mercoledì 3 marzo 2010

VALUTIAMO QUESTE PROPOSTE..


Abbiamo letto le proposte avanzate da un manager per individuare una soluzione della nostra vertenza. Le proposte sono contenute qui www.scribd.com/share/upload/23442731/20dxw9yiskfzq30z2z86.

Vogliamo aprire una discussione, valutarle ed eventualmente presentarle ai tavoli di negoziato?

84 commenti:

Anonimo ha detto...

CRISI ECONOMICA: SCAJOLA, ALLO STUDIO NUOVI STRUMENTI PER SETTORI IN DIFFICOLTA' Trevignano (Treviso), 3 mar. - (Adnkronos) - "Abbiamo deciso di sospendere gli incentivi al settore dell'auto in linea con l'Europa: e' una strategia di uscita, di levarci quindi da questo rischio di mercato drogato, anche alla luce di dati economici complessivi che sono di crescita, seppur limitata, e di focalizzare qualche aiuto ai settori che sono maggiormente in crisi, cosi' come di definire e quantificare l'aiuto che dobbiamo a quei contratti di programma in quelle aree di crisi industriale che necessitano di interventi". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola oggi a margine dell'inaugurazione del nuovo stabilmento Geox a Trevignano. Scajola ha ricordato che "sono diverse le situazioni di difficolta' che abbiamo di fronte: ci sono quelle della Caffaro, della Merloni, l'Alcoa ed Eutelia e stiamo individuando uno strumento che permetta di incentivare i consumi per alcuni settori che sono in sofferenza e nel contempo incentivare chi fa ricerca e innovazione e infine di dare risorse per le ristrutturazioni industriali in alcune aree di crisi che stiamo individuando. Non appena saremo pronti porteremo questo decreto al Consiglio dei ministri". (Dac/Pn/Adnkronos) 03-MAR-10 12:27 NNNN

Anonimo ha detto...

81 Agile-Ex Eutelia, Fds: Regione Lazio sostenga reddito lavoratori Roma, 03 MAR (Velino) - "L'inconcepibile slittamento al 31 marzo dei termini per il pronunciamento sull'insolvenza di Agile Srl, rischia di allungare drammaticamente i tempi per eventuali ammortizzatori sociali a favore dei lavoratori". Lo denunciano, in una nota, la segretaria regionale del Prc Lazio Loredana Fraleone e il portavoce della Federazione della Sinistra alla Pisana Ivano Peduzzi. "Da agosto 2009 i dipendenti Agile-ex Eutelia sono senza retribuzione. A Roma e nel Lazio - aggiungono - sono circa 250 le lavoratrici e i lavoratori senza alcun tipo di indennita' e sostegno al reddito. Raccogliendo il loro drammatico appello - visti i tempi ormai lunghissimi per l'attivazione delle procedure per eventuali ammortizzatori sociali - sollecitiamo la Regione ad agire urgentemente per garantire a queste famiglie, che si trovano in condizioni economiche insostenibili, un aiuto concreto". Secondo i due esponenti della Federazione della Sinistra: "Di fronte a un governo nazionale incapace di esercitare il proprio potere in difesa dell'occupazione e per arginare lo svuotamento progressivo dell'azienda, e' doveroso da parte della Regione assumere un ruolo significativo per un sostegno al reddito dei dipendenti Agile-ex Eutelia. Tutti gli assessori regionali, a partire dalla responsabile per il Lavoro Alessandra Tibaldi, e il vicepresidente della Regione Esterino Montino - concludono - hanno ricevuto oggi una nostra lettera. A loro chiediamo un atto di responsabilita' verso questi lavoratori". (com/sol) 031604 MAR 10

Anonimo ha detto...

L'idea Poste è stata ampiamente discussa dai dirigenti (quelli buoni/sani) ma non ha avuto una grande risonanza non fosse altro per il numero esiguo dei dirigenti rimasti in azienda. Si è tentato anche di portarlo ai tavoli "opportuni" ma senza grande successo. Morale : rompete a tutti i sindacati nazionali e RSU, ditelo a Potetti, Laspezia, Seccia e tutti quelli che possono fare o dire qualcosa. L'idea è fattibile ma è necessaria la dovuta spinta politica che "sponsorizzi" l'iniziativa. Siamo in periodo elettorale : possiamo "venderci" i voti per avere supporto.

Anonimo ha detto...

Scusa Redazione,
ma il manager che scrive è delle Poste o è uno che scrive sulle riviste specializzate?
E poi si è fatto mai avanti ai custodi per proporre quanto da lui affermato?
E' pur vero che essendo lo Stato l'azionista di maggioranza delle Poste è lo Stato stesso ad esprimersi attraverso il suo CDA.
Come mai non lo ha fatto ancora?
Certo, come è stato descritto, sarebbe la migliore soluzione possibile e che toglierebbe molte castagne dal fuoco.

Anonimo ha detto...

Magari Poste..........................................

Anonimo ha detto...

Bella idea ha avuto questo manager oltretutto le poste sono sempre state un nostro cliente che sborsava fior fior di quattrini.
Ma vedo che la matassa non si sbroglia tutti dal governo, le istituzioni locali i tribunali e il sindacato prendono tempo e oramai sono pessimista al massimo livello.
Ma se c'e' una soluzione per far lavorare la gente perche' la si mette in cassa integrazione a spese dello stato?
Mah sembra che il lavoro in Italia sia diventato un optional ma non e' il primo articolo della costituzione italiana?
Poi noi vogliamo lavorare come sempre la cassa puo' servire subito visto che non veniamo pagati da diversi mesi almeno mangiamo.
Tra un po' ci tocca andare a dormire sotto i ponti.
Ma a quanto pare non interessiamo a nessuno.

Anonimo ha detto...

Ho chiesto informazioni Morgantini per i lavoratori sospesi questa e' la risposta spero possa tornarvi utile.
Mail circolare SOLO per i Soci FIAS
******************************************

Informiamo che e' possibile accedere al FIAS andando direttamente all'indirizzo:
https://intra.agileservizi.com/cgi-bin/wbc_fslogon?wc_dbfs=&wc_retpath=wbc_fsgestionerimborsi
Ricordiamo che, per ragioni di controllo del programma, bisogna introdurre le spese entro 60 giorni dalla data della fattura; l'allegare i documenti scannerizzati puo' essere fatto successivamente e, in caso di assoluto impedimento, anche dalla segreteria.

Come rimborsi siamo arrivati a bonificare fino alle richieste introdotte il 22 maggio 2009.
Come accettazione, a oggi stiamo elaborando le richieste dell'inizio di ottobre 2009.

Cordiali saluti
Segreteria FIAS

Anonimo ha detto...

Sbardella oltre ad essere un dirigente di Poste, è vicepresidente del sindacato romano dirigenti.
Con la nascita dell'RSA dirigenti Agile, ci sono stati diversi incontri in federazione, cercando "sponde" sia industriali che politiche, ed i ns. dirigenti hanno presentato limpidamente la situazione e le possibili vie di recupero aziendale.
La RSA con diverse comunicazioni dirette, ed altre a firma di Federmanager ,hanno puntualizzato la mancanza di una gestione industriale "normale" alla direzione di Agile.
Questo, purtroppo, mentre le organizzazioni sindacali cercavano di ostacolarne la presenza nei tavoli ministeriali e della presidenza del consiglio.

Uno dei pochi dirigenti

Anonimo ha detto...

L' idea sarebbe anche fattibile purtroppo pero' se non c'era questa struttura assurda tra dirigenti capi e capetti da mantenere con stipendi stratosferici forse anche eutelia non ci avrebbe lasciato a piedi.
Ci portiamo questa zavorra da anni e guarda a caso sono gli unici che sono rimasti in azienda.
Se nessuno ci vuole un motivo ci sara'?
Poi se chi decide chi deve essere sospeso o no sono sempre loro siamo sempre al punto di partenza.
Ma chi va' dai clienti loro?
Non hanno mai mosso il c..o ma cercato solo di gestire il loro orticello ci hanno portato loro in questa situazione quindi spero che vada tutto a ramengo almeno finalmente si fara' una bella pulizia.
Altrimenti come ci salviamo chi porta gli utili se quelli che hanno sempre lavorato per mantenerli viene lasciato a casa?
La storia purtroppo la conosciamo da Olivetti ma allora c'erano le vacche grasse.
Ma quale azienda puo' andare avanti con 5 capi ed uno che lavora?
E pensano ancora che l' azienda si riprenda?
Questa volta mi sa' che anche a loro incomincia a bruciare il c..o finalmente ed e' arrivata l' ora di liberarsene.
Ciao

Anonimo ha detto...

Mi chiedo, come mai tutto questo silenzio, quando invece la dichiarazione del dirigente di poste risale a diversi giorni fà ?

... chiunque sappia qualcosa in merito lo dicesse.

Domani sotto il ministero con cartelli con su scritto: "NO ALLA CIGS. SI A POSTE!!!"

Anonimo ha detto...

LAVORO: FERRERO, GOVERNI TUTELI LAVORATORI EUTELIA



(ANSA) - NAPOLI, 3 MAR - Paolo Ferrero candidato alla
presidenza della Regione Campania e portavoce della Federazione
della Sinistra rivolge un nuovo appello al Governo per i
dipendenti di Eutelia: "Li tuteli con un decreto".
"Stamattina - aggiunge - sono stato alla Eutelia insieme ai
lavoratori per dare sostegno alla loro lotta per la difesa del
posto di lavoro, che ci vede da tempo impegnati come Federazione
del Sinistra per consentire loro di proseguire l'attività. Su
questo fronte il governo deve assumersi le proprie
responsabilità ed emanare immediatamente un decreto per evitare
che si perdano i posti di lavoro".
"A proposito, invece, della polemica innescata da De
Cristofaro non rispondo, ma fornisco delle precisazioni ad
alcune menzogne dette, quando mi ha accusato di non aver
finanziato il reddito di cittadinanza della Regione Campania. Si
tratta di una bufala per il semplice fatto che questa
opportunità, in assenza di una legge specifica, non era nelle
mie possibilità".

Anonimo ha detto...

Anche domani i dirigenti non ci saranno : non sono stati invitati.

Un altro dei pochi dirigenti

Anonimo ha detto...

Impressionante in sede a Roma a lavorare ci sono i dirigenti (tanti) e i servizi generali (tanti)....COMPLIMENTI!
Poi i tecnici .... 2 chiamate 20 persone. ah ah ah
E le competenze e professionalità, in sospensione, a fabbricare striscioni.
In questo momento a Poste S.p.a. andrebbe una meraviglia.
A.A.A.A.CEDESI AZIENDA GIA' EPURATA.

Anonimo ha detto...

per cambiare la email per il fias :

https://intra.agileservizi.com/cgi-bin/wbc_fslogon?wc_retpath=wbc_fscambioemail&wc_dbfs=dbfias

Anonimo ha detto...

Bisogna spingere sul sindacato per
inserire sul tavolo delle trattative anche l'ipotesi 'poste'

Anonimo ha detto...

ho provato accesso alla url fias
ma ottengo msg codice utente o pwd errati
qualcuno è riuscito a fare login oppure
c'è qualcuno che sa come si fa
per far resettare la password ???

Anonimo ha detto...

si sa nulla dell'incontro di oggi al MinLav ?????????

Anonimo ha detto...

Pare che l'incontro al ministero sia stato spostato al 16.
Indovinate perche' ?
Devono analizzare ogni singolo territorio.
E cosa hanno fatto sinora ?
Non ho parole.
Anziche' fare spettacoli e grigliate dovrebbero muoversi ....

Anonimo ha detto...

I sindacati non hanno firmato la cigs.
Prossimo incontro 16 marzo, valutazione di applicazione cigs con data 15 feb.
Già espressa FIOM, non firmera' neanche il 16.
Risultato :
-Stipendi Nov-Dic-Gen. non certificati per mancanza di dimostrazione presenze;
-Stipendio 1-15 Feb. non coperto.

Pregnana Unita

Anonimo ha detto...

Bisogna spingere sul sindacato per
inserire sul tavolo delle trattative anche l'ipotesi 'poste'
=======================
DORMI che à meglio....

Anonimo ha detto...

Ma quando mai il sindacato aiuta i lavortori a risolvere i problemi.
Approfittano delle crisi per fare i loro comodi e rubare stipendi.
Guardate il nostro caso sono giorni che sindacalisti non se ne vedono. Tutti a sgobbare sulle scrivanie? Eravamo partiti con lo slogan "fuori Massa e lavoro per tutti" e siamo finiti con "fuori i lavoratori e lavoro per pochi raccomandati".

Anonimo ha detto...

(1)
I servi della giustizia, quelli che mancano del senso del ridicolo quando vestono i panni del giustiziere (che, fatta salva l'acquiescenza, è poi l'unico vero modo per servire la giustizia) e che ora rivendicano di aver criticato il piano industriale di novembre ma non hanno mai fatto niente di concreto per osteggiare una proprietà che li aveva anche presi bellamente per il naso sulla costiera amalfitana. Adesso hanno davvero aperto gli occhi e finalmente mostrano a tutti l'autonomia e il loro disincanto prospettando affari d'oro con le poste (velleitarismo, pretesa furbizia ma scarso senso della realtà, come al solito). Dentro qui ci stanno tutti quelli che pur di salvarsi il posto di lavoro non si sono mai neanche chiesti da quale parte fosse la ragione, fino a quelli del "siamo tutti nella stessa barca" ma, esasperati da questo sconvolgimento dell'ordine delle cose, hanno sempre nutrito l'intimo desiderio di veder naufragare una protesta decisamente troppo rischiosa. Insomma, dentro qui ci stanno anche i topi, quelli che si salvano sempre mentre gli altri annegano e senza rimorsi coscienza perchè la colpa non è mai loro.
(2)
Gli allegri compagni di Robin Hood, che si bastano anche senza Robin Hood se questo pretende di rappresentarli un pò troppo. Lottano contro l'ingiustizia e fanno di tutto per esigere la restituzione del maltolto (denaro, lavoro, tranquillità). Credono di avere pochi strumenti, faticano a guardare al di la del proprio naso e si permettono alcuni lussi. Il primo: una corrente che fa capo alla versione magra di frate Tuck. Il secondo: dar fondo a risorse finanziarie private con una determinazione che nessuno avrebbe mai sospettato per modificare il proprio destino e quello dell’azienda. Dal momento che non c'è alcun riscontro, gli allegrotti si stanno alterando e ne sa qualcosa chi ora vede l'orlo del precipizio e teme che il terrreno si faccia scivoloso.

(3)
Non tutti prendono posizione, naturalmente, e quindi ci sono anche quelli della terra di mezzo, gli Hobbit, che si rammaricano di essere sempre troppo sballottati da questi venti di tempesta e preferiscono stare fuori dal marasma, in un luogo calmo: se appena si guardassero intorno si accorgerebbero di stare nell'occhio del ciclone. Nella contea della terra di mezzo ci sono i mezzi uomini, appunto, che non partecipano perchè prossimi alla pensione, perchè si sono scoglionati oppure perchè sono occupati a leccare (i bravi bambini hanno sempre chi li protegge).

[cliffhanger]
In sintesi: ora le cose sono molto più incasinate dei tempi in cui la dialettica del servo e del padrone di hegeliana memoria bastava a spiegare le motivazioni individuali. Ma, alla fine, riusciranno i cattivi ad imporre una cassa integrazione basata su una procedura che fa acqua da tutte le parti ?

[fine prima puntata]

Anonimo ha detto...

In questo momento i topi si stanno organizzando per l'abbandono del vascello. Siamo sempre sullo stesso vascello solo che il precedente capitano ha demandato agli ammiragli di fregata: una bella fregatura anche per il capitano, temo, dal momento che ha dovuto cassaintegrare la metà della sua forza lavoro. Comunque, bisogna far fruttare le rimanenti commesse (sì, anche le cassiere! ma che film state guardando voi ?) e se non ci pensano gli ammiragli, beh, niente paura, ci sono sempre i topazzi che organizzano soluzioni di backup valide in ogni caso, sia che la magistratura accetti o non accetti il Lori-concordato di massa.

Ma lasciamo per un momento la spartizione del bottino ai cinici topi travestiti da corsari giustizieri, sempre controllandoli con la coda dell'occhio perchè impiegano un attimo a far sparire tutto e rischiamo di perderci la divertente scena. Occupiamoci invece di come una possibile solidarietà contro i delinquenti finisca con il frantumarsi quando gli interessi personali e i condizionamenti sociali prendono il sopravvento. Semplifichiamo: a spanne abbiamo almeno 3 modelli, poi, si sa, ognuno è libero di scegliersi quello che gli pare, per esempio Woody Allen a un certo punto si era scelto Dio.
[continua]

Anonimo ha detto...

si sa nulla dell'incontro di oggi al MinLav ?????????

Perche non venite alle manifestazioni .Ieri i soliti 100 irrudicibili .Cazzo non capite che dobbiamo essere di piu'.........
Mi raccomando il 9 marzo

Anonimo ha detto...

Bisogna spingere sul sindacato per
inserire sul tavolo delle trattative anche l'ipotesi 'poste'
=======================
DORMI che à meglio....
=============================
e se ottieni l'incontro con Letta di cosa parli del meteo?? se piove o c'è il sole ??, forse devi svegliarti.

Anonimo ha detto...

il vero scandalo sono i colleghi non sospesi che stanno in sede e dal cliente!
soprattutto questi ultimi hanno sempre e solo pensato ai cavolacci loro a discapito degli altri che invece mettevano la faccia anche e soprattutto per loro!
intanto loro non perderanno una lira, compreso nov, dic, etc... e avranno un lavoro nei prossimi anni!
e non veniteci a dire che sono i migliori, anzi.....

Anonimo ha detto...

il vero scandalo sono i colleghi non sospesi che stanno in sede e dal cliente!
soprattutto questi ultimi hanno sempre e solo pensato ai cavolacci loro a discapito degli altri che invece mettevano la faccia anche e soprattutto per loro!
intanto loro non perderanno una lira, compreso nov, dic, etc... e avranno un lavoro nei prossimi anni!
e non veniteci a dire che sono i migliori, anzi.....

------------------------
Chi te l'ha chiesto di metterci la faccia per loro? (non sto da un cliente)

Anonimo ha detto...

Per non dimenticare da dove sono partiti i 6 mesi di lotta:

http://www.youtube.com/watch?v=EtW5ZHuGjXI

Chiedevamo il Commissariamento e il Commissariamento vogliamo.
Altrimenti che sia Fallimento.
Mai Concordato Preventivo.

Anonimo ha detto...

il vero scandalo sono i colleghi non sospesi che stanno in sede e dal cliente!
soprattutto questi ultimi hanno sempre e solo pensato ai cavolacci loro a discapito degli altri che invece mettevano la faccia anche e soprattutto per loro!
intanto loro non perderanno una lira, compreso nov, dic, etc... e avranno un lavoro nei prossimi anni!
e non veniteci a dire che sono i migliori, anzi.....
=================
Caro collega, chi ha una commessa lavora gratis. Chi è sospeso avrà per certo la cigs. Qual è il caso migliore? A te la risposta.

ANONIMO MODERNO

Anonimo ha detto...

Mercoledì 10 Marzo 2010 sciopero di 8 ore con presidio nazionale in Piazza Montecitorio a Roma dalle ore 13.00

========================

ma non era il 9?

Anonimo ha detto...

Si il vero scandalo sono i non sospesi
i vari responsabili commerciali
Vedi Torino, sono imboscati a casa certamente non dal cliente poichè lo stesso non esiste.
FIAT,INTESA SANPAOLO,COMUNE ,ASL IVREA,ASSIMOCO ,FERRERO, PERSI. ED ALTRI STANNO PER SCADERE SENZA NESSUNA POSSIBILITà DI RECUPERO.

VERGOGNA NON MANDARLI A CASA COMPRESO IL RESPONSABILE D.N.

Anonimo ha detto...

Invece di chiacchierare perchè i sindacati non spiegano ai lavoratori che i soldi della Cassa Integrazione li vedremo se va bene a settembre? Cosa facciamo in questi mesi? Tutti alla Caritas FIOM?

Anonimo ha detto...

Più passa il tempo e maggiori diventano le divisioni tra di noi, dovute essenzialmente alle condizioni estreme in cui stiamo vivendo da mesi.
Non voglio difendere i custodi ma non posso parlarne male, in quanto il loro operato è avvenuto in un contesto che richiedeva da una parte la verifica urgente dello stato effettivo dell' azienda e bisogna ammettere che ce l' hanno fatta (vedi relazione consegnata al giudice) e dall' altra il pagamento degli stipendi diventato vitale dopo mesi che non arrivava: penso che i due stipendi e mezzo ricevuti, con Massa non li avremmo più visti.
L' errore principale fatto dai custodi è dovuto al fatto che si sono fidati dei responsabili dell' azienda a proposito delle selezioni della CIGS, invece un confronto con i lavorator i(e quindi le loro rappresentanze) andava fatto, anche perchè doveva uscire un' azienda che doveva avere una vita propria e non mi sembra questo il caso, dove per ogni persona che lavora direttamente sui cliente o sulle commesse, ce ne sono 2 tra amministrativi, staff etc...
Chi è stato sospeso forse non aspira a tutti i costi a rientrare in quest' azienda, anche se allo stato attuale forse il male minore è stare dentro anzichè fuori.
Tornando al discorso iniziale, perche dividerci sull' operato dei sindacati o dei custodi o sul fatto che si vuole o meno la CIGS e invece non unire le forze sull' argomento per cui ci siamo battuti sin dall' inizio, e cioè il diritto al lavoro, anche se alcuni che sono prossimi alla pensione preferiscono a ragione gli AASS.
La questione va affrontata nelle sedi istituzionali, dobbiamo chiedere a gran forza un tavolo presso il governo (ormai latitante) insieme agli enti locali, in cui si discuta globalmente sia degli ammortizzatori sociali per poter sopravvivere ma soprattutto della necessità di riavere un lavoro.
Ormai non c’è più tempo da perdere, andiamo a Roma gridando più forte possibile, ci devono dare ascolto.

Anonimo ha detto...

"il vero scandalo sono i colleghi non sospesi che stanno in sede e dal cliente!"

...scusa, ma secondo te i custodi da dove li prendevano i soldi per pagarci fino a ottobre? Dalla zecca?
E poi i colleghi sulle commesse stanno come noi: niente stipendi e niente cedolini.
Hanno in più la speranza di poter ricominciare a lavorare in tempi più brevi di chi è stato sospeso, ma il giorno del fallimento di agile, che sono certo sarà dopo il 15 giugno, dovranno anche loro cercarsi un altro lavoro.
Quindi perchè te la prendi tanto con loro? Mal comune....

Anonimo ha detto...

CURIOSITA':
TUTTI I NON SOSPESI CHE NON HANNO ATTIVITA' DA FARE E MI SEMBRA CHE CI SONO MOLTI COME MAI INVECE DI ANDARE PRESSO VIA BONA SONO FORSE A CASA??? NON CREDO CHGE CI SIANO TUTTE QUESTE ATTIVITA' PER GLI AMICI DEGLI AMICI ;-)

Anonimo ha detto...

.....intanto loro non perderanno una lira, compreso nov, dic, etc... e avranno un lavoro nei prossimi anni!

ma che cavolo stai farneticando ci sei o ci fai la Pace ha detto chiaramente che i mesi di novembre dicembre Gennaio e Febbraio fino al 15 sono sospesi per TUTTI.
Dal 16 Febbraio i non sospesi dovrebbero ricevere regolarmente gli stipendi(condizionale).A Bari l'altro giorno la Pace alla precisa domanda di un collega riguardo ad una eventuale garanzia circa la reale corrensponsione degli stipendi ai non sospesi ha chiaramente detto che in questo momento nessuno è in grado di garantire nulla tantomeno gli stipendi quindi di cosa stai parlando.
Aggiungi che se il giudice accetta il concordato,cosa molto realistica se non certa, l'azienda torna in mano a Massa e Liori che riprenderanno il lavoro interrotto ripristinando le 10 Agiline s.r.l composte da una ventina dipendenti
che nel giro di poco tempo saranno chiuse o fatte fallire e quindi gli eletti che non hanno ricevuto la sospensione si troveranno per strada pure loro e magari senza ammortizzatori sociali.
Sono uno di quelli non sospesi ma chissà perchè non sono contento anzi, e tu mi vieni a parlare di anni di stipendi in futuro, ma fammi il piacere, questa azienda è morta lo vuoi capire??? ai non sospesi hanno solo prolungato l'agonia di qualche mese ottimisticamente parlando.

Anonimo ha detto...

\\Qualcuno dice:
...
il vero scandalo sono i colleghi non sospesi che stanno in sede e dal cliente!
----------------------------
lavoro dal cliente; mi spieghi perchè siamo uno scandalo?

\\Qualcuno dice:
...
soprattutto questi ultimi hanno sempre e solo pensato ai cavolacci loro a discapito degli altri che invece mettevano la faccia anche e soprattutto per loro!
----------------------------

No, con il mio lavoro ed i soldi da me anticipati per andare a lavoro, ho consentito il pagamento di alcuni stipendi a *TUTTI*.

\\Qualcuno dice:
...
intanto loro non perderanno una lira, compreso nov, dic, etc... e avranno un lavoro nei prossimi anni!
------------------------------

qui non serve aggiungere altro, si auto-commenta...


\\Qualcuno dice:
....
e non veniteci a dire che sono i migliori, anzi.....
---------------------------

I migliori...ma di cosa stai parlando? Di questi tempi è ...surreale!

Saluti
Uno come tanti

Anonimo ha detto...

Perchè ci dividiamo tra sospesi e non...siamo tutti nella stessa merda....la cosa migliore sarebbe riprendere tutti a lavorare anche con qualche sacrificio,anche se ne abbiamo fatti tanti.
Un sospeso.

Anonimo ha detto...

ad ''uno come tanti'' e al capetto nullafacente di Bari che ha paura delle Agiline srl e non muove un dito se non gli pagano lo stipendio, purche' intero, come anche a chi dei colleghi si trova ad avere la loro stessa posizione e i loro stessi convincimenti, faccio una proposta: chiedete al personale di farvi SCAMBIARE con altrettanti sospesi di PARI capacita' e competenze, tanto ce ne sono TANTISSIMI!!
Avanti, cosa aspettate? Ce l'avete almeno questo coraggio?
O siete di quella brutta specie parassitaria che da molti anni si nasconde nelle pieghe della nostra azienda o dietro l'ombra del capo di turno?

Invio distinti saluti
Tanti come uno.

Anonimo ha detto...


A Bari l'altro giorno la Pace alla precisa domanda di un collega riguardo ad una eventuale garanzia circa la reale corrensponsione degli stipendi ai non sospesi ha chiaramente detto che in questo momento nessuno è in grado di garantire nulla tantomeno gli stipendi quindi di cosa stai parlando.
[...]
Sono uno di quelli non sospesi ma chissà perchè non sono contento anzi, e tu mi vieni a parlare di anni di stipendi in futuro, ma fammi il piacere, questa azienda è morta lo vuoi capire??? ai non sospesi hanno solo prolungato l'agonia di qualche mese ottimisticamente parlando.


Che criteri hanno usato ?

Che fine hanno fatto gli esperti di cruciverba e gli accaniti lettori di Repubblica ? TACI, CHE E' MEGLIO.

Anonimo ha detto...

Devo assolutamente rispondere a chi ha fatto l' affermazione che chi e' dal cliente si salvera' il c.lo e' il primo che deve andare a casa perche' e' il primo che non ha fatto niente da anni e spera di salvarsi il c..o come sempre anche questa volta.
Ma quale coraggio hai di insinuare che chi ha sempre lavorato e' privilegiato?
Chi ha lavorato ha lavorato per salvarti il c..o a proprie spese ed ora non ha piu' un soldo e nonostante la buona volonta' ora grazie a te' la commesa e' stata disdetta.
Perche' sono le persone come te' che ci hanno portato alla rovina dell' azienda ed e' l' ultima volta che ti rispondo perche' non meriti nessuna risposta sei troppo ignorante per capire.
Sei il primo da anni che deve essere mandato a casa ma grazie ai sindacati ti sei sempre salvato il c..o grazie a chi lavorava per mantenerti lo stipendo.
Infatti chi ha sempre lavorato ha potuto pagare gli stipendi per tutti fino meta' ottobre.
Ma dove vivi?
Ciao

Anonimo ha detto...

Daniele Salpietro
Dipendente Eutelia ;-)
Servo della Giustizia.

A parte il fatto che sei un poveraccio,
perchè non ti firmi più come sopra?
Rinneghi il passato?

Anonimo ha detto...

Ho appena finito di vedere in tv l'intervista a Samuele Landi ad "Effetto Domino" su la 7... e poi dicono che non bisogna disperare.

Samuele, falla finita per cortesia, oltre che patetico sei la vergogna degli imprenditori italiani! Sempre di più sembri il personaggio di quella barzelletta "...credevo fosse Rambo, e invece era Rimba...".

Anonimo ha detto...

http://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=11944

Anonimo ha detto...

premeso che la situazione è difficile per tutti

io sono sospesa,
non l'ho deciso io di non stare dal cliente e sono pronta a riandare
però su certi clienti/commesse "più sicuri" c'è stata anche un certa distribuzione dei posti
non vale per tutti ovviamente

io per anni mi sono pagata il mio di stipendio e magari ho fatto sì che ne pagassero anche qualcun altro

Anonimo ha detto...

A "Tanti come uno". Taci. Abbiamo letto ed udito abbastanza cazzate fino ad oggi

Anonimo ha detto...

Che criteri hanno usato ?

Questo lo vorrei sapere pure io!!!
certamente, come ha detto l'ing schirone, possono aver hanno commesso degli errori.

Che fine hanno fatto gli esperti di cruciverba e gli accaniti lettori di Repubblica ? TACI, CHE E' MEGLIO.

Su questo non posso che darti ragione anche io ho notato questa stranezza come quella che sono rimasti quelli che hanno uno stipendio più alto o ch enon hanno fato un secondo di sciopero ma non sono tutti. Ribadisco solo che chi è rimasto non è salvo da nulla come alcuni stanno dicendo in giro o ancora peggio che devono vergognarsi di venire in ufficio e andare dal cliente.

Anonimo ha detto...

Che tristezza leggere queste accuse assurde tra colleghi tutto questo astio tra di noi, con questo comportamento stiamo facendo il loro gioco distruggerci moralmente e dividerci.
Mettiamo da parte questo odio, così facendo non si va da nessuna parte la colpa di tutto questo sappiamo tutti di chi è.

Anonimo ha detto...

Penso che ormai sia finita, tra coloro che sono sospesi e fra un poco andranno in CIGS.
Ma anche chi è rimasto in azienda avrà poca vita, per un semplicissimo motivo i pezzi di merda, bastardi, lecchini, viscidi, coloro che hanno rovinato la Getronics e la Bull con i loro super stipendi sono sempre al loro posto:
Paganini-Zanenga-Aureli-Rosito-Pier Paolo Argiolas-Spersi

Anonimo ha detto...

CURIOSITA':
TUTTI I NON SOSPESI CHE NON HANNO ATTIVITA' DA FARE E MI SEMBRA CHE CI SONO MOLTI COME MAI INVECE DI ANDARE PRESSO VIA BONA SONO FORSE A CASA??? NON CREDO CHGE CI SIANO TUTTE QUESTE ATTIVITA' PER GLI AMICI DEGLI AMICI ;-)
------------------------------------
E perchè dovrebbero andare a Via Bona? Siccome tu ci vai pensi che tutti debbano fare altrettanto?

Anonimo ha detto...

Credo che la lista sulla base della quale sono partite le lettere di sospensione, sia quella fatta da Massa tenendo conto delle impugnative, credo che al 99% il criterio che era stato adottato fosse proprio questo. Essendo quindi una lista formulata solo con criterio di "fedeltà" ovviamente tutti i capi e pacetti ne sono stati esclusi. La cosa drammatica è che sappiamo bene Eutelia come aveva scelto i suoi "uomini"

Anonimo ha detto...

......
l'ing. Schirone è stato chiaro "ancora per poco saranno a loro posto" poi anche loro saranno toccati, anche se per loro non è prevista la CIGS.

io ha detto...

ISTITUZIONI!
STANNO AFFAMANDO QUESTA GENTE E LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CHE STA A GUARDARE E' IL VERO SCANDALO. NON VOGLIO PARLARE DELLA REPUBBLICA FONDATA SUL LAVORO, CHE C'E' DA PIANGERE. NEMMENO DELLA DIGNITA' DEL LAVORATORE, CHE CE L'ABBIAMO DAVANTI AGLI OCCHI.
MA PARLIAMO DELLE AMMINISTRAZIONI CHE HANNO DISDETTO I CONTRATTI;
DELLE AMMINISTRAZIONI COMMITTENTI CHE NON HANNO PAGATO GLI STIPENDI AL POSTO DI EUTELIA, DEFALCANDOLI DA QUANTO A QUESTA DOVUTO;
DELL'ORRENDO STILLICIDIO DI UNA SENTENZA CONTINUAMENTE RIMANDATA MENTRE I LAVORATORI NON VENGONO PAGATI E CONTINUANO A STARE PRESSO IL CLIENTE ANTICIPANDO SENZA CERTEZZA DI RIENTRO;
DELLA SOSPENSIONE DAL SERVIZIO DI TANTI LAVORATORI IN BASE A IGNOTI CRITERI E A IGNOTE CONDIZIONI, MENTRE I SINDACATI DICHIARANO DI NON AVERNE AVUTO AVVISO E DI NON ESSERE STATI INTERPELLATI (ESISTE O NO UNA PROCEDURA SINDACALE DA RISPETTARE?);
DEGLI AMMORTIZZARTORI SOCIALI CHE NON SONO ANCORA STATI ATTIVATI PER CHI E' SOSPESO, E COMUNQUE NON HA PERCEPITO STIPENDIO PER MESI;
DEL BLOCCO DELL'ACCESSO AI SERVIZI DELLA INTRANET PER TUTTI I LAVORATORI SOSPESI, AI QUALI E' STATO IMPEDITO IL DISBRIGO DI FACCENDUOLE QUALI LA RICHIESTA DEI RIMBORSI, NON SO SE MI SPIEGO: UNA VESSAZIONE A TUTTI GLI EFFETTI.
NON VOGLIO PARLARE DELLO STATO DI DIRITTO, CHE ORMAI NON ABBIAMO PIU' LACRIME.
MA PARLIAMO DELLA POSSIBILITA' DI DIFENDERE E TUTELARE I PROPRI DIRITTI E LA PROPRIA DIGNITA' CHE DEVE ESSERE UNA POSSIBILITA'TUTTI E NON UNA CONCESSIONE;
PARLIAMO DELLE CONDIZIONI IN CUI VERSANO TANTI LAVORATORI CHE NON POSSONO MANTENERE LE LORO FAMIGLIE PERCHE' NON PERCEPISCONO COMPENSO PER IL PROPRIO LAVORO;
PARLIAMO DI UNA TUTELA LEGALE CHE A QUESTI LAVORATORI E' PRECLUSA PERCHE' GLI AVVOCATI COSTANO; NON SEMBRA FATTO APPOSTA?
ISTITUZIONI!
COME SI PUO' NON VEDERE TUTTO QUESTO IN UN PAESE CHE SI PRETENDE CIVILE?
COME SI PUO' SOPPORTARNE LA VISTA?
COME PUO' LO STATO GARANTE DEI DIRITTI PERMETTERE CHE I DEBOLI, RESI ANCORA PIU' DEBOLI, VENGANO CALPESTATI?
ISTITUZIONI!
HO CREDUTO FINO A IERI NELLO STATO E NELLA PUBBLICA AMMIINISTRAZIONE. C'E' ANCORA SPERANZA DI VEDERE UN GUIZZO DI LEGALITA' E DI TENSIONE VERSO LA GIUSTIZIA O DEVO PROPRIO VERGOGNARMENE?

Anonimo ha detto...

Invito i sindacati di Roma ad effettuare le iniziative tipo quelle di Milano; sempre per la trasparenza e la partecipazione di tutti;(SOGNARE NON E' VIETATO!!!)

Lunedì 8-Marzo tutto il giorno prosieguo riunioni di gruppo su sospensioni/cassa integrazione

Lunedì 8-Marzo ore 12.15 briefing

Anonimo ha detto...

Roma - Ore 10,30 V. Bona - 'La verità sull'esternalizzazione di Agile' Intervengono:
- Lidia Undiemi – Responsabile nazionale IDV del settore 'Trasformazioni d’impresa e tutela dei diritti'
- Rosa Rinaldi - Vice presidente provincia Roma
- Enrico Ceccotti - Resp. Economia e Lavoro PD.

Anonimo ha detto...

Concordo l' azienda cosi' non puo' reggere e neanche proseguire.
La solita storia da anni chi ha sempre lavorato e portato utili viene lasciato a casa mentre gli amici degli amici lecchini etc. con stipendi stratosferici si salva.
Ma si salva da cosa?
Credono ancora alle vacche grasse olivettiane e dei sindacati ma spero che incominci finalmente la riorganizzazione come tutte le aziende sane altrimenti il futuro lo conosciamo gia' da anni.
Il fallimento e' inevitabile.
Prego i custodi o chi per altro di diffidare della vecchia dirigenza come per altro si era detto nella maggior parte delle assemblee visto che ci ha portato alla canna del gas per la loro incompetenza.
E guarda a caso sono gli unici che rimangono in carica.
In carica di che cosa non si sa' le commesse oramai sono sparite e nessuno ha attivita' da fare.
Purtroppo come al solito ci rimettono i lavoratori che hanno sempre lavorato ma forse visto che hanno sempre lavorato una soluzione la trovano.
Altrimenti come pensano di far proseguire l' azienda.
Forse in questo momento e' meglio essere sospesi almeno la cassa integrazione la prendi e puoi trovarti un altro lavoro.
Perche' visto l' andazzo e meglio non rientrare ne' in eutelia ne' in agile visto che gli interlocutori sono sempre gli stessi.
Gli stessi che ci hanno portato a questa m.r.da.
Arrivederci`

Anonimo ha detto...

per chi ha scritto:
"Penso che ormai sia finita, tra coloro che sono sospesi e fra un poco andranno in CIGS.
Ma anche chi è rimasto in azienda avrà poca vita, per un semplicissimo motivo i pezzi di merda, bastardi, lecchini, viscidi, coloro che hanno rovinato la Getronics e la Bull con i loro super stipendi sono sempre al loro posto:
Paganini-Zanenga-Aureli-Rosito-Pier Paolo Argiolas-Spersi"

Ti sei scordato di Malasomma e dei suoi simili in puglia ed in sicilia che non hanno mai fatto una cazzo (perchè non capiscono un cazzo) ed hanno preso lo stipendio sul nostro lavoro. Noi lavoravamo e loro pianificavano

Anonimo ha detto...

Roma - Ore 10,30 V. Bona - 'La verità sull'esternalizzazione di Agile' Intervengono:
- Lidia Undiemi – Responsabile nazionale IDV del settore 'Trasformazioni d’impresa e tutela dei diritti'
- Rosa Rinaldi - Vice presidente provincia Roma
- Enrico Ceccotti - Resp. Economia e Lavoro PD.

---------------------------------------
ci diranno che abbiamo ragione che siamo in mano ad una banda di ladri, che qualcuno ci guadagna come i custodi ed i loro consulenti il sindacato e noi ...sospesi e licenziati mi sembra un po poco. LA POLITICA CHE FA? ... cerca voti

Anonimo ha detto...

------------------------------------
E perchè dovrebbero andare a Via Bona? Siccome tu ci vai pensi che tutti debbano fare altrettanto?

sabato, 06 marzo, 2010

******************************************************

Se oggi siamo così rovinati è anche grazie ai pezzi di merda come te!
Vergognati, la tua sensibilità di uomo fa schifo quanto te!

Anonimo ha detto...

Riflessione.
Dai tempi di Eutelia sono passati alcuni anni.
Abbiamo seguito il sindacato, fatto scioperi, manifestazioni,...
Ora scopriamo che la "migliore" delle possibilità per noi è la Cigs!!!
Gran risultato. Ammesso e non concesso che lo raggiungiamo...
Saluti
Uno come tanti

Prof.Spugna ha detto...

Caro amici, ex-collega,

"Daniele Salpietro
Dipendente Eutelia ;-)
Servo della Giustizia.

perchè non ti firmi più come sopra?
Rinneghi il passato?


1) Perché non siamo (o meglio siete) più Eutelia da un bel pezzo;

2) Perché mi sono dimesso da Agile;

3) Ciò che sono ne è certo una firma, e se non l'hai ancora capito dopo 4 anni che scrivo sul blog...io non posso aiutarti.


Burattini e Burattinai

Finalmente si inizia a vedere il fondo in questa triste vicenda, già nonostante non ci sia più Landi, Liori, Massa, Schisano, etc.... l'azienda continua a fare acqua da tutte le parti ed ecco emergere finalmente le cause vere.

Opportunità!?

Qua fuori il lavoro non manca di certo per un'azienda IT che abbia le capacità e le competenze: più restate ancorati ai burattini, più gli altri occuperanno un posto che è sempre stato nostro (oramai vostro solo).

Spero possiate tutti presto tornare a lavorare davvero, lasciandovi dietro le spalle tutti coloro che fino ad oggi guardano l'orticello interno dell'azienda e non più all'immenso mercato di opportunità che ci sono qui fuori sui clienti.

Ben tornato!
Questa è stata la prima di tante riposte che ho ricevuto quando ho informato clienti, amici e partner del mio combiamento...spero vivamente di poter inviare a ciascuno di voi lo stesso non appena tornerete tutti a servire il nostro paese con le Vs. professionalità :-)

Change is good, è proprio vero!

Grazie,
Daniele Salpietro
Servo della Giustizia

Anonimo ha detto...

e certo che cerca voti, senò chi ca...! vota il PD.
Un partito che non serve a niente, ogni volta che ha governato ci siamo sempre morti di fame.. io non li farei neanche entrare.
...COMPAGNO TU PORTA CHE IO MAGNO...

Anonimo ha detto...

a chi parla di cigs come di un fatto scontato,
mi pare che non si vede neanche quella !!!!

Anonimo ha detto...

a chi si meraviglia dell'astio interno:
anche io mi sono molto meravigliata di forme di maleducazione, forme di mobbing che ho subito anche da parte di alcuni colleghi
e poi non facccio neanche parte di qualche clan

sembra strano eppure è la verità e spero che chi lo ha fatto a me lo possa provare,
ma non succederà perchè il modello vincente è chi è fuurbo/a, str..o/a, prepotente

Anonimo ha detto...

Ti sei scordato di Malasomma e dei suoi simili in puglia ed in sicilia che non hanno mai fatto una cazzo (perchè non capiscono un cazzo) ed hanno preso lo stipendio sul nostro lavoro. Noi lavoravamo e loro pianificavano
----------------------------------
Hai ragione ho scordato Giuseppe Malasomma, super lecchino dai tempi della Getronics, quando faceva gli imbrogli e rubava soldi da PCM. Adesso è il galoppino di Antonio Rosito, che personaggio il Barese fa vomitare.
Denunciamo i nomi di chi ha rovinato l'azienda e continua a rubare.

Anonimo ha detto...

Perchè il sindacato non denuncia che quelli stronzi di custodi si sono affidate alle primee linee di venduti, prima leccavano il culo a Landi poi a Massa.
Ecco chi sono:
Paganini-Zanenga-Aureli-Rosito-Pier Paolo Argiolas-Spersi-Malasomma e sicuramente dimentico qualcuno.
Devono essere licenziati subito, con i loro stipendi paghiamo almento 20 dipendenti.
Oltretutto non fanno un cazzo, non sono operativi e non portano soldi alle casse dell'azienda.
Non hanno mai lavorato ma fatto solo danni.
A morte

Anonimo ha detto...

Mentre noi stiamo per morire e buttare nel cesso la nostra vita grazie alla CIGS il custode Schirone è andato sulla neve a mangiarsi i soldi che sti sta rubando da questa vertenza. Prego il Signore che una valanga lo sotterri e il suo corpo non venga più ritrovato!
Per le due troie la peggior bestemmia che gli si può mandare è che non devono vedere e prendere un c...o per i prossimi 5 anni. Sai come soffrono!!!!!

Anonimo ha detto...

CUSTODI=LADRI
CUSTODI=ROVINA DELL'AZIENDA
CUSTODI=PARACULI
CUSTODI=LANDI-MASSA
CUSTODI=PAPPA E CICCIA CON IL SINDACATO

Anonimo ha detto...

Caro Bellisai (nazionale FIM) e caro Rocchetti (nazionale UILM) siete due merde, due venduti al Ministero e lecchini dei custodi.
Spero che i vostri figli possano passare tutte le disgrazie che stiamo passando noi e la maledizione vicolpirà sempre, per tutte le generazioni.
Vi romperemo il culo

Anonimo ha detto...

Renato Vicano grande truffatore. Hai finito di fumare la pipa? Quanti soldi ti stai rubando dal sindacato e da Vendola??
VICANO MERDA

Anonimo ha detto...

Ma perchè i colleghi Baresi non lo prendono nel culo e se ne vanno via. Se avete coraggio dimettetevi tutti. Siete dei parassiti alle spalle del Governo.
Avete leccato per bene il culo a Vendola e adesso volete la CIGS per MANGIARVIi soldi della Regione Puglia e contemporaneamente i soldi del Governo Italiano.
Ricordate quando tutti i dipendenti hanno subito la solidarietà tranne voi grandi paraculi?
Adesso volete la CIGS poichè avete già un accordo sottobanco vero?
SIETE LA ROVINA DELL'AZIENDA
BASTARDI LECCHINI EGOSTI
BARESI MERDE

Anonimo ha detto...

Trovo su Internet e riporto :

//////////////////////////
La Suprema Corte, con la sentenza n. 16805 del 2003, ha evidenziato che l'art.4 comma 9 della L. n.223/91, " ... nella parte in cui fa obbligo al datore di lavoro di indicare puntualmente le modalità con le quali sono stati applicati i criteri di scelta, è diretta a rendere trasparente la scelta operata così da porre i lavoratori interessati, le organizzazioni sindacali e gli organi amministrativi in condizione di controllare la correttezza dell'operazione e la rispondenza agli accordi raggiunti. Non soddisfa certamente tale esigenza la trasmissione dell'elenco dei lavoratori licenziati e la comunicazione dei criteri di scelta concordati con le organizzazioni sindacali. Né a tal fine è sufficiente la predisposizione di un meccanismo di applicazione in via successiva dei vari criteri.
Va considerato, infatti, che anche in un siffatto sistema, vi è necessità in primo luogo di controllare se tutti i dipendenti in possesso dei requisiti previsti (...) siano stati inseriti nella categoria da scrutinare; in secondo luogo, nel caso in cui i dipendenti inseriti nella predetta categoria siano in numero superiore ai previsti licenziamenti, vi è necessità di controllare se siano stati correttamente applicati i criteri di valutazione comparativa per la individuazione dei dipendenti da licenziare".
Sulla scorta delle considerazioni che precedono, deve ritenersi che la trasmissione, da parte della Società convenuta, dell'elenco dei lavoratori licenziati con l'indicazione dei criteri di scelta predeterminati, anche nell'ordine di applicazione, alle OO.SS e agli Uffici Regionali del Lavoro, non soddisfi le esigenze di garanzia che l'art.4 comma 9 L. n.223/91 mira a tutelare.
. . . . . . . . . .
E' altrettanto evidente, infatti, che in ogni licenziamento collettivo, nel caso in cui alcuni dipendenti in possesso dei requisiti richiesti vengano sottratti alla selezione, potrebbero essere licenziati al loro posto altri lavoratori che non lo sarebbero stati nell'ipotesi in cui anche i primi fossero stati sottoposti al dovuto scrutinio.

/////////////////////////////

Se è così, e le RSU sono titolate a garantire quanto sopra, credo che dovremmo esigere da loro un’analisi puntuale delle scelte effettuate: è un loro compito. Dal momento che il diritto ci riconosce gli strumenti per evitare possibili ingiustizie nelle scelte effettuate - e sappiamo che, a volerle cercare, ne salterebbero fuori – dobbiamo pretendere tutte le garanzie del caso.
E non venitemi a dire che ci manca il tempo per farlo perchè qui tutti, dai custodi al governo alle RSU, sanno che la procedura in atto è impugnabilissima da un punto di vista formale: facciamola ripartire secondo le regole.

Anonimo ha detto...

Per il 10 marzo tutti a Roma con familiari e amici.
Dobbiamo essere più numerosi possibile, e il sindacato deve organizzare pullman da tutta italia.
Gratissssssssssss.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Mentre noi stiamo per morire e buttare nel cesso la nostra vita grazie alla CIGS il custode Schirone è andato sulla neve a mangiarsi i soldi che sti sta rubando da questa vertenza. Prego il Signore che una valanga lo sotterri e il suo corpo non venga più ritrovato!
Per le due troie la peggior bestemmia che gli si può mandare è che non devono vedere e prendere un c...o per i prossimi 5 anni. Sai come soffrono!!!!!

domenica, 07 marzo, 2010

*************************************************


NOOOOOOO, volevo proprio darglielo a quelle due troie!

Anonimo ha detto...

Quanti ne sono rimasti??

I nostri Successi
Agile è il partner che attraverso la consulenza, l’integrazione, l’implementazione e la gestione di soluzioni infrastrutturali aiuta le più importanti organizzazioni nazionali e la pubblica amministrazione a massimizzare il valore degli investimenti in tecnologia e ad accrescere l’interazione con i loro clienti e i cittadini.

Hanno scelto Agile:


Arma dei Carabinieri
Banca d’Italia
Banca Nazionale del Lavoro
Banca Popolare di Milano
British Telecom Italia
Camera dei Deputati
Comuni di Milano, Torino, Roma, Firenze, Siena, Bari, Aosta, Reggio Emilia, Potenza, Pisa
Consip/CNIPA
COOP Adriatica
Credito Valtellinese
Dell
Deutsche Bank
ENEL
FIAT Group Generali Assicurazioni
Gruppo Unicredit
Gruppo Credit Agricole
Guardia Costiera
IBM
ING Bank
INAIL
INPDAP
Intesa SanPaolo
Istituto Nazionale Tumori di Milano
Ministero dell’Ambiente, Interno, Lavoro, Trasporti, Giustizia, Affari Esteri, Economia e Finanza
Pininfarina
Polizia di Stato Porto di Ancona
Poste Italiane
Province di Torino, Bologna, Milano, Napoli, Venezia
RAI
Regione Toscana, Sicilia, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Basilicata
Sisal
Sky Italia
Telecom Italia
TSF
UNIRE
Vodafone

Anonimo ha detto...

le casse sono piene di soldi... usiamoli per una giusta causa, finanziamo il viaggio a chi viene da fuori Roma.

Anonimo ha detto...

domani 8 marzo alle 10,30 i lavoratori di Napoli incontreranno alcui esponenti politici del centro sinistra alla sala multimediale del consiglio comunale in Via Verdi

Anonimo ha detto...

Se oggi siamo così rovinati è anche grazie ai pezzi di merda come te!
Vergognati, la tua sensibilità di uomo fa schifo quanto te!

------------------------------------
Grazie. Per foruna che tra di noi ci sono dei veri gladiatori come te.

Buon karaoke

Anonimo ha detto...

Io sono stata tra gli ultimi ad impugnare la cessione e sono stata sospesa mentre alcuni miei colleghi che l'hanno impugnata tra i primi non sono stati sospesi

Sinceramente preferisco essere sospesa che pagare io per poter lavorare, visto che l'adsl, l'energia elettrica e uso pc e telefono non mi sono mai stati rimborsati...

Anonimo ha detto...

"Daniele Salpietro
Dipendente Eutelia ;-)
Servo della Giustizia.

perchè non ti firmi più come sopra?
Rinneghi il passato?

1) Perché non siamo (o meglio siete) più Eutelia da un bel pezzo;

2) Perché mi sono dimesso da Agile;

3) Ciò che sono ne è certo una firma, e se non l'hai ancora capito dopo 4 anni che scrivo sul blog...io non posso aiutarti.


E' possibile sapere dove sei andato a lavorare? O è notizia che a noi, comuni mortali, non è dato a sapere?
THX.

Anonimo ha detto...

NESSUN CRITERIO E' STATO SEGUITO E RISPETTATO!! MA LO VOLETE CAPIRE CHE LE LISTE SONO STATE FATTE ESCLUSIVAMENTE DAI CAPI EX GETRONICS CHE SI SONO SALVATI SOLO IL LORO ORTICELLO!! SVEGLIA!!!!!! MA COME E' POSSIBILE CHE UNA MAREA DI CAPI E CAPETTI CHE PRENDONO UN SACCO DI SOLDI SONO TUTTI AL LAVORO E CHI DOVREBBE LAVORARE E' STATO MANDATO A CASA!!!!E CHI E' COSì CONTENTO DELLA CIGS SI FACCIA AVANTI E SI OFFRA VOLONTARIO CON NOME E COGNOME INVECE SOLO DI SCRIVERE MINCHIATE! ANDATE TUTTI AFF....

Anonimo ha detto...

I fondi CIGS sono gestiti dallo Stato ma vengono alimentati per la maggior parte dalle aziende private e dai lavoratori; quindi allo Stato nessun danno economico mandare gente in CIGS; di contro, se ci portano in Poste o altre realtà a partecipazione statale allora si che farebbero danno alle casse di Tremonti.

Anonimo ha detto...

I fondi CIGS sono alimentati per la maggior parte con i contributi dei lavoratori e dalle aziende; pertanto, nessun danno alle casse dello Stato; di contro, se dovessimo entrare a far parte di enti o società a partecipazione o controllo statale allora si che ci sarebbero danni alle casse di Tremonti e con il c.zzo che ci integrano in Poste, Finmeccanica o altri.

Anonimo ha detto...

I fondi CIGS sono alimentati per la maggior parte con i contributi dei lavoratori e dalle aziende; pertanto, nessun danno alle casse dello Stato; di contro, se dovessimo entrare a far parte di enti o società a partecipazione o controllo statale allora si che ci sarebbero danni alle casse di Tremonti e con il c.zzo che ci integrano in Poste, Finmeccanica o altri.