONICS!!!!
GUARDATE NEI PRESIDI COME SI DANNO DA FARE GLI EX BULL, ANCORA NON VI E' CHIARO del perche?
TRA POCO LO CAPIRETE...........



--------------------------------
Ottima osservazione è tempo che sperano nel salvataggio della CASA Madre (un poco Zoccola) qualcuno e' gia' uscito senza grosse critiche Francine sta vivendo una seconda giovinezza ed e' molto arrabbiata per l'uscita di sazogni,
Bagaria come qualcuno òo chiama ha contro il sindacalista fondametalista larghi o lunghi,
Possibile che Bagaria no s'ncazzi come si deve con Sanzogni? Mah ..........................

Anonimo ha detto...

Salpy, porta a casa dei soldi ..... stai zitto scrivi sul sito di Landi dove non parli di Nostra signora due blog due ideee

Ciao

MXC ha detto...

Signori io credo che lasciare un sacco di commenti pieni di insulti o invettive sia solo una perdita di tempo per chi legge, il mio parere è che entro il 14/02 i custodi dovranno dire se questa azienda deve fallire o può essere commissariata, per cui ci chi può deve tornare al lavoro, chi non ha soldi o attività deve rimanere a casa e indicare che è a disposizione dell'azienda. I custodi non pagano gli stipendi di tasca loro, se i conti lo permetteranno pagheranno tutto il possibile ai dipendenti, ma certo nessuno può pensare che ci sia ancora lavoro per 2000 persone..
Personalmente tiro la cinghia e spero nella mobilità.

Anonimo ha detto...

APRITE GLI OCCHI EX COLLEGHI GETRONICS!!!!
GUARDATE NEI PRESIDI COME SI DANNO DA FARE GLI EX BULL, ANCORA NON VI E' CHIARO del perche?
TRA POCO LO CAPIRETE...........

Veramente posso vedere il contrario,vedi il Salpietro e tutti i suoi servi.
Comunque mi sembra una grossa stupidaggine quello che stai dicendo.
Capire cosa? Puoi essere più chiaro?

Anonimo ha detto...

...e comunque potevi anche chiederlo ai tuoi amici sindacalisti....e già che ci sei fatti dire cosa succederà domani (13/01) : hanno già stabilito tutto

===================================
Domani, mentre i sindacati decideranno se lasciare l'occupazione delle sedi entro gennaio o febbraio, ci sarà un'udienza al tribunale richiesta dagli avvocati di Massa, oggetto contestazione delle modalità di sequestro, e proposta alternativa di salvataggio o concocordato, ma gestito da LORO!

E i custodi dovranno dichiarare, loro malgrado, che non sono nelle condizioni di lavorare.

E la politica ???

Buona notte

Anonimo ha detto...

Prof.Spugna ha detto...
Cari amici e colleghi,

"MA SE...."

nell'ipotesi che le cose non vadano come qualcuno vuol far credere, è bene sapere dove sono le scialuppe di salvataggio:
-----------------------------------

Per chi ha deciso di ripubblicare i post di Spugna, è bene che sappia che sta ancora collaborando con Massa e Liori.
Fate voi.

Pregnana Unita .

Anonimo ha detto...

>> lavoro per 2000 persone.. ???

no caro.. gia' ora siamo rimasti poco piu' di 1600-- conta .. conta

Anonimo ha detto...

Visto che stanno disattivando alcune sim aziendali secondo un criterio ancora sconioscito, propongo all'amministratore del blog, di attivare un data-base dove poter inserire i numeri del telefono di casa, cellulari privati ed e-mail personali.

Grazie.
a.c.

Anonimo ha detto...

Comunque , guardando i fatti, gli unici che sono stati e saranno pagati e lavoreranno, sono quelli che continuano a stare dal cliente (tranne rare eccezioni e commesse chiuse).
In poche parole tutto il casino fatto è andato unicamente a vantaggio loro! forse perchè sono gli eletti, o sono stati fortunati ad essere al posto giusto al momento giusto???
una cosa è certa , anzi due : oramai nessuno di loro si fa più vedere o sentire ai presidi confidando in qualche "scialuppa di salvataggio" e soprattutto nessuno di loro si è sentito in dovere di condivedere, anche solo in parte, quello ricevuto, con gli ex colleghi che tra l'altro stavano e stanno sacrificandosi anche per loro (sto parlando in generale per la maggioranza, prego le minoraze piccolissime di non sentirsi coinvolte).
Vorrei dire ai miei ex colleghi (quelli che sono dal cliente) che, purtroppo per loro, non sono altro che delle pedine usate per fini di altri e che a breve verranno buttati a mare come tutti noi! del resto molti di queste persone non è che avessero chissà quali capacità anzi........e molti di loro lo sanno benissimo!
Comunque credo che insieme si sarebbe fatto di più, molto di più e soprattutto per più persone; Ma anche questa volta la logica del "si salvi chi può" fregandosene degli altri ha preso il sopravvento". Comunque sta ad ognuno di noi svegliere se svegliarsi al mattino con qualche soldo in più e non avere il coraggio di guardarsi allo specchio oppure vivere tranquilli e sapendo di essersi comportati "onestamente e correttamente".
Poi la ruota della vita gira! chissa che tra breve i fortunati non saranno gli altri???

Anonimo ha detto...

Sta avvenendo pure questo :

Disattivazione delle sim aziendali anche per quelle con l'opzione Dual Ram, secondo un criterio ancora non conosciuto ma che potrebbe anche coinvolgere tutti i telefoni.

============================
anche a me è stata disattivata la sim anche se non ha l'opzione DUAL RAM ( vorrei sapere chi da queste disposizioni visto che i vari Ma... e L.... non sono più al timone oppure ai custodi è scappato qualcosa? )

Anonimo ha detto...

Gentile Redazione,
Natale è passato ormai da un pezzo. Che ne pensa di aggiornare il Post? Vorrei chiederle di sottolineare la necessità da parte di tutti i lavoratori (coscienti o meno della gravità della situazione) che il Sindacato DEVE assolutamente operare per farci avere SUBITO la Cassa Integrazione Guadagni. Non ci sono possibilità di ripresa poiché non ci sono i fondi e quindi si sta operando per arrivare al fallimento di Agile dopo che sia trascorso un anno dalla cessione, per salvare tutti quelli della sinistra che ci hanno portato allo sfascio: Bersani, Cooperative Rosse e Monte dei Paschi. Non abbiamo nessuna chance di riprendere a lavorare, quei pochi che hanno lavoro saranno ceramente travasati in altro ramo d'azienda appositamente costituito da Massa/Liori il 15 dicembre 2009 e sono l'ancora di traino dei ricavi delle commesse sulle quali lavorano. Oggi massa e Liori sono in Tribunale per chiedere la sospensione della custodia cautelare e proporre proprio l'ultimo concetto suesposto. La prego pertanto di dare evidenza della strategia in atto del sindacato, dei custodi e della ex proprietà per far sì che cresca nei lavoratori il convincimento che non possiamo fare altro che ottenere almeno la cassa integrazione, sperando di poter sopravvivere qualche anno in attesa di trovare altro. I custodi hanno chiaramente lanciato il messaggio ai sindacalisti: "la procedura di mobilità è tutt'ora in corso". Ciò vuol dire: "fateci fare quel che dobbiamo fare, altrimenti avalliamo i licenziamenti collettivi, ma non subito (non ci sarebbero i soldi per pagare i 9 stipendi all'inps e il tfr a tutti i 1200 lavoratori) ma vi porteremo pian piano al fallimento, dopo il 15 giugno 2010, per evitare il coinvolgimento del MPS, ma i lavoratori vi sbraneranno a morsi!
Grazie per quel che Vorrà fare.

Anonimo ha detto...

anche a me è stata disattivata la sim anche se non ha l'opzione DUAL RAM ( vorrei sapere chi da queste disposizioni visto che i vari Ma... e L.... non sono più al timone oppure ai custodi è scappato qualcosa? )

Per quanto riguarda le sim aziendali, io so che a settembre il contratto era ancora intestato ad Eutelia e la voltura non era stata richiesta.
...quindi, se è così, è stata Eutelia a sospenderle!!!!!!

Anonimo ha detto...

Il Prof. Spugna ha scritto:
"4) REGIONI E PROVINCIE potrebbero anche elevare alcune di queste cifre con ulteriori aiuti (vedi il caso di Torino)
"
Ben detto - e visto che sei ben introdotto da Formigoni &C., mi spieghi perche' nessuno del suo partito in Lombardia o in Provincia, e nessuno del suo gruppo di potere (CL) ha mai detto o fatto niente riguardo al caso Omega/Agile? Non è che le Opere preparano qualche entrata a gamba tesa?

Anonimo ha detto...

La Regione Toscana si impegna, con una mozione votata all’unanimità, a dare impulso alla continuità delle prestazioni professionali dei lavoratori ex-Eutelia, adesso passati al gruppo Agile-Omega, che operano all’interno di Consiglio, Giunta, Arpat e varie Aziende sanitarie locali. Inoltre, proverà a coordinare le altre Pubbliche Amministrazioni toscane per non far decadere i contratti che, tramite gara, l’azienda aveva vinto a suo tempo, in modo da tenere aperta la possibilità di rilanciare il gruppo Agile-Omega attraverso la nomina di un Commissario, che il Consiglio regionale ha chiesto con forza al Governo nazionale, come unica strada per il salvataggio dei posti di lavoro.
=============
...e' inutile tutto dipende dalla qualita' e capacita' delle RSU che ci si ritrova in casa...
chi era imboscato quando si trattava di lavorare lo e' ancora oggi quando si ha bisogno di negoziare

Anonimo ha detto...

Non so se avete notato.....i dipendenti mediaset ...una cinquantina dopo mezza giornata di sciopero...tutto sistemato....i dipendenti fiat su tutti i tg...noi mesi di protesta tutti a cagare!!!!!!!

Anonimo ha detto...

..... vorrei sapere chi da queste disposizioni visto che i vari Ma... e L.... non sono più al timone oppure ai custodi è scappato qualcosa?

Pare che la dott.ssa Pace a Bari a una domanda di un collega in merito alla disattivazione, ha detto che la stessa è stata decisa da loro visto gli alti costi attuali e anche perchè Vodafone non è stata pagata.

Anonimo ha detto...

L'operatrice Vodafone mi ha detto che la disattivazione della SIM è stata richiesta da Eutelia.
E' stata disattivata anche a persone che stanno a presidio su cliente.Questa strana strategia mi fa pensare.
Suggerisco ai custodi un eventuale risarcimento danni.

Anonimo ha detto...

leggete , se le amministrazioni locali provassero tutte a fare così ....

http://met.provincia.fi.it/news.asp?id=65978

Anonimo ha detto...

Ancora una presa per il c.lo : hanno emesso la busta paga di ottobre. Ma dove c..zo sono i pagamenti dei mesi precedenti???

Anonimo ha detto...

è arrivata la busta paga di ottobre

Anonimo ha detto...

qualcuno sa indicarmi come raggiungere via e-mail i custodi (i loro indirizzi sono scomparsi sul blog)

Anonimo ha detto...

Non so se avete notato.....i dipendenti mediaset ...una cinquantina dopo mezza giornata di sciopero...tutto sistemato
--------------------------------

Non è proprio cosi, sono stati sbattuti in una cooperativa....

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE: sui cedolini mese di ottobre ci sono molte imprecisioni

1) le voci: SMOBILIZZO FONDI/TFR INPS/ ADD. COMUNALE/ ADD.REGIONALE (in basso al cedolino di ottobre presentano importi errati, non quelli effettivamente versati)

2) è presente la voce RIMBORSI SPESE PAGATE (per chi li ha su dato base) per euro..... ma invece non risultano ancora rimborsati?

3)sono state tolte quote BUONI PASTO/MENSA (sia a settemb. che ottobre) a fronte di quantità buoni pasto che NON sono mai state ricevute.

controllate gente,controllate gente.....

Anonimo ha detto...

Ai colleghi cui l'azienda ha chiesto di giustificare le presenze di novembre e/o dicembre, consigliamo di utilizzare il seguente testo:


"Con la presente vi informo che il sottoscritto non ha comunicato nessun giustificativo per il periodo richiesto. Mi sono attenuto alle disposizioni sindacali che hanno dato avvio all'agitazione di tutto il personale a causa dell'assenza di direttive aziendali e dell'inadempimento degli obbighi contrattuali. Sono a disposizione, come da sempre, alla copertura di incarichi e allo svolgimento delle attività. Attendo vostro riscontro a stretto giro informandovi che tutelerò i miei diritti nelle opportune sedi giudiziarie

Anonimo ha detto...

bene,grazie sindacati,oggi in assemblea avete parlato di voler fare ripartire le attività,ci obbligate al rientro per timbrare,va bene,ma che cazzo di attività. io non muoverò un dito a lavoro fino a quando non mi daranno tutti gli arretrati....avete fatto una bella sceneggiata con queste pseudo occupazioni per cosa dopo 2 mesi e mezzo? per non beccare un soldo ma per farci spendere i soldi in benzina visto che siamo obbligati a timbrare,per non parlare che mi devo portare pure un panino congelato.....ma mi sono rotto il cazzo.2 mesi e mezzo per sentirmi dire di tornare in ufficio : per fare cosa? per uali soldi? per prenderlo in culo da tutti,compreso voi.grazie

Anonimo ha detto...

E ai colleghi come me in cui è stato inserito PNR per tutto il mese di Novembre?
Alcuni colleghi, pur trovandosi nella mia stessa situazione, hanno inserito "Lavoro fuori sede" e l'azienda ha approvato tacitamente questo giustificativo che è ben diverso dal PNR perchè è retribuito.
Un mese di stipendio regalato all'azienda....oltre al danno anche la beffa

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE: sui cedolini mese di ottobre ci sono molte imprecisioni

1) le voci: SMOBILIZZO FONDI/TFR INPS/ ADD. COMUNALE/ ADD.REGIONALE (in basso al cedolino di ottobre presentano importi errati, non quelli effettivamente versati)

2) è presente la voce RIMBORSI SPESE PAGATE (per chi li ha su dato base) per euro..... ma invece non risultano ancora rimborsati?

3)sono state tolte quote BUONI PASTO/MENSA (sia a settemb. che ottobre) a fronte di quantità buoni pasto che NON sono mai state ricevute.

controllate gente,controllate gente.....



E che ne pensate di TFR ACCANTONATO=0 in fondo a sinistra ?

Mai i sindacati dove sono ?

Anonimo ha detto...

AVORO: AGILE; LAVORATORI, ORA BISOGNA PASSARE AI FATTI



(ANSA) - NAPOLI, 14 GEN - "E' arrivato il momento di
trasformare le parole di solidarietà, finora espresse, in fatti
concreti". E' quanto scrivono i lavoratori di Agile (ex
Eutelia) della sede di Napoli in una lettera inviata al
presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, al
presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro e al sindaco
di Napoli Rosa Russo Iervolino in vista dell'incontro che si
terrà presso la Prefettura di Napoli il prossimo 18 gennaio
alle 11 con i custodi cautelari, nominati dal tribunale
fallimentare di Roma, alla presenza dei sindacti e al quale sono
state convocate anche le istituzioni locali.
"E' questa l'occasione - scrivono i lavoratori - per porsi
attivamente accanto ai lavoratori portando sul tavolo di
discussione proposte concrete e perseguibili sulle quali
costruire, insieme ai custodi cautelari, un nuovo futuro per i
lavoratori Agile della sede di Napoli, affinché siano
preservati i livelli occupazionali, sia loro data una sede di
lavoro e siano identificate eventuali forme di sostegno al
reddito. La mortificazione di recarsi ogni giorno presso la
propria sede lavorativa e trovare i cancelli chiusi, ottemperare
alla presenza sul luogo di lavoro al freddo ed alle intemperie,
e l'assoluta indifferenza e silenzio che avvolgono i malcapitati
non sono indice di società civile. Di fronte a situazioni
simili - concludono nella lettera i lavoratori dell'ex Eutela di
Napoli - l'indignazione dovrebbe essere di tutti e, soprattutto
da parte di chi ha strumenti da mettere in campo, dovrebbe
esserci ancor di più un impegno concreto, perché prima ancora
che essere lavoratori si è esseri umani".(ANSA).

Prof.Spugna ha detto...

Cari Amici e Colleghi,

da "Assemblea Retribuita di Pregnana Milanese" di quest'oggi...

che dire, è stata la mia prima assemblea in quasi 20 anni che lavoro in quest'azienda: e penso che sarà anche l'ultima.

Se prima avevo qualche dubbio su come tutta questa vicenda è stata gestita dai sindacalisti a tempo pieno, adesso ne ho la conferma: NON SANNO QUEL CHE FANNO, l'improvvisazione sempra l'unico modo per cercare di dare un senso alle cose che dicono, quando un senso non c'è.

Ma veniamo ai fatti:

1) In cassa di sono ad oggi, malcontati, 2-3, forse 3,5 milioni di euro (dicono i Custodi)

2) il DURC è stato pagato, così siamo a posto con le tasse (?),

3) Quasi sicuramente verranno pagati gli stipendi di Agosto alle 1300 persone che non l'avevano ancora ricevuto;

4) E' probabilmente che paghino anche lo stipendio di Settembre ed i rimborsi spese (alla domanda quando?...non appena possibile)

5) E' improbabile, ma non impossibile, che verrà pagato lo stipendio di Ottobre;

6) E' quasi certo che non pagheranno Novembre e Dicembre (questi mesi sono in contestazione)

7) Si è accennato al concordato: solo per dire che il sindacato ritiene che NON SA DA FARE ne ora ne mai;

8) Il sindacato consiglia di continuare con i presidi, ma ciascuna sede decide da se...ed anche Pregnana è libera di giorno, ma resta occupata di notte e nei week-end !?

9) A Napoli, un collega, ha perso la prima causa legale per il re-integro in Eutelia: un precedente legale che potrebbe far crollare anche tutte le future cause simili? da studiare..dicono!?

al termine della riunione (o cerimonia funebre, qual dir si voglia), sono state rimosse le catene e i catenacci alle porte, liberate le vie dagli sbarramenti, riattivata la rete su un centinaio di PC isolati, e poi.....

tutti alla famosa macchinetta del caffé a discutere del futuro di quest'azienda: già le buone e vecchie abitudini non si dimenticano mai!

E adesso che siamo in ufficio?

Niente: tutto come prima, anzi, peggio di prima...perché se prima c'era il rischio di perdere qualche cliente...oggi non c'è più neppure questo, ora siamo: l'isola che non c'è

Naturalmente ( tutti ) liberi di, correggermi dove ho sbagliato o dimenticato qualcosa.

L'unica aspettativa oramai è arrivare alla pensione, parrebbe essere il life motif del momento, per alto condiviso da molti visto che oramai quei pochi giovani che c'erano non c'è più nemmeno l'ombra.

Che tristezza....ma si tira avanti (così dicono), ma per andare dove? ....si vedrà, per ora si va in ufficio.

Grazie,
Daniele Salpietro
Servo della Giustizia

Anonimo ha detto...

Questa volta il Prof. Spugna l'ha detta giusta.

Non ci sono parole.

Sarebbe bello poterlo contraddire ma puroppo HA RAGIONE!

Anonimo ha detto...

fra le varie spettanze che ci devono, ci sarebbe anche l'aumento contrattuale e l'una tantum.
con l'aumento contrattuale alcuni di noi possono raggiungere lo stipendio necessario per prendere 150 euro mensili in più in caso di ammortizzatori sociali.
solo che gli ammortizatori sociali spettano solo ai dipendenti delle aziende in crisi!? o no

Anonimo ha detto...

Caro Salpietro per la prima volta mi sono rivisto nelle tue parole.A Roma le troppe iniziative di propaganda elettorale e il protagonismo a tutti i costi di sindacaliste rampanti non ci ha permesso di riavviare la ripresa delle poche attività.
I colleghi presso i nostri clienti stanno cedendo agli sciacalli, arrivano notizie tutti i giorni di nuove dimissione.Così la scrematura avverrà naturalmente e dopo che cosa ci inventeremo?
La cotraddizione avanza.
Il fondo di solidarità servirà al pagamento dei danni.
Ed i sopravvissuti avranno come unica alternativa di fare i figuranti alle manifestazioni.
Quando andremo ad elemonisnare gli ultimi tre stipendi all'INPS ci sentiremo rispondere .....ma lei era in PNR!!!!!!!
La nota positiva è che avremo un bonus per la caritas e allora saprò come riutilizzare la maschera bianca degli invisibili.
Un deluso

Anonimo ha detto...

APRITE GLI OCCHI EX COLLEGHI GETRONICS!!!!
GUARDATE NEI PRESIDI COME SI DANNO DA FARE GLI EX BULL, ANCORA NON VI E' CHIARO del perche?
TRA POCO LO CAPIRETE...........
===================================

Bull ha affidato le attività in Italia alla soc. Servizi Informatici srl.

Arrivate ad oggi (dopo Sanzogni e Rivetti apripista) altre 20 dimissioni di ex colleghi ex Bull.
Perse commesse per altri 15 milioni.

Ci rimangono la Carnicella e Pagaria !

E' FINITA

Anonimo ha detto...

sono molto preoccupato perche' per la prima volta sono d'accordo con quello str.. di salpietro

Anonimo ha detto...

Ma come, ancora con Salpietro?
Colleghi, per evitarvi incazzature vi consiglio di BY_PASSARE i suoi commenti.

Anonimo ha detto...

Caro Salpietro,ma se la situazione è questa perchè non te ne vai? a leggere quello che hai scritto per anni in svariati blog sei un genio,capisci di tutto,hai partecipato (a spese nostre) ad illustri stage internazionali,hai sempre detto di aver prodotto lavoro e ricavi sui clienti di competenza,sei anche abbastanza giovane....se queste cose sono vere non ho dubbi che le maggiori aziende nel campo dell'IT ti accolgano a braccia aperte! ripeto,ma perchè non te ne vai?....o forse erano tutte stronzate?

Anonimo ha detto...

scusate ma e' molto complicato chiedere ai custodi di verificare se i tfr sono stati veramente passati da eutelia ad agile e se si' ci sono ancora?

Anonimo ha detto...

Salpietro,ieri hai messo mano al CED e hai combinato un casino,vai a fare il chirichetto che sei forse fai meno cacare.

Anonimo ha detto...

Per l'Amministratore del sito:
non ti sembra il momento di cambiare la homepage a prescindere dai risultati che si sono ottenuti (fosse vero!)?

Anonimo ha detto...

Amministratore del sito abbiamo novità.
Vinto Art.28 vogliamo parlarne?

Anonimo ha detto...

Salpietro,ieri hai messo mano al CED e hai combinato un casino,vai a fare il chirichetto che sei forse fai meno cacare.

Era meglio tenere chiuso il CED e metterci un cartello "Attenti a quei due".Fortuna che i veri professionisti li abbiamo noi terroni.

Anonimo ha detto...

Bull ha affidato le attività in Italia alla soc. Servizi Informatici srl.


Ma Bull Italia non esiste più.
Visto che i suoi dipenenti sono stati a suo tempo inglobati in Eutelia, è Agile che ha trasferito le commesse e persone a Servizi Informatici.

Dico bene?

Anonimo ha detto...

VERAMENTE,UN GIORNO DECIDONO DI OCCUPARE,2 MESI DOPO DECIDONO CHE BISOGNA RIENTRARE,IN MEZZO UN CAZZO DI SOLDO!NIENTE!MANCO LO STIPENDIO DI AGOSTO.ADESSO LA GENTE DEVE TIMBRARE,VEDIAMO TRA 1 MESE CARO PAGARIA E CARI LECCHINI DI PAGARIA,QUELLI DELLA TAVOLATA LA' IN MEZZO,VEDIAMO TRA 1 MESE QUANTI STIPENDI PIGLIAMO!AGOSTO SETTEMBRE....HA RAGIONE QUEL RAGAZZO CHE IN ASSEMBLEA NESSUNO HA VOCE IN CAPITOLO,TUTTI COME I BUOI DIETRO IL CARRO..CHE DELUSIONE! ho detto precedentemente che salpietro ha combinato casini nel ced,ma sul suo ultimo post haragione purtroppo.ADESSO TUTTI A LAVOROOOOOO,OLEEEEE'!!MA CHE CAZZO DI PAGLIACCI CHE SIETE,MA CHE OCCUPARE DI NOTTE,SECONDO VOI PAGLIACI VIENE QUALCUNO A METTERSI CONTRO I 3 NOMINATI FACENDO RAPPRESAGLIE DI CHE GENERE? PAGARIA,NON HAI MAI LAVORATO,COME TI PERMETTI DI DIRE CHE DOBBIAMO RIPRENDERE A LAVORARE SE NON CI PAGANO UN CAZZO? ITENEVE A CAGA',PAGLIACCI!

Anonimo ha detto...

A malincuore devo condividere quanto detto da Salpietro.
Direi un analisi che rispecchia in pieno quanto sta accadendo.

P.S. Immagino come il sindacato sfrutterà, con la solita propaganda, l'aver vinto la causa sull'art 28. Già me li vedo i comunicati con tanti bla bla bla di vittoria.Ma vittoria de che io non ci torno in Eutelia.

Anonimo ha detto...

Roma v.Bona - ore 07:00 parte un pullmann per Napoli (ritorno previsto per le 18:00) in supporto ai colleghi Agile di Napoli che hanno organizzato una manifestazione presso la Prefettura di p.zza Plebiscito. Per prenotazione posti e altro tel. Marcello Tocci 346 5024965.

Anonimo ha detto...

Abbiamo vinto l'articolo 28.

Landi ti romperemo il culo

Anonimo ha detto...

COMUNICATO STAMPA



Eutelia-Agile. Spezia e Potetti (Fiom): “L’Azienda condannata per comportamento antisindacale sulla cessione del ramo di It ad Agile. I rapporti di lavoro ritornano in capo ad Eutelia”



Laura Spezia, segretaria nazionale della Fiom-Cgil e responsabile del settore informatica-Itc, e Fabrizio Potetti, coordinatore nazionale per il gruppo Eutelia-Agile per la Fiom-Cgil, hanno rilasciato oggi la seguente dichiarazione.



“La scarsa trasparenza di tutta l’operazione di cessione da Eutelia ad Agile, denunciata da mesi dalle organizzazioni sindacali, emerge chiaramente dalla sentenza del giudice che dispone l’antisindacalità della condotta di Eutelia-Agile e che ordina di rimuovere gli effetti della cessione di ramo d’azienda e di pagare gli stipendi dei lavoratori.”

“Il Governo convochi immediatamente il tavolo per risolvere finalmente una vicenda gravissima.”

“La condanna di Eutelia e il riconoscimento delle sue gravi responsabilità giuridiche ed economiche, sono un primo importante risultato delle lotte delle lavoratici, dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali.”


Fiom-Cgil/Ufficio stampa



Roma, 15 gennaio 2010

Anonimo ha detto...

Per tutti quelli che fanno domande su questo od altri blog e che palesano il fatto che non hanno mai o quasi partecipato al percorso che ha portato a quanto successo in tutto questi mesi, li invito a uscire dal loro guscio, che sia dal cliente ed a casa, e di finirla egoisticamente di pensare solo a se stesso e fare lo struzzo! Forse non avete capito che ormai o ci si salva tutti o si affonda tutti , quindi.......

Anonimo ha detto...

La sentenza recita:

...Ordina alle società convenute la rimozione degli effetti della cessione del ramo di azienda...

cosa vuol dire?

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

da "Assemblea Retribuita di Pregnana Milanese" di quest'oggi...

che dire, è stata la mia prima assemblea in quasi 20 anni che lavoro in quest'azienda: e penso che sarà anche l'ultima.
------------------

Speriamo cosa facevi davanti alla prefettura di Milano.

Da Arezzo si mormora che eri antipatico a tutti.

Ciao e smettila i telefoni funzionano grazie ad altre persone.

Pendo che da wmware ai routers ci sia un bel salto.

Salpy se sei cosi' tuttolo perche Sanzonly no ti ha voluto.

Smettila fra poco ti verrano indagare

Ciao Sampy

Anonimo ha detto...

da "Assemblea Retribuita di Pregnana Milanese" di quest'oggi...

che dire, è stata la mia prima assemblea in quasi 20 anni che lavoro in quest'azienda: e penso che sarà anche l'ultima.
------------------

Speriamo cosa facevi davanti alla prefettura di Milano.

Da Arezzo si mormora che eri antipatico a tutti.

Ciao e smettila i telefoni funzionano grazie ad altre persone.

Pendo che da wmware ai routers ci sia un bel salto.

Salpy se sei cosi' tuttolo perche Sanzonly no ti ha voluto.

Smettila fra poco ti verrano indagare

Ciao Sampy

E.L. ha detto...

Le trattenute IRPEF 730 che sul cedolino di luglio 2009 l'azienda come sostituto d'imposta ha trattenuto ,sono state versate al fisco?
Come fare per avere delucidazioni e conferme se ciò è avvenuto?
E per gli anticipi IRPEF di Novembre 2009 cosa dobbiamo fare?
Il tutto per non incorrere in sanzioni future.
Credo siano molti i colleghi che hanno anche questo problema.
saluti
E.L.

Anonimo ha detto...

Le trattenute IRPEF 730 che sul cedolino di luglio 2009 l'azienda come sostituto d'imposta ha trattenuto ,sono state versate al fisco?
Come fare per avere delucidazioni e conferme se ciò è avvenuto?
E per gli anticipi IRPEF di Novembre 2009 cosa dobbiamo fare?
Il tutto per non incorrere in sanzioni future.
Credo siano molti i colleghi che hanno anche questo problema.
E.L.

Anonimo ha detto...

Bull ha affidato le attività in Italia alla soc. Servizi Informatici srl.


Ma Bull Italia non esiste più.
Visto che i suoi dipenenti sono stati a suo tempo inglobati in Eutelia, è Agile che ha trasferito le commesse e persone a Servizi Informatici.

Dico bene?

===================================
Dici male.
Bull francia, in Itaia non esiste dal 2006.
Le commesse sono state TRASFERITE da Sanzogni+Milesi+Badalucco da Agile a Servizi Informatici , loro compresi ovviamente.
Però ci sono rimasti Pagaria e la Carnicella! Che se non mantengono il posto in Fiom organizzeranno altre feste ed eventi.
Avete notato che, a differenza di altre situazioni, per questo scippo nessuno si è indignato ?
Come mai ?

Anonimo ha detto...

Cari i colleghi che ora date ragione a quel sacrestano di Salpietro, vorrei faceste mente locale sugli avvenimenti sin qui accaduti.
Vi ricordo i sacrifici di tutti quelli che hanno partecipato alle varie manifestazioni e soprattutto il sacrificio dei colleghi nei vari presidi.
E ricordo a quei colleghi che ora vogliono siano tolti i presidi stessi e tornare alla normalità (quale normalità! purtroppo), che senza di essi, non ci sarebbe stato il blitz di quell’INTELLIGENTONE di Samuele, con la conseguente risonanza mediatica dell’accaduto e la notorietà prodotta verso noi, lavoratori di Eutelia/Agile.
-Attenzione a non farvi abbindolare da quel sacrestano di Salpietro, senza quell’avvenimento, e senza la FIOM, è inutile nascondercelo, ora saremmo tutti in mobilità, ma i tempi per riceverla sarebbero comunque stati gli stessi, se non superiori, a quelli che ora stiamo subendo, in attesa per l’eventuale amministrazione straordinaria, e senza la benché minima speranza di recuperare quanto ci è stato sottratto da quei farabutti di imPRENDITORI.
-Attenzione a non farvi abbindolare da quel sacrestano di Salpietro, perché tutti questi avvenimenti, hanno rovinato i suoi piani e del suo padre-padrone Samuele.
La sentenza del tribunale di Roma sull’art.28, afferma il “comportamento antisindacale” tenuto da Eutelia ed Agile nella procedura di cessione del ramo d'azienda, ordinandone la rimozione degli effetti.
In base alla sentenza, che peraltro sarà sicuramente appellata dalla controparte, siamo tornati al punto di partenza (al 15/06/2009), ma non era quello che volevamo?
Certo non facciamo salti di gioia, non si vede ancora un euro, c’e’ancora incertezza sull’esito del provvedimento e poi tornare in un’azienda gestita da quella sorta di imPRENDITORI, non è proprio il massimo.
E’ anche vero però, che l’eventuale paventato fallimento è comunque distinguibile: una cosa è fallire in Agile-Omega, ed un’altra è fallire in Eutelia.
E poi ci insegna, e insegnerà soprattutto ai noti banditi, che giocare a fare gli imPRENDITORI con la vita dei lavoratori, non è poi tanto semplice e salubre.
A questo punto mi chiedo: non è che alla fine in amministrazione straordinaria possa essere messa Eutelia?

Anonimo ha detto...

Nella sentenza relativa all'articolo 28 NON è menzionato che il tribunale ordina ad Eutelia il pagamento degli stipendi, come invece afferma Laura Spezia nel suo comunicato.
Sarà sottinteso?
Avrei avuto più fiducia se fosse stato scritto nero su bianco...

Anonimo ha detto...

VERAMENTE,UN GIORNO DECIDONO DI OCCUPARE,2 MESI DOPO DECIDONO CHE BISOGNA RIENTRARE,IN MEZZO UN CAZZO DI SOLDO!NIENTE!MANCO LO STIPENDIO DI AGOSTO.ADESSO LA GENTE DEVE TIMBRARE,VEDIAMO TRA 1 MESE CARO PAGARIA E CARI LECCHINI DI PAGARIA,QUELLI DELLA TAVOLATA LA' IN MEZZO,VEDIAMO TRA 1 MESE QUANTI STIPENDI

___________________________________

SE parli per sentito dire, posso capire, visto che la gente è brava a far ricadere le proprie colpe sugli altri.

Se invece sei uno che c'era allora non hai capito un cazzo....

Preciso che Pagaria non ha bisogno di essere difeso perchè sa difendersi da solo... ma visto che parli anche di colleghi ti preciso che quelli che tu chiami della tavola sono quelli che si sono battuti al fine di continuare a mantenere il presidio giorno e notte. Ma poichè si è sempre detto che le decisioni finali devono essere prese in assemblea , l'assemblea formata da chi non ha capito un cazzo... ha deciso di aprire i cancelli.
Inoltre sei male informato, perchè il presidio grazie a quelli che tu chiami della tavola continua ad esserci e non solo di notte......

Purtroppo se il 80% al posto del cervello ha il culo cosa possiamo
farci?.........


Se